Monologo Nicole in Storia di un matrimonio

Monologo Nicole in Storia di un matrimonio

Monologo Nicole Barber dal film Storia di un matrimonio

Ad interpretare la donna è Scarlett Johansson

Nicole Barber in Storia di un matrimonio, 2019, Noah Baumbach, Scarlett Johansson, Nicole Barber
Una scena di Storia di un matrimonio che ha come protagonista Scarlett Johansson nel ruolo di Nicole Barber
Sei qui: Home » Monologo Nicole in Storia di un matrimonio

Oggi vi palerò del monologo di Nicole Barber in Storia di un matrimonio. Si tratta di una pellicola scritta e diretta nel 2019 da Noah Baumbach. Ad interpretare Nicole è una brava Scarlett Johansson, affiancata da Adam Driver nel ruolo di Charlie Barber. Parlo di quello che dice il marito in questo articolo: Monologo Charlie in Storia di un matrimonio.

Charlie è un famoso regista teatrale sposato con l’attrice Nicole. I due un figlio piccolo, ma stanno attraversando un periodo di crisi di coppia. Vanno così a fare una terapia per riavvicinarsi. Il terapista che li segue suggerisce loro di scrivere su un foglio tutte le cose che all’uno piacciono dell’altro. Ora vi lascio al monologo di Nicole Barber in Storia di un matrimonio.

L’interessante monologo Nicole Barber in Storia di un matrimonio

Quello che amo di Charlie. Charlie è indomito. Non permette che opinioni altrui o eventuali intoppi lo ostacolino in ciò che vuole fare. Charlie mangia come se volesse togliersi il pensiero e come se il cibo non fosse sufficiente per tutti: un panino dev’essere strangolato mentre viene divorato. Ma è incredibilmente preciso e mi affido a lui per tenere le cose in ordine. Risparmia l’energia elettrica. Non si guarda spesso allo specchio. Piange quando guarda i film. È autosufficiente: sa rammendare i calzini, preparare la cena e stirare una camicia.

Non si dà mai per vinto, cosa che invece io faccio sempre. Charlie accetta sempre ogni mio umore, non si lascia coinvolgere e non mi fa sentire in colpa. Ha ottimo gusto nel vestire e non è mai imbarazzante, il che è difficile per un uomo. È molto competitivo. Ama fare il padre, ama tutte quelle cose che dovrebbe odiare, come i capricci e svegliarsi di notte. È quasi fastidioso quanto gli piaccia ma, alla fine, è dolce. Si perde nel suo mondo.

Il monologo Nicole in Storia di un matrimonio continua…

Lui e Henry in questo si somigliano. Sa dire alle persone che hanno del cibo tra i denti o sul viso in un modo che non le fa sentire in imbarazzo. Charlie si è fatto da solo: i suoi genitori li ho incontrati solo una volta ma… mi ha detto che la sua infanzia è stata segnata da alcol e violenza. Si è trasferito a New York dall’Indiana senza nessun aggancio e adesso è più newyorkese di qualsiasi newyorkese.

È bravissimo a creare una famiglia con le persone che lo circondano. Con tutta la compagnia crea un incantesimo per farli sentire inseriti. Nessuno, neanche uno stagista era insignificante, ricordava le battute scambiate con ogni persona. È estremamente organizzato e scrupoloso, è molto lucido su ciò che vuole. A differenza di me che non sempre lo sono.

Altre curiosità su Scarlett Johansson e Storia di un matrimonio

Vi è piaciuto il monologo Nicole in Storia di un matrimonio? Dopo aver letto il monologo di Nicole in Storia di un matrimonio, potete leggere anche questi interessanti pezzi sul film e l’attrice:

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Vi è piaciuto questo articolo sulle rivelazioni sul monologo di Nicole in Storia di un matrimonio? Trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità.

Luca Miglietta

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.