Coppola su Marlon Brando nel Padrino

Coppola su Marlon Brando nel Padrino

Francis Ford Coppola su Marlon Brando nel Padrino

Il regista racconta come convinse la produzione a scritturare l’attore nel suo film

Coppola su Marlon Brando nel Padrino, The Godfather, 1972, Francis Ford Coppola, Marlon Brando, don Vito Corleone, gatto
Una scena de Il padrino che ha come protagonista Marlon Brando nel ruolo di Don Vito Corleone
Sei qui: Home » Coppola su Marlon Brando nel Padrino

Francis Ford Coppola qualche tempo fa aveva raccontato una serie di aneddoti su Marlon Brando nel Padrino. Il padrino assieme al suo sequel Il padrino parte II e ad Apocalypse Now sono considerati i tre film capolavoro del regista italoamericano. Francis Ford Coppola nel 1972 dirige Il padrino, la prima pellicola della trilogia omonima. Un trittico di film che vanta attori del calibro di Marlon Brando, Al Pacino, Robert De Niro, James Caan, Robert Duvall, John Cazale e Diane Keaton. La sceneggiatura del Padrino è liberamente ispirata all’omonimo romanzo di Mario Puzo.

Francis Ford Coppola ha spiegato come è riuscito ad avere Marlon Brando nel suo film: “all’inizio, quando proposi di ingaggiare Marlon Brando, il presidente della Paramount si rifiutò categoricamente”. Il regista però voleva l’attore a tutti i costi perché lo considerava perfetto per il ruolo. Francis Ford Coppola continua: “così risposi: ‘che volete allora da me? Vi propongo il miglior cast e voi mi impedite di utilizzarlo'”.

Il regista poi prosegue spiegando cosa accadde in quella circostanza: “poi si ritirarono per deliberare. Tornarono e dissero: ‘abbiamo deciso che va bene ma a tre condizioni. Deve fare un provino; deve rilasciare una dichiarazione nella quale si impegna a rimborsarci in caso di cattiva condotta e deve fare il film gratis’. Io accettai subito”. Francis Ford Coppola accettò le condizioni della produzione perché non poteva pensare ad un attore diverso da Marlon Brando per interpretare Don Vito Corleone nel Padrino.

Francis Ford Coppola racconta che Marlon Brando fu fondamentale per creare il personaggio di Don Vito Corleone nel Padrino

C’era però un problema: Francis Ford Coppola voleva assolutamente Marlon Brando nel suo film, ma non lo conosceva neanche! Non sapeva come avrebbe reagito alla proposta e neppure che carattere avesse. Francis Ford Coppola spiega cosa accadde quando conobbe l’attore: “così chiamai Brando al telefono. Non lo conoscevo neanche. Non gli dissi che doveva farlo gratis e tutto il resto, ma solo che volevo fare delle prove con lui per il film Il Padrino”.

L’attore accettò, e quando Francis Ford Coppola vide per la prima volta Marlon Brando sul set del Padrino capì che era l’attore giusto per la parte. Il regista prosegue spiegando perché l’attore era l’incarnazione di Don Vito Corleone: “quando lo vidi, prima si tolse la giacca e poi, mentre si pettinava i capelli all’indietro con la brillantina, mi disse che al personaggio nel libro sparano un colpo vicino alla gola e quindi doveva parlare con la voce bassa”. Insomma Marlon Brando aveva già le idee chiare sul suo personaggio.

Marlon Brando mostrò al regista come poteva parlare a voce bassa: “dopo prese dei pezzi di carta e li mise in bocca per assomigliare ad un bulldog. Io rimasi senza parole”. Un’intuizione molto intelligente da parte di Marlon Brando che piacque subito a Francis Ford Coppola. Marlon Brando fu anche molto importante per un collega perché fu molto utile al giovane Al Pacino che rischiava di essere licenziato sul set del Padrino. Approfondisco il tema in questo articolo: Al Pacino rischiò il licenziamento sul set del Padrino.

Il video che riassume quello che ha detto Francis Ford Coppola su Marlon Brando sul set del Padrino

Se volete un approfondimento su quello che ho detto vi consiglio di vedere questo video in streaming su YouTube cliccando su questo link: curiosità. Nel video sintetizzo quello di cui vi ho parlato in questo articolo. Cliccate sul tasto play e godetevi il video.

Altre curiosità su Francis Ford Coppola e su Marlon Brando e sul Padrino

Non trovate interessante questa rivelazione di Coppola su Marlon Brando nel Padrino? Dopo aver letto le considerazioni di Coppola su Marlon Brando, potete leggere anche questi interessanti pezzi sull’attore:

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Vi è piaciuto questo articolo sulle rivelazioni di Francis Ford Coppola su Marlon Brando sul set del Padrino? Trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità.

Luca Miglietta

T-shirt – sponsorizzato

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.