Monologo Daniel in Mrs Doubtfire

Monologo Daniel in Mrs Doubtfire

Monologo Daniel in Mrs Doubtfire – Mammo per sempre

Ad interpretare il personaggio è Robin Williams

Monologo Daniel in Mrs Doubtfire, 1993, Chris Columbus, Robin Williams, risata
Una scena di Mrs Doubtfire che ha come protagonista Robin Williams
Sei qui: Home » Monologo Daniel in Mrs Doubtfire

Oggi vi parlerò del monologo di Daniel in Mrs Doubtfire – Mammo per sempre. Si tratta di una pellicola diretta nel 1993 da Chris Columbus. Ad interpretare Daniel Hillard e Mrs Euphegenia Doubtfire è Robin Williams. Nel film accanto a Williams recitano anche Sally Field e Pierce Brosnan. Daniel Hillard è un doppiatore che lavora e vive a San Francisco. Lo licenziano a causa di un litigio con il suo capo.

E’ sposato da quattordici anni con Miranda e ha tre figli a cui è molto legato. Il rapporto con Miranda è ormai da anni in crisi e, dopo una lite furiosa con Daniel, gli chiede il divorzio. Il giudice, in un’udienza preliminare, assegna temporaneamente la custodia dei figli in via esclusiva a Miranda, mentre a Daniel, poiché disoccupato, è permesso vederli solo il sabato. Daniel si inventa un travestimento da anziana istitutrice inglese e si presenta nella casa dell’ex moglie. Irriconoscibile, viene assunto come “Mrs. Doubtfire” e può occuparsi dei figli.

Quando c’è il monologo di Daniel in Mrs Doubtfire? La scena si svolge in tribunale e il personaggio interpretato da Robin Williams cerca di convincere i giudici che è adatto ad occuparsi dei proprio figli. Il suo discorso riesce ad essere molto profondo e a commuovere gli ascoltatori parlando dell’amore per i figli. i figli sono Lydia, Christopher e la piccola Natalie. Dopo questa introduzione vi lascio al monologo di Daniel in Mrs Doubtfire – Mammo per sempre.

Il toccate monologo Daniel in Mrs Doubtfire – Mammo per sempre

Vostro onore in questi due mesi io ho trovato una casa. L’ho rimessa completamente a nuovo e l’ho resa un ambiente confortevole per figli, così lei si espresse. Ho e conservo un posto di magazziniere, perciò mi sono conformato alle sue richieste e in anticipo. In merito al mio comportamento, invoco l’infermità mentale perché, da quando nacquero i miei figli, dall’istante che li ho guardati, io ero già pazzo di loro, quando li ho presi in braccio ero già steso.

Sono prole dipendente signore. Io li amo con tutto il mio cuore e l’idea che mi si dica “Non puoi vivere con loro o vederli ogni giorno”, sarebbe come dirmi “Ti tolgo l’aria”. Io non vivo senza l’aria e non vivrei senza i miei figli! Io farei qualunque cosa, voglio stare insieme a loro, è un bisogno irrinunciabile, siamo una sola cosa e loro sono tutto per me, hanno bisogno di me come io di loro! Perciò io la prego, la prego non mi separi dai miei bambini. Grazie.

Altre curiosità su Robin Williams e Mrs Doubtfire – Mammo per sempre

Non trovate toccante il monologo di Daniel in Mrs Doubtfire? Cosa ne pensate? Dopo aver letto quello il monologo monologo di Daniel in Mrs Doubtfire, potete leggere anche questi interessanti pezzi sul film:

  • Curiosità

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Vi è piaciuto questo articolo sul monologo di Daniel in Mrs Doubtfire? Trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità. Vi ricordo che se volete contribuire ad aiutare il blog potete comprare questo interessante libro sul cinema, cliccando sul link di Amazon in basso. In questo modo contribuirete a pagare le spese del blog.

Luca Miglietta

Libro – sponsorizzato

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.