“Pensavo mi avrebbero licenziato”, Michelle Pfeiffer

“Pensavo mi avrebbero licenziato”, Michelle Pfeiffer

“Pensavo mi avrebbero licenziato”

Lo racconta Michelle Pfeiffer parlando degli inizi della sua carriera

"Pensavo mi avrebbero licenziato", Michelle Pfeiffer. Le verità nascoste, 2000, Robert Zemeckis, Michelle Pfeiffer, tappeto
Una scena di Le verità nascoste che ha come protagonista Michelle Pfeiffer
Sei qui: Home » “Pensavo mi avrebbero licenziato”, Michelle Pfeiffer

“Pensavo mi avrebbero licenziato”, diceva Michelle Pfeiffer parlando dei suoi esordi al cinema. Lei ha raccontato che all’inizio non credeva di essere tagliata per fare l’attrice: “per molto tempo ho pensato di non potercela fare. Ogni volta pensavo che mi avrebbero licenziato entro la prima settimana o ancor prima delle riprese”. Con la maturità Michelle Pfeiffer ha raggiunto la consapevolezza nelle sue capacità: “ora sono più indulgente con me stessa. Mi guardo alle spalle e mi rallegro vedendo la mia incredibile carriera e tutti i film memorabili a cui ho partecipato”.

Michelle Pfeiffer poi continua: “per questo dico sempre che recito gratis. Perché non avrei mai immaginato di diventare un’attrice di successo”. Lei scherzando spiega perché si fa pagare per recitare: “i soldi me li faccio dare per la seccatura di essere un personaggio pubblico. Da quel punto di vista mi merito ogni centesimo che guadagno”.

“Pensavo mi avrebbero licenziato” pensava Michelle Pfeiffer ogni volta che metteva il piede su un sete da giovane

Michelle Pfeiffer sbagliava a provare la sensazione di inadeguatezza sul set che la spingeva a di “pensavo mi avrebbero licenziato”. Certo non è mai stata molto brava a scegliersi le parti giuste perché ha rinunciato a molti ruoli importanti. Michelle Pfeiffer ha infatti rifiutato di interpretare parti in film che poi si sono rivelati un grande successo. Tra i film a cui ha rinunciato ad esempio Thelma & Louise, Basic Instinct, Insonnia d’amore, Pretty Woman e Casinò. Ho approfondito l’argomento in questo articolo: Quando gli attori sbagliano e rifiutano i ruoli importanti.

Michelle Pfeiffer ne è consapevole e ammette: “il mio istinto nel scegliere i film non è mai stato buono. Reagisco emozionalmente alla lettura dei copioni, e fino a quando non vi sono impegnata, non vedo crepe o difetti nella storia. Non sono brava a capire ciò che il pubblico vuole vedere”. Rinunciare a così tanti ruoli di successo è da record per l’attrice di Ladyhawke.

Altre curiosità su Michelle Pfeiffer

“Pensavo mi avrebbero licenziato”, diceva Michelle Pfeiffer? Che ne pensate? Dopo aver letto della sensazione dell’attrice “pensavo mi avrebbero licenziato”, potete leggere anche questi interessanti pezzi sull’attrice e il film:

  • curiosità

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Vi è piaciuto questo articolo sulla sensazione di Michelle Pfeiffer agli esordi che diceva: “pensavo mi avrebbero licenziato”? Trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità.

Luca Miglietta

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.