Emily Ratajkowski è femminista e si batte per la causa

Emily Ratajkowski è femminista e si batte per la causa

Emily Ratajkowski è femminista

Lei si batte per i diritti delle donne da anni

Emily Ratajkowski è femminista. We Are Your Friends, 2015, Max Joseph, Emily Ratajkowski, cuffie, musica, microfono
Una scena di We Are Your Friends che ha come protagonista Emily Ratajkowski
Sei qui: Home » Emily Ratajkowski è femminista e si batte per la causa

Sapevate che Emily Ratajkowski è femminista? Lei ha decine di milioni di follower su Instagram ed è una delle modelle più amate in circolazione. E’ anche un’attrice, vene parlo in questo articolo: Emily Ratajkowski al cinema. Emily Ratajkowski negli ultimi ha deciso esporsi e dire la sua su diverse battaglie femministe, come ad esempio il diritto all’aborto per le donne. Nel 2021 ha scritto un libro intitolato “Nel mio corpo” che racchiude una serie di riflessioni sulla sensualità, sul femminismo e sulla sua carriera di modella.

Emily Ratajkowski è una femminista convinta sebbene spesso ostentati una serie di scatti di nudo, che l’anno portata al successo internazionale. Lei ama fare discutere, aveva ad esempio fatto scalpore quando si era fatta fotografare da Harper’s Bazaar con le ascelle non depilate per lanciare un messaggio contro gli stereotipi e le costrizioni sociali imposte alle donne. Foto in cui si vedono le curve da capogiro di Emily Ratajkowski e il suo lato b scolpito.

Molti suoi fan avevano però messo in dubbio però l’autenticità dei suoi peli ascellari nello scatto e misero in giro la voce che si trattasse di un ritocco con Photoshop. Emily Ratajkowski aveva spigato ad Harper’s Bazaar:

se decido di far crescere o di radere i peli sotto le ascelle è una questione che riguarda me. I peli corporei sono un’altra opportunità per le donne di esercitare il loro libero arbitrio – una scelta che si basa su come desiderano sentirsi.

Emily Ratajkowski è femminista e aveva protestato davanti al Senato a Washington, dopo la nomina alla Corte Suprema di Brett Kavanaugh

Nell’ottobre del 2018 Emily Ratajkowski ha protestato in strada insieme a centinaia di altre donne davanti al Senato a Washington, dopo la nomina alla Corte Suprema di Brett Kavanaugh. Era un giudice in passato accusato di abusi e molestie sessuali da diverse donne. La manifestazione pacifica si è conclusa con l’arresto di Emily Ratajkowski e di altre donne presenti, tra le quali c’era anche l’attrice Amy Schumer. Emily Ratajkowski, nonostante tutti i suoi scatti di nudo, è femminista convinta.

Il giorno dopo l’arresto moltissimi politici e giornalisti si concentrarono quasi solo sul fatto che Emily Ratajkowski non portava il reggiseno durante la manifestazione di protesta. Non parlarono quasi del motivo del sit-in, neppure i giornalisti vicini alla causa. Lei aveva parlato della cosa trovandola un pessimo modo di far giornalismo.

Nelle loro teste il fatto che il mio corpo fosse esposto aveva in qualche modo screditato me e la mia azione politica. Ma perché? Penso spesso a questa cosa. Perché nella nostra cultura insistiamo a scindere l’essere intelligente e seria dall’essere sexy?

Quando in una società maschilista una donna abbraccia la sua sessualità diventa più potente e pericolosa

Emily Ratajkowski è femminista e crede che, quando in una società maschilista una donna non solo abbraccia la sua sessualità, ma la accetta e la ostenta, diventa più potente. E quindi di conseguenza più pericolosa. Ecco cosa pensa Emily Ratajkowski della sua sessualità:

Io mi sento potente quando sono me stessa e a volte essere me stessa significa indossare una minigonna. Altre volte significa indossare una felpa e una tuta. A volte mi sento particolarmente forte e libera quando non porto il reggiseno sotto un top. Quella sono semplicemente io in quel momento. Così come la scelta se depilarsi o meno dipende da me. Normalmente preferisco farlo, ma ci sono giorni in cui farmi crescere i peli mi fa sentire sexy.

Emily Ratajkowski è profondamente femminista e crede che sia giusto rivendicare l’importanza di essere libera di mostrarsi sexy. Vuole avere la possibilità di farsi fotografare nuda senza per questo essere considerata meno femminista.

Nelle loro teste il fatto che il mio corpo fosse esposto aveva in qualche modo screditato me e la mia azione politica. Ma perché? Penso spesso a questa cosa. Perché nella nostra cultura insistiamo a scindere l’essere intelligente e seria dall’essere sexy?

Le foto di nudo di Emily Ratajkowski non contrastano col suo essere femminista

Emily Ratajkowski crede che le sue foto di nudo veicolino il messaggio per cui le donne sono libere di mostrarsi senza veli e di mostrare la propria sessualità. La modella e attrice è perfettamente a proprio agio con la nudità del suo corpo, purché sia lei a decidere di mostrarlo. Ne parlo più approfonditamente in questo articolo: Emily Ratajkowski nuda si trova a suo agio.

Lei non sopporta quando le dicono che è troppo sexy. Un’arma che alcuni a Hollywood usano contro le donne: “non vogliono lavorare con me perché ho un seno troppo grande. Qual è il punto?”

Emily Ratajkowski è femminista a suo modo, come quando, a distanza di pochi mesi dall’elezione di Donald Trump, ha deciso di spogliarsi in segno di protesta verso il suo atteggiamento maschilista e la sua politica contro l’aborto. La modella e attrice aveva scritto un post in cui si leggeva “Il mio corpo, la mia scelta” e c’era una foto dei lei nuda.

Emily Ratajkowski ha il suo modo di essere femminista

Emily Ratajkowski è femminista in un modo che probamente non sarà apprezzato da alcune donne, ma questo è il suo stile. Lei ha costruito il suo successo sul suo corpo e ostenta sensualità in ogni suo scatto di nudo, ma è consapevole di quello che fa. Emily Ratajkowski è femminista senza mezze misure!

Sapevate che Emily Ratajkowski è femminista? Forse alcuni di voi non ne avevano idea non conoscendo bene le battagli dell’attrice. Se volte leggere altri articoli su di lei vi consiglio i prima citati: Emily Ratajkowski al cinema, Emily Ratajkowski nuda si trova a suo agio e Il tatuaggio sul piede di Emily Ratajkowski.

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Se vi è piaciuto l’articolo sul fatto che Emily Ratajkowski è femminista, trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità.

Luca Miglietta

Sul mio corpo, libro di Emily Ratajkowski – sponsorizzato

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.