Chi era Re Artù? E’ esistito realmente?

Chi era Re Artù? E’ esistito realmente?

Chi era Re Artù?

E’ esistito realmente?

Chi era Re Artù? King Arthur, 2004, Antoine Fuqua, Clive Owen, Keira Knightley, Artù, Ginevra
Una scena di King Arthur, che ha come protagonisti Clive Owen e Keira Knightley
Sei qui: Home » Chi era Re Artù? E’ esistito realmente?

Chi era Re Artù? Chiunque conosce la leggenda a arturiana raccontata in diversi film, cartoni ed addirittura serie tv. Tra le pellicole dedicate a questo leggendario re oltre ai celebri Excalibur (1981), King Arthur (2004), Monty Python e il Sacro Graal (1975) e Il primo cavaliere (1995) si possono ricordare Arthur & Merlin – Le origini della leggenda (2015), Un astronauta alla tavola rotonda (1979), Le avventure di un americano alla Corte di re Arturo (1921), Camelot (1967), Il cavaliere del mistero (1954), I cavalieri della Tavola Rotonda (1953), Sir Gawain e il Cavaliere Verde (2021), King Arthur – Il potere della spada (2017), Lancillotto e Ginevra (1974), Il mistero del principe Valiant (1997), Un ragazzo alla corte di re Artù (1995) e L’ultima legione (2007).

Tra i film d’animazione non si possono non citare La spada magica – Alla ricerca di Camelot (1998), La spada nella roccia (1963). Invece tra le serie televisive avrete visto almeno una fra Artù re dei Britanni (1972-73), Camelot (2011), Cursed (2020), I disastri di Re Artù, Merlin (2008-12). Tra le serie d’animazione si possono ricordare Darkstalkers (1995), Re Artù e i cavalieri della tavola rotonda (1992-93), l’anime La spada di King Arthur (1979-80). Il personaggio di Artù compare nella serie a fumetti Principe Valiant e nella omonima versione animata statunitense.

Re Artù è un leggendario condottiero britannico protagonista di diversi romanzi e storie medievali, che difese la Gran Bretagna dagli invasori Sassoni tra la fine del V secolo e l’inizio del VI. Chi era Re Artù quindi? Quello che conosciamo della sua vita è principalmente frutto di folclore e dell’invenzione letteraria. La sua reale esistenza è stata discussa e contestata dagli storici moderni.

Chi era Re Artù? Molti storici hanno indagato sul personaggio nel corso degli anni

Tra le fonti che ci raccontano la vita e le gesta di Re Artù possiamo ricordare gli “Annales Cambriae“, la “Historia Brittonum” e gli scritti di Gildas di Rhuys. Gildas di Rhuys scrisse “De Excidio et Conquestu Britanniae“, che racconta la storia dei Britanni prima e durante la venuta dei Sassoni. Descrive anche le vicende di Ambrosio Aureliano, condottiero Romano-Britannico e leggendario zio paterno di Re Artù. Il suo scritto è la prima fonte di ispirazione per gli scrittori arturiani.

Re Artù è diventato un figura importantissima soprattutto grazie alla celebre cronaca “Historia Regum Britanniae” scritta in latino da Goffredo di Monmouth nel XII secolo. Non si sa quanto l’opera si sia ispirata alla mitologia gallese e quanto sia opera dell’immaginazione di Goffredo di Monmouth. Goffredo a cui si son ispirati tutti gli scritti successivi racconta che Artù era un re di Bretagna che sconfisse i Sassoni e fondò un impero in Gran Bretagna, Irlanda, Islanda, Norvegia ed infine Gallia.

La figura di Re Artù nelle opere di Chrétien de Troyes e Sir Thomas Malory

Goffredo aveva già introdotto nel suo scritto personaggi come Uther Pendragon, lo zio Ambrosio Aureliano, Mago Merlino, Ginevra, la moglie di Artù, la spada Excalibur, il concepimento di Artù nel castello di Tintagel, la sua ultima battaglia contro Mordred a Camlann e il riposo finale ad Avalon. E’ stato però lo scrittore francese Chrétien de Troyes ad aggiungere alla storia il personaggio di Lancillotto e il Santo Graal del XII secolo.

Sir Thomas Malory nel XV secolo scrisse “La morte di Artù“, un’opera che mette insieme diversi romanzi francesi e inglesi su Re Artù a cui l’autore aggiunge elementi propri e frutto della sua fantasia. Thomas Malory nella sua opera descrive Artù non solo come un sovrano britannico, ma anche come un potentissimo Imperatore romano per sottolineare la sua discendenza con la nobiltà romana.

Le teorie su chi era Re Artù

Tutti sanno che il futuro re britannico estrasse dalla roccia la mitologia spada celtica Excalibur. Mago Merlino aveva predetto che solamente l’uomo in grado di estrarre la spada nella roccia sarebbe diventato il sovrano e Artù fece proprio questo. Le sue vicende fantastiche tra magia e battaglie sono chiaramente un miscuglio di folklore e frutto dell’immaginazione dei vari autori. Chi era il Re Artù diventato leggenda nella realtà? Era un uomo reale?

I primi racconti su di lui risalgono al IX secolo e raccontano la sua battaglia contro gli eserciti sassoni invasori, quindi è probabile che se Re Artù fosse esistito realmente sarebbe vissuto al tempo delle invasioni. Alcuni storici suggeriscono che la figura di questo leggendario Re si ispirasse al comandante militare romano Lucius Artorius Castus. Il film King Arthur del 2004, diretto da Antoine Fuqua ed interpretato da Clive Owen e Keira Knightley, segue questa linea di pensiero e lo descrive come un soldato romano.

Altri storici suggeriscono che il suo personaggio si ispiri a Riotamo, re dei Britanni nel V secolo. Non sapremo mai chi era Re Artù, in ogni caso, che sia reale o meno, la sua storia rimane comunque affascinate.

Di cosa para King Artur

Il film è ambientato nel V secolo quando l’Impero Romano è in declino e si sta ritirando dalla Britannia. Un gruppo di cavalieri sarmati e il loro comandante romano per metà britannico Artorius Castus, noto come “Artù” si stanno preparando a tornare a casa fino a quando il vescovo Germanius non ordinerà loro di completare l’ultima missione. Devono evacuare un’importante famiglia romana che si trova a nord del Vallo di Adriano. Artù e i suoi fidati uomini Lancillotto, Tristano, Galvano, Bors, Galahad e Dagonet partono così per la missione.

Sapevate chi era Re Artù? Una figura citata in numerosissime opere teatrali, cinematografiche, serie tv, fumetti e canzoni. Chi non lo cosce al giorno d’oggi!

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Se vi è piaciuto questo articolo su chi era Re Artù, trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità. Inoltre se volete conoscere maggiormente la figura di Re Artù potete leggere “L’ultima legione“, un romanzo storico dello scrittore modenese Valerio Massimo Manfredi. travate il link in fondo all’articolo,

Luca Miglietta

L’ultima legione – sponsorizzato

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terninator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Link Utili
Contatti blog Chi sono Note legali

Informazioni utili

----- Telegram: Canale su Telegram su cui trovare gli aggiornamenti del blog -----

----- WhatsApp: Canale e gruppo WhatsApp su cui trovare gli aggiornamenti del blog ----

Ecco invece gli account Instagram, Twitter e Facebook dove seguire le ultime notizie sul cinema, le serie Tv, la musica ed i videogiochi. Inoltre troverete tutti gli aggiornamenti del blog e gli ultimi articoli sulle curiosità collegate a film e serie ed approfondimenti su interessanti argomenti. Ovviamente non mancherà uno sguardo alle ultime uscite nelle sale cinematografiche e sulle piattaforme streaming Amazon Prime Video, Netflix, Disney+ e Now TV.

Avvertenze

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dellintrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta.
Non mi resta che augurarvi una buona navigazione e permanenza sul sito non son solo film ed ovviamente una buona lettura!