Una scena di Orange is The New Black ricorda la morte di George Floyd

Una scena di Orange is The New Black ricorda la morte di George Floyd

Una scena di Orange is The New Black ricorda la morte di George Floyd

La popolare serie tv trasmessa in streaming su Netflix rese omaggio a Eric Garner, ucciso per soffocamento proprio come George Floyd, il ragazzo nero ucciso a Minneapolis qualche giorno fa

Una scena di Orange is The New Black ricorda la morte di George Floyd
Il cast di Orange is The New Black
Sei qui: Home » Una scena di Orange is The New Black ricorda la morte di George Floyd

Una scena di Orange is The New Black ricorda la morte di George Floyd ed è diventata subito virale sui social ed in rete in generale. Era il 2016, quando la popolare serie tv in onda sulla piattaforma streaming di Netflix, rese omaggio ad Eric Garner, con la morte di Poussey Washington. Il ragazzo era stato ucciso nel 2014 da un agente della polizia di New York, esattamente come George Floyd.

Nella quarta stagione di Orange is The New Black, Poussey Washington, muore soffocata dopo essere stata gettata a terra da un agente della polizia penitenziaria. Si tratta di una denuncia fatta dagli autori della serie tv, di episodi che purtroppo capitano spesso negli Stati Uniti.

Nei giorni scorsi la scena di Orange is The New Black è stata postata più volte su Tik Tok, Twitter, Facebook e Instagram da moltissime persone; A volte montata insieme alla morte di George Floyd, a volte no. Il video tratto da Orange is The New Black è uno degli strumenti con cui è stata denunciata la morte tragica del ragazzo afroamericano. Per motivi di copyright non posso inserire la scena ma è facilmente reperibile su YouTube.

Continuano le manifestazioni in America

Intanto le manifestazioni continuano negli Stati Uniti, ancora alle prese con la pandemia di coronavirus. Sono moltissimi gli eventi organizzati per protestare contro la violenza usuale in alcuni membri delle forze dell’ordine americane. La morte di George Floyd, l’uomo di colore disarmato, ucciso dal poliziotto Derek Chauvin a Minneapolis, è stata l’ennesima prova che negli Stati Uniti la polizia non va per il sottile. Ieri, durante una delle tante manifestazioni nelle città americane, Kendrick Sampson è stato ferito con proiettili di gomma dalla polizia, nel mezzo di una protesta a Los Angeles. Kendrick Sampson è un attore che ha recitato in The Flash, Supernatural, CSI – Scena del crimine e Greek – La confraternita.

Questa manifestazione era stata organizzata dal gruppo Build Power, di cui l’attore è fondatore. Kendrick Sampson ha postato lui stesso le immagini e il video della protesta sul proprio profilo Instagram. In uno di questi post afferma addirittura di essere stato preso di mira dalla polizia.

Una scena di Orange is The New Black ricorda la morte di George Floyd. Dopo la morte del ragazzo sono nate moltissime manifestazioni spontanee, ad una di queste ha partecipato l’attore di The Flash, Kendrick Sampson

https://www.instagram.com/p/CA16nuohEhi/

Nel post leggiamo. This is the clearest video I could find! You can see on my IG live they started beating my assistant, Mario (who showed up to stand with me – after I told him to go home ✊🏽) in the white shirt to my right. Then in this video, look closely, you can see them shoot him by ricocheting a rubber bullet off the ground then you can see me, process that shit, step in front of him and you can see several of them hit me multiple times with batons, then an officer aims straight at me, no ricochet, and shoots. And hits. That was one of 7 shots I took. They are excruciating. And they CAN kill. Go to my twitter, or my IG lives I have saved to my feed – you can see them beating, agitating and brutalizing several unarmed protesters after they started the aggression. Then you can see WOMEN, non-Black true ACCOMPLICES in the struggle- not allies – step in front to try to protect and deescalate. ✊🏽Unfortunately, they beat them with batons too. @mattmcgorry got hit. @jenniferlepps from @cpdaction got hit! THIS IS WHAT THEY DO. They were DESIGNED and FOUNDED for this. @ericgarcetti you are a TRASH ASS MAYOR for encouraging this in your city and unwaveringly standing with them. #DEFUNDPOLICE #ProsecuteKillerCops #ProsecuteKillerKKKops

Ecco cosa ha detto tradotto in italiano

– alcuni estratti In italiano – Questo è il video più chiaro che ho trovato! Puoi vedere sul mio IG live che hanno iniziato a colpire il mio assistente, Mario (che si è presentato per stare con me – dopo che gli ho detto di tornare a casa ✊🏽) con la camicia bianca alla mia destra. Quindi in questo video, guarda da vicino, puoi vederli sparare un proiettile di gomma da terra quindi puoi vedermi (…), vedere molti di loro che mi colpiscono più volte con bastoni, poi un ufficiale punta dritto verso di me, non rimbalza e spara. È stato uno dei 7 scatti che ho fatto. Sono atroci. E POSSONO uccidere. Vai sul mio Twitter, o sul mio IG live che ho salvato nel mio feed – puoi vederle picchiare, agitare e brutalizzare diversi manifestanti disarmati dopo che hanno iniziato l’aggressione.

Parlo di quanto accaduto all’attore anche in questo articolo: Kendrick Sampson ferito durante una protesta a Los Angeles.

L. M.

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terninator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

3 Risposte a “Una scena di Orange is The New Black ricorda la morte di George Floyd”

  1. che bella serie, mi piace netflix è molto progressista, mette serie progressiste, per i diritti di neri e lbgt

  2. mi dite quante serie hanno fatto di Orange is The New Black? Voglio vederlo appena finisco the 100

I commenti sono chiusi.

Link Utili
Contatti blog Chi sono Note legali

Informazioni utili

----- Telegram: Canale su Telegram su cui trovare gli aggiornamenti del blog -----

----- WhatsApp: Canale e gruppo WhatsApp su cui trovare gli aggiornamenti del blog ----

Ecco invece gli account Instagram, Twitter e Facebook dove seguire le ultime notizie sul cinema, le serie Tv, la musica ed i videogiochi. Inoltre troverete tutti gli aggiornamenti del blog e gli ultimi articoli sulle curiosità collegate a film e serie ed approfondimenti su interessanti argomenti. Ovviamente non mancherà uno sguardo alle ultime uscite nelle sale cinematografiche e sulle piattaforme streaming Amazon Prime Video, Netflix, Disney+ e Now TV.

Avvertenze

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dellintrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta.
Non mi resta che augurarvi una buona navigazione e permanenza sul sito non son solo film ed ovviamente una buona lettura!