Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead

Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead

Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead

Poi fortunatamente gli autori hanno cambiato idea e deciso di far sopravvivere il personaggio

Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead, Daryl Dixon, Norman Reedus, Carol Peletier, Melissa McBride, moto
Una scena di The Walking Dead, che ha come protagonisti Norman Reedus e Melissa McBride
Sei qui: Home » Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead

Lo sapevate che Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead? Chi segue The Walking Dead sa benissimo che nessun personaggio è davvero al sicuro perché potrebbe morire da un momento all’altro. I pericoli sono molti dagli zombi agli altri esseri umani, che spesso si rivelano essere peggiori dei mostri. Siamo giunti all’ottava stagione e Carol (Melissa McBride) dove considerarsi fortunata per essere stata risparmiata dagli sceneggiatori ed essere ancora viva.

Secondo gli script originali infatti Carol Peletier sarebbe dovuta morire durante la terza stagione, nell’episodio Dentro e fuori (Killer Within), ma al suo posto morì lo sfortunato T-Dog (IronE Singleton), sbranato dai vaganti.

Questa tesi è stata confermata dal regista e produttore degli effetti speciali della serie Greg Nicotero:

nel quarto episodio della terza stagione T-Dog viene morso e si sacrifica per salvare i suoi compagni. Al suo posto inizialmente doveva esserci Carol.

Sicuramente Carol Peletier è uno dei personaggi più riusciti della serie tv di AMC The Walking Dead, quella che ha subito un’evoluzione più marcata durante queste otto stagioni: da moglie sottomessa e silenziosa è diventata coraggiosa, freddo e calcolatrice.

Gli sceneggiatori pensavano di eliminare il personaggio di Carol Peletier perché non avevano bene in mente come far evolvere il personaggio di Carol e perché negli stessi fumetti da cui è tratta la serie la donna muore presto. Non si sarebbe suicidata come nel comics però sarebbe comunque morta.

Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead, Daryl Dixon, Norman Reedus, Carol Peletier, Melissa McBride, balestra
Una scena di The Walking Dead, che ha come protagonisti Norman Reedus e Melissa McBride

Carol doveva morire, ma Melissa McBride si è battuta per la sopravvivenza del suo personaggio

Melissa McBride, a proposito della possibile morte del suo personaggio, qualche hanno fa ha raccontato.

mi andava bene, ma comunque ero triste, poi sono andata a parlare con gli autori. Volevo che loro sapessero cosa pensavo di lei. Mi sentivo sempre così tranquilla. Ero felice di parlare di lei, mi ha reso felice. Stavo dando voce alla mia amica Carol, volevo che fosse ascoltata prima di andarsene.

Non sappiamo cosa Melissa McBride abbia detto durante il suo colloquio con gli autori, ma è riuscita a fargli cambiare idea e salvare Carol, un personaggio troppo importante per The Walking Dead. Sicuramente una scelta che ha dato ragione agli showrunner perché risulta difficile pensare alla serie senza di lei. Episodio che comunque fa riflettere sul fatto che basti un niente per modificare radicalmente la trama di uno show televisivo.

Se vi è piaciuto l’articolo su “Carol doveva morire nella terza stagione di The Walking Dead” potete condividerlo sui canali social. Trovate le notizie principali sul cinema nella sezione del blog: NEWS.

Luca Miglietta

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terninator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Link Utili
Contatti blog Chi sono Note legali

Informazioni utili

----- Telegram: Canale su Telegram su cui trovare gli aggiornamenti del blog -----

----- WhatsApp: Canale e gruppo WhatsApp su cui trovare gli aggiornamenti del blog ----

Ecco invece gli account Instagram, Twitter e Facebook dove seguire le ultime notizie sul cinema, le serie Tv, la musica ed i videogiochi. Inoltre troverete tutti gli aggiornamenti del blog e gli ultimi articoli sulle curiosità collegate a film e serie ed approfondimenti su interessanti argomenti. Ovviamente non mancherà uno sguardo alle ultime uscite nelle sale cinematografiche e sulle piattaforme streaming Amazon Prime Video, Netflix, Disney+ e Now TV.

Avvertenze

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dellintrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta.
Non mi resta che augurarvi una buona navigazione e permanenza sul sito non son solo film ed ovviamente una buona lettura!