Monologo del dottore in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto

Monologo del dottore in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto

Monologo del dottore in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto

Le parole del dirigente di polizia, interpretato da Gian Maria Volonté

Monologo del dottore in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, 1970, Elio Petri, Gian Maria Volonté
Una scena di Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto che ha come protagonista Gian Maria Volonté
Sei qui: Home » Monologo del dottore in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto

Così inizia il monologo del dottore in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto: “da oggi assumo la direzione dell’ufficio politico. Voi saprete tutti che fino a ieri mi sono occupato di assassini”. Si tratta di una pellicola diretta nel 1970 da Elio Petri e che ha come protagonisti Gian Maria Volonté e Florinda Bolkan. Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto vinse il Grand Prix Speciale della Giuria al 23º Festival di Cannes e il Premio Oscar al miglior film straniero nel 1971.

Ad interpretare il dottore in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto è uno straordinario Gian Maria Volonté. Il giorno stesso della sua promozione al comando dell’ufficio politico della Questura, un dirigente di Pubblica Sicurezza, fino a quella mattina capo della sezione omicidi, uccide con una lametta Augusta Terzi, la propria amante. Non si conosce il nome dell’uomo perché viene chiamato “il dottore” per tutta la durata del film in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto.

Il lungo monologo del dottore in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto

Da oggi assumo la direzione dell’ufficio politico. Voi saprete tutti che fino a ieri mi sono occupato di assassini. E con un certo successo. Non è senza significato che abbiano destinato proprio me in questo momento alla direzione dell’ufficio politico. Ciò è stato deciso poiché tra i reati comuni e i reati politici sempre più si assottigliano le distinzioni che tendono addirittura a scomparire. Questo scrivetevelo bene nella memoria! Sotto ogni criminale può nascondersi un sovversivo, sotto ogni sovversivo può nascondersi un criminale.

Nella città che ci è stata affidata in custodia sovversivi e criminali hanno già steso i loro fili invisibili che spetta a noi di recidere. Che differenza passa tra una banda di rapinatori che assaltano un istituto bancario e la sovversione organizzata, istituzionalizzata, legalizzata? Nessuna! Le due azioni tendono allo stesso obiettivo, sia pure con mezzi diversi e cioè al rovesciamento dell’attuale ordine sociale.

Monologo del dottore in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto continua…

6000 prostitute schedate, un aumento del 20% degli scioperi e occupazioni degli edifici pubblici e privati, 2000 case d’appuntamento accertate, in un anno 30 attentati dimostrativi contro le proprietà dello Stato, 200 stupri in un anno, 50000 studenti delle scuole medie in corteo per le vie della città, un aumento del 30% delle rapine e degli assalti alle banche, 10000 schedati in più nelle file dei sovversivi, 600 omosessuali schedati, più di 70 gruppi di giovani sovversivi che agiscono al di fuori dei limiti parlamentari, un aumento del 50% delle bancarotte fraudolente e dei protesti cambieri, un numero indescrivibile di riviste politiche che invitano alla rivolta!

L’uso della libertà minaccia da tutte le parti i poteri tradizionali, le autorità costituite, l’uso della libertà che tende a fare di qualsiasi cittadino un giudice, che ci impedisce di espletare liberamente le nostre sacrosante funzioni! Noi siamo a guardia della legge che vogliamo immutabile! Scolpita nel tempo. Il popolo è minorenne, la città è malata, ad altri spetta il compito di curare e di educare. A noi il dovere di reprimere! La repressione è il nostro vaccino! Repressione è civiltà!

Altre curiosità sul Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto e Gian Maria Volonté

Non trovate inquietatane il monologo del dottore in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto? Dopo aver letto il monologo del dottore in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, potete leggere anche questi interessanti pezzi su temi simili:

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Vi è piaciuto questo articolo sul monologo del dottore in Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto? Trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità.

Luca Miglietta

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.