Crea sito

I denti di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody

I denti di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody

Il film fa una rappresentazione abbastanza fedele del cantante dei Queen e per questo anche Rami Malek ha i denti pronunciati

I denti di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody, 2018, Bryan Singer, Rami Malek, Freddie Mercury
Una scena di Bohemian Rhapsody, che ha come protagonista Rami Malek nel ruolo di Freddie Mercury
Sei qui: Home » I denti di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody

Avrete sicuramente notato i denti di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody. La pellicola è uscita nell’ottobre del 2018 ed ha subito avuto un enorme successo al botteghino in tutto il mondo. Ha ricevuto ben quattro Oscar durante la novantunesima edizione degli Academy Awards, il premio al miglior attore, miglior montaggio, miglior montaggio sonoro e miglior sonoro.

Bohemian Rhapsody è un film biografico musicale diretto da Bryan Singer, che racconta la storia di Freddie Mercury, il leggendario frontman dei Queen dai difficili inizi, fino alla sua ascesa a superstar internazionale. Descrive sia i momenti migliori ed i successi, che i momenti di sconforto nella sua vita, cercando di rappresentare in maniera fedele seppur romanzata la storia di Freddie Mercury. Ho scritto “rappresentazione romanzata” perché Bohemian Rhapsody non è del tutto fedele alla vera storia di Mercury.

La critica ha però apprezzato l’interpretazione di Rami Malek che ha rappresentato in maniera molto intensa la star dei Queen, dando vita ad una caratterizzazione lodevole. Non sorprende in ogni caso che Bohemian Rhapsody, seppur dividendo la critica, abbia avuto un notevole successo di pubblico, incassando 216 milioni di dollari nel Nord America e 687 milioni nel resto del mondo, per un totale di 903 milioni di dollari.

I denti di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody erano molto pronunciati come nella realtà

L’attore di Mr. Robot, Papillion e No Time to Die riesce a ridare vita in maniera fedele al cantante, dai gesti e della presenza scenica di Mercury. E’ stata proprio questa abilità nel ricostruire ogni piccolo gesto del cantante ad aver conquistato la critica e il pubblico. Assomigliava in maniera incredibile a Freddie Mercury non solo per il trucco e per i gesti, ma anche per la voce quando cantava, che, seppur non raggiungendo le vette dei leader dei Queen, era comunque impeccabile.

Una caratteristica distintiva dell’interpretazione di Freddie Mercury di Rami Malek era la sua pronunciata dentatura superiore. A prima vista, non conoscendo il cantante, si poteva pensare che la dimensione dei denti fosse esagerata e frutto della finzione cinematografica. Eppure il cantate dei Queen aveva proprio questo tipo di dentatura e una conformazione della bocca diversa dal solito.

I denti di Freddie Mercury erano sporgenti e questo gli dava un sorriso inconfondibile

Il sorriso di Freddie Mercury, proprio come la sua voce leggendaria, erano unici nel suo genere. Il motivo per cui aveva una voce così difficile da imitare era dovuta anche ai mesiodens, detti anche denti soprannumerari. Una sindrome che provoca una asimmetrica degli incisivi centrali.

Freddie Mercury aveva quattro incisivi in più che creavano un sovraffollamento di denti nella bocca e causavano una forma di malocclusione, conosciuta in ortodonzia come “overjet“. I suoi denti anteriori sono stati così spinti più in avanti del normale e hanno dato vita al famoso ed iconico sorriso di Freddie Mercury.

Perchè una sta senza problemi economici come Freddie Mercury non ha deciso di fare una operazione ai denti?

La prima cosa che potrebbe venirvi in mente è quella di chiedervi perché una star del rock, con le disponibilità economiche di Freddie Mercury, non abbia deciso di fare una operazione ai denti. Non è così? Si sa del resto che fin dalla gioventù questo problema ai denti lo aveva imbarazzato e, prima di diventare un personaggio di successo, faceva di tutto per nascondere il sorriso. Per questo motivo molte persone avrebbero poi deciso di aggiustare il sorriso. Bastava una operazione di rimozione dei mesiodens, seguita successivamente da una operazione per riportare gli incisivi alla posizione normale.

Quando ha cominciato ad avere successo ha però cambiato idea. Freddie Mercury era infatti arrivato alla conclusione che era proprio la conformazione unica della sua bocca a dargli la possibilità di raggiungere quell’estensione vocale ed un timbro non comune. Quindi non aveva senso rischiare di perdere quel tipo di voce solo per avere un sorriso più comune. Questo poteva significare danneggiare la propria carriera solo per una scelta estetica.

I successi dei Queen

Il Queen son una delle band che hanno fatto la storia della musica e dominato per molti anni la scena musicale internazionale. La band ha pubblicato innumerevoli album e composto canzoni del calibro di “Somebody to Love“, “We Are the Champions“, “The Miracle“, “Good Old-Fashioned Lover Boy“, “Killer Queen“, “Don’t Stop Me Now“, “Crazy Little Thing Called Love“, “We Will Rock You“, “Who Wants to Live Forever“, “I Want It All”, “The Show Must Go On”,” Radio Ga Ga“, “The Invisible Man“, “Innuendo” e “A Kind of Magic“.

La band inglese composta da Freddie Mercury, Brian May, Roger Taylor e John Deacon ha anche composto la stupenda Colonna sonora di Highlander – L’ultimo immortale.

Qualcuno di voi si era mai interrogato sul motivo dei denti di Freddie Mercury? Ditelo nei commenti.

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Se vi è piaciuto l’articolo “I denti di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody“, trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità.

Luca Miglietta

Biografia di Freddie Mercury – sponsorizzato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dell’intrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta. Buona lettura e permanenza sul sito.