Crea sito

Robert Redford voleva recitare nel Laureato

Robert Redford voleva recitare nel Laureato

Il regista però lo considerava troppo bello ed affascinate per la parte e gli preferì gli preferì Dustin Hoffman

Robert Redford voleva recitare nel Laureato. Una scena del laureato che ha come protagonisti Dustin Hoffman e Anne Bancroft
Una scena del Laureato che ha come protagonisti Dustin Hoffman e Anne Bancroft
Sei qui: Home » Robert Redford voleva recitare nel Laureato

Molti di voi probabilmente avranno visto la pellicola, ma non sapranno che Robert Redford voleva recitare nel Laureato. L’attore voleva a tutti i costi essere il protagonista del film del 1967 diretto da Mike Nichols. Il regista sapeva che Anne Bancroft avrebbe dovuto interpretare la seducente signora Robinson, ma non sapeva a chi far interpretare il disadattato Benjamin Braddock. La scelta più ovvia poteva essere Robert Redford un giovane attore di successo che per di più voleva prendere parte alla pellicola.

Mike Nichols però sorprese tutti scritturando per la parte non Robert Redford, ma un attore di teatro poco conosciuto come Dustin Hoffman. Hoffman era un attore mingherlino, di bassa statura e non particolarmente affasciante, proprio l’opposto di Redford che era radioso, carismatico ed affascinante. Mike Nichols fece questa scelta in contrasto con la produzione che ovviamente avrebbe scelto Robert Redford.

Perchè questa strana scelta da parte di Mike Nichols?

Quando Robert Redford chiese al regista perché non aveva ottenuto la parte, Mike Nichols senza tanti giri di parole gli disse gli disse:

Robert, guardati allo specchio. Benjamin deve essere un po’ sfigato.. Riesci onestamente a immaginare un ragazzo come te che ha difficoltà a sedurre una donna?

Robert Redford capì che il regista voleva un attore meno bello ed avvantaggiato fisicamente nella parte del seduttore. Serviva una persona che poteva avere delle difficoltà in più nel sedurre una donna matura.

Robert Redford voleva recitare nel Laureato, il film però con lui protagonista secondo il regista sarebbe stato diverso

La scelta di Dustin Hoffman arrivò comunque dopo una lunga serie di audizioni e centinaia di casting a giovani attori interessati al ruolo. A Mike Nichols ad un certo punto venne in mente di far fare il casting per la parte a Dustin Hoffman, un giovane attore che aveva visto a teatro e con nessuna esperienza al cinema.

Dustin Hoffman però era già stato scritturato per interpretare un ruolo in Per favore, non toccate le vecchiette, film del 1967 di Mel Brooks. Quando si presentò l’opportunità di fare un provino per un ruolo da protagonista nel laureato chiese a Mel Brooks il permesso di partecipare al casting. Il regista conosceva la trama della pellicola di Mike Nichols perché sua moglie Anne Bancroft era stata scritturata per la parte della signora Robinson e concesse il permesso a Hoffman, convinto che non avrebbe mai ottenuta la parte.

Il provino di Dustin Hoffman

Durante il provino Dustin Hoffman accarezzò e poi diede un pizzicotto sul fondoschiena di Katharine Ross e questo innervosì l’attrice che si mise ad urlare contro il collega. Dustin Hoffman divenne tutto rosso dalla vergogna e lasciò il casting pensando di non aver più alcuna possibilità di ottenere la parte. Invece con quella reazione emotiva conquistò il regista. Mike Nichols, in una intervista successiva, infatti dichiarò di essere stato folgorato proprio dall’imbarazzo dell’attore.

Era proprio ciò di cui avevo bisogno per il personaggio di Benjamin Braddock.

Un compenso molto basso per Dustin Hoffman

Dustin Hoffman è stato pagato solo 17 mila dollari per recitare il ruolo di Benjamin Braddock in questo film. Come se non bastasse dopo aver pagato le tasse e le spese di soggiorno necessarie per le riprese, gli sono rimasti solamente 4 mila dollari. Del resto non poteva pretendere di più era un attore semisconosciuto. Un buon investimento comunque se si considera che ha potuto mettere in mostra le sua abilità di attore al mondo intero visto il successo del Laureato.

Poco dopo Il laureato infatti Dustin Hoffman è stato scelto dal regista John Schlesinger per il celebre ruolo di Enrico Salvatore Rizzo, soprannominato “Sozzo” in Un uomo da marciapiede. Una pellicola del 1969 in cui l’attore divide la scena con Jon Voight ed che ha contribuito a renderlo ulteriormente famoso.

Il Laureato lanciò la carriera di Dustin Hoffman

Mike Nichols fece una scelta saggia per il protagonista della sua pellicola, perché Il laureato gli valse il premio Oscar al miglior regista nel 1968. Vinse il premio al suo secondo film, perché aveva esordito al cinema dirigendo l’anno prima Chi ha paura di Virginia Woolf?, che ha come protagonisti Elizabeth Taylor, Richard Burton, George Segal e Sandy Dennis. Il laureato lanciò inoltre la carriera di Dustin Hoffman un attore che divenne in pochi anni uno degli attori di punta della New Hollywood.

Sapevate che Robert Redford voleva recitare nel Laureato? Sembra incredibile e probabilmente avremmo visto un film completamente diverso.

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie, potete seguire il blog sui canali Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuto l’articolo “Robert Redford voleva recitare nel Laureato“, trovate questa ed altre curiosità nella sezione del blog non son solo film: Curiosità sul cinema.

Luca Miglietta

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dell’intrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta. Buona lettura e permanenza sul sito.