Crea sito

Le riprese di The Abyss sono state difficili per gli attori

Le riprese di The Abyss sono state estenuanti per gli attori

Difficile giare a 12 metri sott’acqua ed a ritmi molto stressanti per gli attori

Le riprese di The Abyss sono state difficili per gli attori, Ed Harris, Mary Elizabeth Mastrantonio, James Cameron
Una scena di The Abyss, che ha come protagonisti Ed Harris e Mary Elizabeth Mastrantonio
Sei qui: Home » Le riprese di The Abyss sono state difficili per gli attori

Le riprese di The Abyss sono state estenuanti per gli attori. La produzione della pellicola sottomarina di James Cameron è stata travagliata ed estenuante per il cast. Gli attori sono stati sottoposti a giornate lavorative da 12 a 15 ore e quasi la metà delle riprese è stata effettuata a 12 metri sott’acqua in due enormi vasche. Le riprese si protrassero per circa due anni ed ebbero un costo mai confermato ufficialmente e stimato intorno ai 69,5 milioni di dollari.

Il cast e la troupe diedero diversi soprannomi a The Abyss e tra questi “Son of Abyss”, in italiano “Figlio dell’Abisso” e “The Abuse”, che si può tradurre con “L’abuso”. Questo a testimonianze alle difficili condizioni di lavoro a cui son stati sottoposti dal regista James Cameron. Lo stesso regista rischiò di annegare durante le riprese quando la sua bombola SCUBA rimase improvvisamente senza aria.

Anche l’attore Ed Harris è quasi annegato durante le riprese di una scena. Dopo lo spavento l’attore ha reagito con rabbia ed ha cercato di prendere a pugni James Cameron. Questo perché il regista aveva continuato come nulla fosse le riprese e perché lo aveva costretto a girare quella scena. Ed Harris poi, in interviste successive, ha detto che era talmente scosso da quanto era accaduto poche ore prima da essere scoppiato a piangere nella sua macchina mentre tornava a casa. Quanto accaduto sul set aveva infatti aumentato in maniera considerevole il suo stress emotivo.

Le riprese di The Abyss sono state difficili per gli attori, Ed Harris, Mary Elizabeth Mastrantonio, James Cameron
Una scena di The Abyss, che ha come protagonista Mary Elizabeth Mastrantonio

Le riprese di The Abyss sono state estenuanti per gli attori, le hanno odiate in particolare Ed Harris ed Mary Elizabeth Mastrantonio

Il membro del cast che però ha dovuto lavorare in condizioni più difficili è Mary Elizabeth Mastrantonio. L’attrice doveva girare una scena particolarmente intensa ed emotiva in cui il suo personaggio, Lindsey, annega e suo marito Virgil Bud Brigman (Ed Harris), cerca disperatamente di rianimarla. Mary Elizabeth Mastrantonio per le riprese doveva essere fradicia e con la camicia strappata che esponeva i suoi i seni e Ed Harris doveva scuoterla e schiaffeggiarla ripetutamente in faccia per rianimarla. Ad aumentare la difficoltà era il fatto che l’acqua era molto fredda per rendere le riprese più verosimili.

Una scena che sarebbe stata stressante per qualsiasi attore, insomma. Mary Elizabeth Mastrantonio ha dovuto girare la scena più e più volte nell’arco di diverse ore e questo le ha aumentato lo stress emotivo. Del resto si sa che James Cameron è un perfezionista e chiede spesso di filmare a ripetizione alcune scene fino a quando non sono perfette.

A complicare le cose ci si è messa una fotocamera rotta, che ha ulteriormente aggravato il problema. Alla fine, quando James Cameron chiese di girare la scena un’altra volta, Mary Elizabeth Mastrantonio si arrabbiò molto ed ebbe un completo esaurimento emotivo. Urlò al regista “non siamo animali!” e se ne andò dal set, rifiutandosi di tornare a meno che la scena non si fosse conclusa una volta per tutte.

Le riprese di The Abyss sono state difficili per gli attori, Ed Harris, Mary Elizabeth Mastrantonio, James Cameron, letto
Una scena di The Abyss, che ha come protagonisti Ed Harris e Mary Elizabeth Mastrantonio

The Abyss è stato un successo di critica

La pellicola è stata un successo di critica, anche se dal punto di vista commerciale ha incassando in tutto il mondo solamente 90 milioni di dollari. Dopo le riprese però sia Ed Harris che Mary Elizabeth Mastrantonio si sono rifiutati di parlare in maniera approfondita della loro esperienza sul set. Inoltre hanno dichiarato di non aver più intenzione di lavorare con James Cameron. Una promessa che hanno mantenuto, perché son passati trent’anni e nessuno dei due lo ha mai fatto.

Mary Elizabeth Mastrantonio a proposito delle riprese e della sua esperienza sul set di The Abyss si è limitata a dire:

Realizzare The Abyss è stato un sacco di cose. Il divertimento non era una di queste.

L’esperienza di Michael Biehn sul set di The Abyss

Alla pellicola ha partecipato anche Michael Biehn, l’attore feticcio di James Cameron, che ha collaborato col regista anche in Terminator e Aliens – Scontro finale. L’attore in The Abyss interpreta il tenente Hiram Coffey, un militare ingaggiato per la missione sottomarina.

Michael Biehn nel 2019 ha rilasciato una intervista all’Hollywood Reporter in cui non si è soffermato sulle difficili condizioni a cui erano sottoposti gli attori, ma ha dichiarato di non aver apprezzato l’equilibrio narrativo di The Abyss. L’attore era comunque consapevole di tutte le problematiche con cui ha dovuto far i conti la produzione del film. Una serie di incidenti tecnici, l’atmosfera stressante durante le riprese di The Abyss ed alcuni rimaneggiamenti della versione finale del film non hanno aiutato ovviamente.

Per quanto ne sappia, c’è solo un passo falso nella carriera di James Cameron: il finale di The Abyss. Se la conclusione fosse stata superiore al secondo atto, il film avrebbe sbancato agli Oscar.

Le riprese di The Abyss sono state difficili per gli attori, Ed Harris, James Cameron, sub
Una scena di The Abyss, che ha come protagonista Ed Harris
Le due versioni del film

Sono disponibili due versioni di The Abyss, quella uscita al cinema di 146 minuti e la versione estesa di 171 minuti, che è quella che voleva originariamente il regista. Si tratta di una versione molto più lunga, ma più affascinate rispetto alla versione accorciata nel 1989 per esigenze cinematografiche.

Eravate a conoscenza delle difficoltà che aveva dovuto affrontare la troupe durante le riprese di The Abyss? Non sempre la vita sul set è facile per gli attori, come potrebbe sembrare. Un regista perfezionista può rendergliela molto dura.

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie, potete seguire il blog sui canali Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuto l’articolo “Le riprese di The Abyss sono state difficili per gli attori“, trovate questa ed altre curiosità nella sezione del blog non son solo film: Curiosità sul cinema.

Luca Miglietta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dell’intrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta. Buona lettura e permanenza sul sito.