Crea sito

Stand by Me – Ricordo di un’estate

Stand by Me – Ricordo di un’estate di Rob Reiner

Un film del 1986, che ha come protagonisti Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman, Jerry O’Connell, Kiefer Sutherland, Casey Siemaszko, Gary Riley, Bradley Gregg, Jason Oliver, Marshall Bell, Frances Lee McCain, John Cusack, Richard Dreyfuss

Stand by Me - Ricordo di un'estate recensione, di Rob Reiner, con Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman, Jerry O'Connell, binari ferrovia
Una scena di Stand by Me – Ricordo di un’estate che ha come protagonista Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman e Jerry O’Connell

Stand by Me – Ricordo di un’estate è ambientato nell’estate del 1959. Nella piccola cittadina di Castle Rock in Oregon vivono quattro ragazzi: Gordie Lachance, Chris Chambers, Teddy Duchamp e Vern Tessio, che partono alla ricerca del corpo di un loro coetaneo scomparso pochi giorni prima.

Sono venuti a sapere dell’esistenza del corpo perché Vern di nascosto aveva sentito parlare il fratello maggiore del ritrovamento del cadavere di un ragazzo nel bosco. Il fratello con un suo amico aveva trovato il corpo, ma non aveva raccontato la cosa alla polizia perché i due erano arrivati lì su di un’auto rubata.

Vern lo racconta agli amici che subito capiscono che si tratta del corpo di un ragazzo scomparso pochi giorni prima e di cui tutti in paese parlano. I quattro amici inizieranno così un viaggio avventuroso seguendo i binari della ferrovia e attraverso i boschi cercando di raggiungere la loro meta.

Curiosità su Stand by Me - Ricordo di un'estate, di Rob Reiner, con Kiefer Sutherland su una macchina decapottabile
Una scena di Stand by Me – Ricordo di un’estate che ha come protagonista Kiefer Sutherland

Stand by Me – Ricordo di un’estate è tratto dal racconto “Il corpo” di Stephen King.

Il film si ispira al racconto “Il corpo” (The Body), contenuto nella raccolta di novelle “Stagioni diverse” del famoso romanziere Stephen King.

Stand by Me – Ricordo di un’estate è un film avventuroso, che ha come protagonisti quattro adolescenti, che durante il loro avvincente viaggio vivono un percorso di formazione, che li porta a cambiare. I quattro amici alla fine della pellicola sono molto diversi rispetto a quando erano partiti, sono più maturi, cresciuti e pronti ad affrontare la vita.

In Stand by Me – Ricordo di un’estate i quattro ragazzi, pur essendo molto diversi tra loro, hanno in comune una forte paura e incertezza per il loro futuro e una situazione familiare poco rosea. Questa avventura gli consente di dimenticare i loro problemi. Si tratta di un film dalla trama semplice e scorrevole, che sa coinvolgere lo spettatore fin alla fine.

Stand by Me - Ricordo di un'estate recensione, di Rob Reiner, con Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman, Jerry O'Connell, ponte ferrovia sul fiume
Una scena di Stand by Me – Ricordo di un’estate che ha come protagonista Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman e Jerry O’Connell

dati tecnici della pellicola di Rob Reiner

Titolo originale: Stand by Me
Lingua originale: inglese
Paese di produzione: Stati Uniti d’America
Anno: 1986
Durata: 88 min

Genere: avventura, drammatico
Regia: Rob Reiner
Soggetto: Stephen King
Sceneggiatura: Raynold Gideon, Bruce A. Evans
Attori: Will Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman, Jerry O’Connell, Kiefer Sutherland, Casey Siemaszko, Gary Riley, Bradley Gregg, Jason Oliver, Marshall Bell, Frances Lee McCain, John Cusack, Richard Dreyfuss

Fotografia: Thomas Del Ruth
Montaggio: Robert Leighton
Effetti speciali: Richard L. Thompson, Henry Millar
Musiche: Jack Nitzsche
Scenografia: Dennis Washington
Costumi: Sue Moore
Trucco: Monty Westmore

Recensione Stand by Me - Ricordo di un'estate recensione, di Rob Reiner, con Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman, Jerry O'Connell
Una scena di Stand by Me – Ricordo di un’estate che ha come protagonista Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman e Jerry O’Connell

Curiosità presenti in Stand by Me – Ricordo di un’estate di Rob Reiner

Attori considerati per i ruolo dei protagonisti

Per il ruolo di Gordie Lachance erano stati presi in considerazione Sean Astin, Stephen Dorff e Ethan Hawke.

River Phoenix venne inizialmente scelto per il ruolo di Gordie Lachance, ma alla fine il regista Rob Reiner preferì che il giovane interpretasse Chris Chambers.

Cosa pensava Stephen King della pellicola?

Stephen King ritiene che Stand by Me – Ricordo di un’estate sia stato il miglior adattamento cinematografico dei suoi libri. E pensare che dai suoi libri sono stati tratti capolavori del cinema come Shining. Sembra che ad una proiezione privata del film alla quale partecipò anche il regista Rob Reiner, Stephen King dopo la fine della pellicola non disse nulla e uscì dalla sala. poco dopo rientrò e disse al regista che si trattava del miglior adattamento dei suoi racconti che avesse mai visto.

Curiosità su Stand by Me - Ricordo di un'estate recensione, di Rob Reiner, con Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman, Jerry O'Connell
Una scena di Stand by Me – Ricordo di un’estate che ha come protagonista Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman e Jerry O’Connell
Perchè il titolo è diverso dal racconto da cui Stand by Me – Ricordo di un’estate è tratto?

Il racconto sul quale il film si basa è intitolato “Il Corpo” e così doveva chiamarsi il film inizialmente. Successivamente la Columbia Pictures decise di chiamarlo “Stand By Me” perché pensava che “Il Corpo” potesse essere un titolo fuorviante. Così infatti si espresse lo sceneggiatore Raynold Gideon: “…sembrava un film di sesso, un film di bodybuilding o un altro film horror di Stephen King. Rob propose Stand by Me ed è finita per essere l’opzione meno impopolare”.

Come è stata realizzata la scena del treno?

In Stand by Me – Ricordo di un’estate, la scena in cui Gordie e Vern stanno correndo verso la macchina da presa con il treno alle spalle è stata realizzata con i due attori molto lontani dal treno. Infatti il regista usò un teleobiettivo con delle lenti che  comprimevano l’immagine in maniera tale che il treno sembrasse alle spalle dei ragazzi.

Stand by Me - Ricordo di un'estate curiosità, di Rob Reiner con Wil Wheaton e Jerry O'Connell, locomotiva, binari ferrovia
Una scena di Stand by Me – Ricordo di un’estate che ha come protagonisti Wil Wheaton e Jerry O’Connell
La colonna sonora di Stand by Me – Ricordo di un’estate

I brani originali scritti per il film sono di Jack Nitzsche anche autore delle colonne sonore di “Qualcuno volò sul nido del cuculo“, “L’esorcista“, “Starman“, “9 settimane e ½” e “Ufficiale e gentiluomo“.

Inizialmente si era pensato a Michael Jackson per cantare una cover della canzone “Stand By Me” di Ben E. King. Rob Reiner però alla fine ritenne che la versione originale fosse più adatta. La versione di Ben E. King fu originariamente pubblicata nel 1961 e poi venne ri-pubblicata in seguito all’uscita del film. Questa nuova pubblicazione fece arrivare la canzone al numero 9 della Top Ten dell’autunno 1986.

Le canzoni anni cinquanta presenti nella colonna sonora sono state scelte dal regista Rob Reiner che ha utilizzato alcuni dei suoi brani preferiti.

Stand by Me - Ricordo di un'estate curiosità, di Rob Reiner, con Kiefer Sutherland, macchina decapottabile
Una scena del film che ha come protagonista Kiefer Sutherland
Dove si svolgono le riprese?

Il racconto e la pellicola si svolgono a Castle Rock, però nel primo la città si trova nel Maine, nella seconda in Oregon.

Durante i sessanta giorni di riprese le giornate sono state molto soleggiate, cosa insolita in Oregon. Una circostanza fortunata poiché la storia si svolge nell’arco di soli due giorni e il meteo avrebbe potuto creare problemi di coerenza nella trama.

Castle Rock è poi diventato il nome della società di produzione di Rob Reiner.

Cosa indossano i ragazzi?

L’abbigliamento dei quattro ragazzi è lo stesso per tutto il film, ad eccezione di quello Teddy. Dall’inizio della pellicola alla scena della casa sull’albero indossa una camicia con un disegno, successivamente una camicia verde. Gordie, Chris e Vern invece indossano sempre gli stessi abiti.

Curiosità su Stand by Me - Ricordo di un'estate recensione, di Rob Reiner, con Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman, Jerry O'Connell, binari
Una scena di Stand by Me – Ricordo di un’estate che ha come protagonista Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman e Jerry O’Connell
La collaborazione tra Rob Reiner e Stephen King

Rob Reiner dopo Stand by Me – Ricordo di un’estate ha ancora collaborato con Stephen King. Lo scrittore ha venduto al regista i diritti cinematografici di “Misery non eve morire” (1990) e così Rob Reiner ha potuto dirigere e produrre il film.

Rob Reiner con la sua società di produzione Castle Rock Entertainment ha inoltre prodotto numerosi altri adattamenti di opere di Stephen King.

La risata di Corey Feldman

Per realizzare una risata che somigliasse il più possibile a quella descritta nel racconto di King, Corey Feldman e il regista Rob Reiner provarono ben 30 tipi di risate diversi, prima di decidere quale fosse più simile a quella del personaggio di Teddy Duchamp.

Recensione di Stand by Me - Ricordo di un'estate, di Rob Reiner, con Kiefer Sutherland, macchina decapottabile
Una scena di Stand by Me – Ricordo di un’estate che ha come protagonista Kiefer Sutherland
Il Royal River

Questo corso d’acqua è menzionato in molti dei romanzi di Stephen King, compreso “Il corpo”. Il Royal River si trova anche ne “Le notti di Salem” e “Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank“. Troviamo questo fiume in Stand by Me – Ricordo di un’estate quando i ragazzi lo attraversano e si riempiono di sanguisughe.

Le sigarette durante le riprese

Il regista Rob Reiner era un convinto non-fumatore e per questo le sigarette fumate dai ragazzi sul set di Stand by Me – Ricordo di un’estate erano fatte di foglie di cavolo. Rob Reiner ha supportato diverse campagne per le leggi anti-fumo in California.

Stand by Me - Ricordo di un'estate errori presenti nel film, di Rob Reiner, con Wil Wheaton e John Cusack, fratelli Gordie Lachance e Denny Lachance
Una scena di Stand by Me – Ricordo di un’estate che ha come protagonisti Wil Wheaton e John Cusack
Il racconto si conclude in maniera diversa (spoiler)

Alla fine di Stand by Me – Ricordo di un’estate si scopre che Chris è morto, mentre gli altri tre ragazzi hanno continuato con le loro vite. Nel racconto originale invece tutti i ragazzi ad eccezione di Gordie muoiono

Chris nella storia di King era il terzo a morire, nel film muore per primo. Teddy muore in un incidente d’auto, Vern invece perde la vita in un incendio.

Prime esperienze sessuali degli attori protagonisti

River Phoenix ha perso la verginità durante le riprese, come ha ricordato Rob Reiner. Il regista aveva notato che il giorno dopo Phoenix aveva iniziato la sua giornata sul set “con questo grande sorriso sul volto”. L’attore aveva detto come scusa di aver trascorso la notte con un amico di famiglia. L’attore però poi scrisse a Reiner su un pezzo di carta: “Alla fine è successo”.

Corey Feldman ha invece baciato una ragazza durante le riprese e fumato erba per la prima volta.

Recensione di Stand by Me - Ricordo di un'estate, di Rob Reiner, con Kiefer Sutherland
Una scena di Stand by Me – Ricordo di un’estate che ha come protagonista Kiefer Sutherland
Le marachelle dei quattro giovani protagonisti

River Phoenix, Corey Feldman, Wil Wheaton e Jerry O’Connell durante le riprese non hanno avuto un comportamento professionale nell’albergo che li ha ospitati.

Hanno danneggiato e lanciato alcuni mobili delle loro stanze in piscina, Wil Wheaton ha manomesso i videogiochi in modo da poter giocare gratis.

River Phoenix, ha senza saperlo, ricoperto la macchina di Kiefer Sutherland di fango. L’attore ha poi scoperto in seguito chi era il proprietario della macchina.

Stand by Me - Ricordo di un'estate curiosità, di Rob Reiner, con Wil Wheaton e John Cusack, fratelli Gordie Lachance e Denny Lachance
Una scena di Stand by Me – Ricordo di un’estate che ha come protagonisti Wil Wheaton e John Cusack
Altre curiosità

Durante le riprese, per restare nel personaggio anche fuori dal set, Kiefer Sutherland ha spesso trattato male Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman e Jerry O’Connell.

L’attrice nella foto sulla copertina di una rivista di film d’epoca è Elizabeth McGovern, la fidanzata di Rob Reiner a quei tempi.

Stand by Me – Ricordo di un’estate è stato il debutto cinematografico di Jerry O’Connell.

Il film si svolge dal 4 settembre al 6 settembre 1959, poi nel settembre 1985.

David Dukes era stato inizialmente scelto come narratore, poi però si è virato su Richard Dreyfuss. Alcune scene però erano già state girate con David Dukes. Nella scena di apertura con l’inquadratura in campo lungo di Gordie Lachance adulto seduto in auto è infatti David Dukes ad essere ripreso non Richard Dreyfuss.

Errori presenti in Stand by Me - Ricordo di un'estate, di Rob Reiner, con Kiefer Sutherland, macchina
Una scena del film che ha come protagonista Kiefer Sutherland

Errori presenti in Stand by Me – Ricordo di un’estate di Rob Reiner

Nella scena all’interno dello sfasciacarrozze è visibile una macchina fabbricata negli anni ’80 nonostante il film sia ambientato nei ’50.

Se guardate la vetrina dietro i ragazzi nella scena in cui Ace “Asso” Merrill ruba il cappello a Gordie, noterete un membro della troupe che sventola il cappello. Lo si vede riflesso nel vetro.

Stand by Me - Ricordo di un'estate errori presenti nel film, di Rob Reiner, con Kiefer Sutherland, macchina
Una scena di Stand by Me – Ricordo di un’estate che ha come protagonista Kiefer Sutherland

Altre informazioni su Stand by Me – Ricordo di un’estate di Rob Reiner presenti sul blog

Citazioni e dialoghi: Stand by Me – Ricordo di un’estate citazioni e dialoghi

Colonna sonora: non ancora presente

Curiosità: Le trovate in questa recensione, non c’è ancora un articolo dedicato solo alle curiosità

Errori: anche in questo caso ne parlo qualche riga più su

Siete fan di Rob Reiner? Avete già visto questo film? Vi è piaciuto? Dite la vostra opinione scrivendolo nei commenti sotto l’articolo.

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie su film e serie TV,  potete seguire il blog sui canali Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuto l’articolo lasciate un commento o condividetelo sui social.

Luca Miglietta

– Articolo presente sul blog dal dicembre 2012, ripubblicato e rinnovato –