Monologo di Don Livio in Casomai

Monologo di Don Livio in Casomai

Monologo di Don Livio in Casomai

Un film di Alessandro D’Alatri, che ha come protagonisti Fabio Volo e Stefania Rocca

Monologo di Don Livio in Casomai, 2002, Alessandro D'Alatri, Fabio Volo, Stefania Rocca
Una scena di Casomai che ha come protagonisti Fabio Volo e Stefania Rocca
Sei qui: Home » Monologo di Don Livio in Casomai

Oggi vi parlo del monologo di Don Livio in Casomai. Si tratta di una pellicola diretta da Alessandro D’Alatri, che ha come protagonisti principali Fabio Volo e Stefania Rocca nei ruoli di Tommaso e Stefania. Ad interpretare Don Livio è l’attore Gennaro Nunziante. Stefania e Tommaso si sono conosciuti al lavoro a Milano. Dopo poco più di un anno di fidanzamento e convivenza, decidono di sposarsi in una chiesetta di campagna.

Contattano per la cerimonia Don Livio, un giovane parroco anticonformista. Lui dopo una serie di domande capisce che i due non sono credenti, ma sono molto innamorati. Decide così, a sorpresa, di impostare una cerimonia diversa dal solito. Parlerà ai presenti dei rischi e degli ostacoli che Stefania e Tommaso dovranno affrontare da sposati per restare coerenti con quello che comporta il sacramento del matrimonio.

Parla della vita della coppia una volta sposata. Loro prima si amano profondamente e per questo tutti gli amici, con storie di separazioni e delusioni sulle spalle, li invidiano. Poi il loro amore entra in crisi e i due divorziano. Si vedono le immagini dei campioni del mondo di pattinaggio artistico su ghiaccio che prima danzano armoniosi e uniti, poi si separano ed infine cadono rovinosamente entrambi. Adesso vi lascio al monologo di Don Livio in Casomai.

Il particolare monologo di Don Livio in Casomai

Ma come si fa a pensare che l’amore possa dissolversi così, scomparire all’improvviso? E i baci, le carezze, le speranze, l’amore? E io non ci credo. No, io credo invece sia rimasto sepolto, soffocato sotto una grande quantità d’interferenze, intrusioni, pressioni di ogni genere che nulla hanno a che vedere con l’amore. Io credo sia proprio così.

Ma non sarà che quando due persone si amano fanno paura? A chi? All’infelicità! L’infelicità sembra diventata il motore del mondo. Rende parecchio. Due persone divise spendono più di due unite: due case, due automobili, due lavatrici, due dentifrici. Tutto doppio! Anche l’infelicità. E attenzione. Le persone infelici spendono di più perché hanno bisogno di premiarsi. No. Così non va.

Altre curiosità su Casomai

Non trovate particolare il monologo di Don Livio in Casomai? Cosa ne pensate? Dopo aver letto quello il monologo di Don Livio in Casomai, potete leggere anche questi interessanti pezzi sul film:

  • curiosità

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Vi è piaciuto questo articolo sul monologo di Don Livio in Casomai? Trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità.

Luca Miglietta

Libro – sponsorizzato

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.