Crea sito

Sam Mendes è sopravvissuto all’11 settembre

Sam Mendes è sopravvissuto all’11 settembre

Il regista doveva prendere il solo 77 dell’American Airlines

Sam Mendes è sopravvissuto all'11 settembre, il regista sul set di 1917
Una foto di repertorio di Sam Mendes sul set di 1917
Sei qui: Home » Sam Mendes è sopravvissuto all’11 settembre

Sono ormai trascorsi vent’anni da quando il regista Sam Mendes è sopravvissuto all’11 settembre. L’attacco al World Trade Center di New York ed al Pentagono, che ha sconvolto l’America. Qualche giorno fa vi avevo parlato del fatto che Mark Wahlberg era sopravvissuto agli attentati alle Torri gemelle, ora vi parlerò del regista. Sullo stesso aereo di Wahlberg peraltro doveva salire anche Seth McFarlane, il creatore della serie animata I Griffin, che doveva ripartire dopo aver tenuto una lezione presso la facoltà di Design del Rhode Island. Sia Mark Wahlberg che Sam Mendes e Seth McFarlane, quel giorno si salvarono perché all’ultimo momento non salirono su uno degli aerei dirottati dai terroristi.

Il regista di 1917, Skyfall e Spectre, oltre che vincitore nel 2000 del premio Oscar per American Beauty doveva prendere uno degli sfortunati dirottati l’11 settembre 2001. Si trattava in particolare del volo 77 dell’American Airlines che partiva dall’aeroporto di Washington Dulles ed era diretto a Los Angeles. Un volo che fu dirottato da cinque terroristi islamici subito dopo il decollo e venne fatto precipitare contro il Pentagono, uccidendo le 64 persone a bordo ed altre 125 nel palazzo del Dipartimento della difesa degli Stati Uniti d’America.

Sam Mendes è sopravvissuto all’11 settembre, l’aereo che doveva prendere si schiantò contro il Pentagono

Il regista decise all’ultimo di cambiare programma e di non salire su quel maledetto aereo. Quando si rese conto della fortuna che aveva avuto nel non prendere quel volo e nello scampare agli attentatati dell’11 settembre, la sua prima reazione fu chiamare Kate Winslet, la donna che poi divenne sua moglie. Sam Mendes in molte interviste ha raccontato che quell’evento fu fondamentale per cambiare il suo rapporto con l’attrice di Titanic (e premio oscar in The Reader) da semplice amicizia a qualcosa di molto più profondo.

Anche Kate Winslet non ha passato dei bei momenti a causa degli aerei

Kate Winslet che solo un mese dopo nell’ottobre 2001 passò dei brutti momenti proprio a bordo di una aereo. Si trovava su di un volo da Londra a Dallas con la figlia Mia, quando un passeggero si dichiarò un terrorista islamico. L’uomo si alzò in piedi e gridò ai passeggeri che sarebbero morti insieme a lui. Fortunatamente si trattò solamente di un falso allarme e l’uomo fu arrestato appena il volo atterrò per aver terrorizzato i passeggeri. Insomma un evento che poteva suscitare paura sul momento, ma Kate non aveva rischiato la vita a differenza di quello che poteva capitare a Sam Mendes.

Dopo questo episodio quando il 24 maggio 2003 Kate Winslet e Sam Mendes si sposarono decisero che non avrebbero più volato insieme. Questo perché Kate Winslet aveva paura che la figlia Mia potesse rimanere orfana se fosse accaduto qualcosa ad entrambi a causa di un incidente aereo. Del resto c’è da capire che fossero un po’ terrorizzati dopo l’esperienza diretta di Kate e indiretta di Sam.

Anche il colega di Sam Bobby Farrelly ha rischiato di venir coivolto negli attentati dell’11 settembre

Rimanendo in tema registi anche Bobby Farrelly, collega di Sam Mendes, è sopravvissuto all’11 settembre. il regista di Kingpin, Tutti pazzi per Mary e Io, me e Irene doveva prende il volo di Wahlberg da Boston a Los Angeles per una proiezione di Amore a prima svista, il film che stava girando ed aveva come attori principali Gwyneth Paltrow e Jack Black.

Fortunatamente due giorni prima del volo il regista Tom Sherak lo aveva chiamato per invitarlo a partecipare a un gala di beneficenza per raccogliere fondi contro la sclerosi multipla. Bobby per questo motivo decise di anticipare la data del suo volo al 10 settembre, solo così poteva partecipare all’evento. Si può dire che la beneficenza salva la vita!

Robert Redford prese il volo il giorno prima degli attentati

Anche Robert Redford decise all’ultimo momento di ripartire da New York il giorno prima degli attentati dell’11 settembre. Prese il 10 settembre un volo con lo stesso percorso che fece il giorno seguente dall’aereo che si schiantò in un campo a Shanksville in Pennsylvania.

Eravate a conoscenza del fatto che Sam Mendes è sopravvissuto all’11 settembre? Vi siete mai trovati davanti ad un bivio che vi avrebbe potuto per sempre cambiare la vita? Magari senza pensarci troppo avete preso una decisione che per voi è stata decisiva o in modo negativo o positivo. Non deve per forza essere qualcosa che vi abbia salvato la vita, anche scelte meno determinati. Ditelo nei commenti.

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie, potete seguire il blog sui canali Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuto l’articolo “Sam Mendes è sopravvissuto all’11 settembre“, trovate questa ed altre curiosità nella sezione del blog non son solo film: Curiosità sul cinema.

Luca Miglietta

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dell’intrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta. Buona lettura e permanenza sul sito.