Crea sito

Ben Affleck preoccupato per il futuro del cinema

Ben Affleck preoccupato per il futuro del cinema a causa del coronavirus

L’attore, registe e produttore non è ottimista riguardo alla rivoluzione che l’industria cinematografica dovrà affrontare a causa della pandemia di Covid-19. “Dopo la pandemia film come Argo finiranno in streaming”

Ben Affleck preoccupato per il futuro del cinema a causa del coronavirus
Una scena di Argo, che ha come protagonista Ben Affleck

Ben Affleck preoccupato per il futuro del cinema a causa del coronavirus. La pandemia di Covid-19 ha messo in ginocchio molti settori tra cui quello dell’industria cinematografica. I produttori, gli attori e tutte le persone il cui stipendio dipende dall’industria dell’intrattenimento sono molto preoccupati.

La crisi sanitaria causata dalla pandemia di coronavirus in breve tempo è diventata anche un problema dal punto di vista economico. I duri mesi di lockdown in mezzo mondo hanno casato molti problemi socio-economici, ma quello che desta più timore è la ripresa delle infezioni da Covid-19 in Europa e negli Stati del nord degli Stati Uniti in cui in estate c’era stato un miglioramento. Tutto il settore si interroga per il futuro non intravedendo un’uscita immediata dalla crisi sanitaria e tra questi Ben Affleck preoccupato per il futuro del cinema a causa del coronavirus.

Ben Affleck non vede un futuro roseo per le sale cinematografiche, come ha raccontato in una recente intervista a Entertainment Weekly. In questi mesi di lockdown, le persone si sono abituate all’utilizzo dei servizi streaming e l’affluenza nelle sale, nonostante siano stati riaperti i cinema nella maggior parte dei paesi, è ancora molto bassa.

Ben Affleck preoccupato per il futuro del cinema a causa del coronavirus
Una scena di Armageddon, che ha come protagonista Ben Affleck

Ben Affleck preoccupato per il futuro del cinema a causa della pandemia di Covid-19, che continua a imperversare su tutto il pianeta. timori anche per i problemi economica che sta causando la crisi sanitaria

L’attore non è ottimista soprattutto riguardo alle pellicole che non hanno alle spalle grandi investimenti, come ad esempio le produzioni Disney.

Credo che dopo il Covid pellicole come The Town, Argo, tutte quelle che ho girato, saranno destinate allo streaming. Rimarranno 20, 25 film all’anno che verranno distribuiti e saranno quelli delle grandi produzioni Disney, come Star Wars, Avengers. Titoli che possono contare, anche nello scenario peggiore, su incassi che si avvicinano al mezzo miliardo di dollari. Film drammatici o a medio budget come The Town faticheranno a trovare un posto nelle sale. Ci saranno questi film enormi distribuiti in grande quantità e altri film più piccoli troveranno posto solo in qualche sala per questioni di prestigio, ma poi finiranno sulle piattaforme di streaming. Ognuno può trarne le conclusioni che preferisce, nel bene e nel male, ma penso che sia questa la direzione che sta prendendo l’industria.

Ben Affleck teme che il lockdown e la conseguente chiusura dei cinema abbiano convinto gli spettatori dei cinema, sopratutto quelli più pigri, della comodità delle piattaforme streaming. A questo si aggiunge il timore del pubblico di potersi infettare di Covid19 al cinema.

Credo che la gente si sia abituata durante questo periodo a guardare i film da casa. Ha fatto bene a “Tornare a Vincere”, di sicuro. Era appena uscito, per cui credo che la possibilità di vedere un nuovo film a casa abbia invogliato molti più spettatori che non sarebbero andati al cinema pagando soldi per vedere un film triste su un alcolizzato che tenta di reagire alla morte del figlio. La gente si è abituata allo streaming e al guardare film a casa, come mai era successo prima, il che probabilmente ha accelerato un trend che era già in atto.

Quali saranno i futuri ruoli a cinema di Ben Affleck?

Nel 2021 tornerà nel ruolo di Batman in Zack Snyder’s Justice League su HBO Max, una miniserie televisiva del 2021 diretta da Zack Snyder. Si tratta della director’s cut del film del 2017 Justice League

Nel 2022 Ben Affleck tornerà di nuovo a vestire i panni di del Cavaliere in The Flash, diretto da Andrés Muschietti. Nel cast del film oltre a Ben Affleck troviamo Gal Gadot (Diana Prince / Wonder Woman), Ezra Miller (Barry Allen / The Flash), Kiersey Clemons (Iris West), Billy Crudup (Henry Allen) Ray Fisher (Victor Stone / Cyborg).

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie, potete seguire il blog sui canali Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuto l’articolo “Ben Affleck preoccupato per il futuro del cinema a causa del coronavirus” lasciate un commento o condividetelo. Voi che ne pensate? Sarà davvero così?

Luca Miglietta

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dell’intrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta. Buona lettura e permanenza sul sito.