Crea sito

Lalo Salamanca in Breaking Bad

Lalo Salamanca in Breaking Bad

Si tratta di uno dei personaggi più interessanti e coinvolgenti di Better Call Saul, era già stato citato in un episodio di Breaking Bad

Lalo Salamanca in Breaking Bad
Lalo Salamanca in una scena di Better Call Saul

Vi ricordate di Lalo Salamanca in Breaking Bad? Lalo Salamanca, da quando è comparso nella quarta stagione di Better Call Saul, è diventato in breve tempo uno dei personaggi più importanti e carismatici della serie. Questo personaggio, brillante e pericoloso, è interpretato dall’ottimo Tony Dalton. Se non avete ancora visto la quinta stagione di Better Call Saul non andate avanti, possono esserci spoiler.

Lalo, all’anagrafe, Eduardo Salamanca è nipote di Hector Salamanca. Dopo che Hector è stato costretto su una sedia a rotelle, Lalo è il responsabile designato dai Salamanca per gestire gli affari di famiglia ad Albuquerque.

Lalo viene citato nella puntata di Breaking Bad 2×08, intitolata “Better Call Saul”, in cui fa l’esordio nella serie Saul Goodman. Walter White e Jesse Pinkman infatti, in questo episodio, rapiscono Saul, e lui, credendo si trattasse di sicari del cartello, chiede se fossero stati mandati da Lalo.

L’avvocato, spaventato, farfuglia in maniera confusa e terrorizzata, mentre viene trascinato nel deserto “Yo Soy Amigo del Cartel, È stato Ignacio, Vi ha mandato Lalo?”

In originale “No, no, no, no, no, no, no it wasn’t me, it was Ignacio, He’s the one. Siempre soy amigo, siempre siempre soy amigo del Cartel. Lalo didn’t send you? No Lalo? Oh Thank you God!”

Lalo Salamanca in Breaking Bad era solo un nome, grazie a Better Call Saul abbiamo potuto conoscerlo meglio

Lalo Salamanca è senza dubbio un interessante easter egg che Vince Gilligan ci ha riservato, anche se, come sappiamo, non voleva affatto inserire il personaggio in Better Call Saul. Lo ha ammesso lo stesso Vince Gilligan.

“Mi imbarazza ammetterlo ora, ma durante le riprese delle stagioni 1 e 2, quando ero più attivo nello show, Peter (Gould) continuava a ripetere ‘dobbiamo dare una risposta su chi fosse Lalo’, mentre io dicevo ‘non so se sia davvero necessario spiegare ogni singolo dettaglio’. E mi sbagliavo. Se Peter non avesse insistito non avremmo incontrato Tony Dalton. Non avremmo avuto questo personaggio fantastico.”

Alla luce della quinta stagione viene spontaneo pensare come sarebbe stata questa serie senza uno stupendo personaggio come Lalo. Non deve essere stato facile ammettere l’errore alla stampa per lo showrunner, ma lui è consapevole che, per aver creato queste due meravigliose serie, gli si può perdonare tutto.

Viene un po’ di curiosità pensando al perchè Saul Goodman scarichi la colpa su Nacho durante il rapimento in Breaking Bad. E’ un modo di giustificarsi casuale o conosce qualcosa su Nacho che noi non sappiamo? Il Nacho di cui parla è sicuramente il Nacho Varga di Better Call Saul. Lo scopriremo forse nella sesta serie quando uscirà, probabilmente l’anno prossimo se non ci saranno intoppi a causa della pandemia di coronavirus.

Luca Miglietta