Crea sito

Rosamund Pike contro l’uso di Photoshop per modificare i poster

Rosamund Pike contro l’uso di Photoshop per modificare i poster

L’attrice ritiene che i produttori abusino di questo programma e ricorda che sui manifesti una volta le hanno aumentato il seno ed un’altra modificato gli occhi

Rosamund Pike contro l'uso di Photoshop per modificare i poster
Una scena di Jack Reacher – La prova decisiva, che ha come protagonisti Rosamund Pike e Tom Cruise
Sei qui: Home » Rosamund Pike contro l’uso di Photoshop per modificare i poster

Rosamund Pike contro l’uso di Photoshop per modificare i poster. L’attrice è di recente protagonista di “I Care A Lot”, il nuovo film di Amazon Prime, dove veste i panni di una spietata truffatrice. Un oscuro personaggio che deruba gli anziani nelle case di cura.

Rosamund Pike ospite al “The Kelly Clarkson Show” ha manifestato la sua contrarietà verso l’abuso di Photoshop per modificare il suo corpo sui poster promozionali dei film. Alla trasmissione in onda sulla NBC ha infatti parlato di come in più occasioni il suo corpo sia stato modificato digitalmente. Una cosa che però lei non ha mai capito.

Rosamund Pike contro l’uso di Photoshop per modificare il suo aspetto fisico

L’attrice inglese si è soffermata in particolare sui poster di Johnny English – La rinascita, su cui il suo seno è stato aumentato e su quello di Radioactive sul quale è stato invece cambiato il colore dei suoi occhi.

Nel poster di Johnny English ho un notevole seno, cosa che nella realtà non ho. Anche nel poster di Radioactive mi hanno cambiato il colore degli occhi, trasformandoli in marroni. Non so ancora bene perché.

Insomma l’attrice capisce perché le sia stato aumentato il seno, ma non riesce a capire il perché di questa scelta di cambiarle il colore degli occhi. Effettivamente è molto stramba.

Non sempre per gli attori è facile capire quando la loro immagine viene ritoccata

Rosamund Pike ha spiegato che spesso gli attori non sono a conoscenza del fatto che il loro aspetto venga modificato sui manifesti. Qualcosa che sfugge totalmente al loro controllo e viene deciso dai produttori che possono aumentarti il seno o addolcirti i tratti.

In quelle occasioni te ne accorgi, vedi il poster e ti dici, “Oh, ho gli occhi marroni” o “Ho un seno enorme”, ma probabilmente ci sono innumerevoli volte in cui la nostra immagine viene manipolata e non ce ne accorgiamo. Credo che stiamo tutti perdendo un po’ il controllo su come siamo veramente.

Insomma è facile capire quando i cambiamenti sono evidenti, più difficile farlo quando sono più sottili. Voi cosa ne pensate di questa pratica spesso utilizzate nel mondo del cinema? Una realtà dove l’immagine conta più che in altre.

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie, potete seguire il blog sui canali Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuto l’articolo “Rosamund Pike contro l’uso di Photoshop” lasciate un commento o condividetelo. Trovate questa ed altre notizie in questa sezione del blog non son solo film: News sul cinema e le serie tv.

Luca Miglietta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dell’intrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta. Buona lettura e permanenza sul sito.