L’imbroglio – The Hoax, scheda film

L’imbroglio – The Hoax, scheda film

L’imbroglio – The Hoax di Lasse Hallström

La vicenda di uno dei più grandi imbroglioni della storia americana

L'imbroglio - The Hoax, 2006, Lasse Hallström, Richard Gere, Julie Delpy
Una scena di L’imbroglio – The Hoax, che ha come protagonisti Richard Gere e Julie Delpy
Sei qui: Home » L’imbroglio – The Hoax, scheda film

L’imbroglio – The Hoax è ambientato all’inizio degli anni settanta. Inizia presentandoci lo scrittore Clifford Irving, stanco di vedersi costantemente rifiutati i lavori. Pur di essere pubblicato scrive una finta biografia su Howard Hughes, celebre magnate e icona prebellica del cinema e dell’aeronautica.

In seguito, Irving riesce a vendere i diritti all’editore McGraw-Hill, ma viene condannato a due anni e mezzo di prigione. Questo perché Clifford Irving aveva convinto il suo editore di conoscere personalmente Howard Hughes, che da anni non si faceva vedere in pubblico. Si era inventato di aver ottenuto il consenso del celebre magnate Howard Hughes di scrivere la sua biografia.

Lo scrittore era frustrato e deluso perché gli era sempre mancata la grande idea o la grande occasione per arrivare al successo. Aveva così falsificato i documenti in modo tale che risultasse avere un rapporto con il miliardario. Clifford Irving per convincere l’editore dell’autenticità del rapporto con Hughes, con l’aiuto di un amico era arrivato addirittura a scrivere lettere imitando perfettamente la grafia del magnate e a registrare una finta intervista.

L'imbroglio - The Hoax, 2006, Lasse Hallström, Richard Gere, Hope Davis
Una scena di L’imbroglio – The Hoax, che ha come protagonisti Richard Gere e Hope Davis

L’imbroglio – The Hoax, firmato dal regista svedese Lasse Hallström racconta l’assurda vicenda di Clifford Irving

Lo svedese Lasse Hallström, ormai trapiantato a Hollywood dopo successi come Buon compleanno Mr. Grape, Le regole della casa del sidro e Chocolat, questa volta dirige L’imbroglio – The Hoax. La pellicola si basa su l’omonimo libro che lo stesso Clifford Irving scrisse anni dopo la sua fantomatica autobiografia di Howard Hughes ed essere finito in carcere per 17 mesi.

Il vero Clifford Irving come prevedibile sembra che abbia preso le distanze dall’opera di Hallström. Irving è stato assunto dai produttori come consulente tecnico. La sceneggiatura è stata però notevolmente modificata rispetto al libro e Clifford Irving non era soddisfatto del risultato. Ha detto:

dopo aver letto la sceneggiatura finale, ho chiesto che il mio nome fosse rimosso dai titoli di coda.

Chi era Howard Hughes?

Howard Hughes è uno dei miliardari più famosi della storia americana, tanto che nel 2004 Martin Scorsese gli ha dedicato il film The Aviator, con protagonista Leonardo DiCaprio. Negli anni ’40 Howard Hughes era considerato l’uomo più ricco e potente d’America ed ha diretto e prodotti due film Gli angeli dell’inferno (1930) e Il mio corpo ti scalderà (1943).

Se nel prima citato The aviator di Scorsese avevamo scoperto la prima parte della vita Howard Hughes, grazie a L’imbroglio – The Hoax conosciamo parte delle sue vicissitudini in età più avanzata. Vediamo Hughes esiliarsi quasi totalmente dal mondo. Il protagonista principale della pellicola però non è il miliardario, ma lo scrittore Clifford Irving, che negli anni ’70 si inventò di aver scritto la sua autobiografia autorizzata e riuscì a venderla a peso d’oro alla McGraw-Hill.

L'imbroglio - The Hoax, 2006, Lasse Hallström, Richard Gere
Una scena di L’imbroglio – The Hoax, che ha come protagonista Richard Gere
Perchè vedere L’imbroglio – The Hoax?

L’imbroglio – The Hoax sfruttando l’assurdità del piano ideato da Clifford Irving, inizialmente si presenta quasi come una commedia, anche piuttosto divertente e ben messa in scena. Ci gustiamo le continue pantomime ideate dall’ingegnoso Irving, interpretato da Richard Gere davvero in forma. Ci presenta anche il suo fedele assistente Dick Suskind, che non sembra mai molto convinto delle azioni del suo collega, interpretato da un simpatico Alfred Molina, che da un tocco di ironia alle scene in cui compare.

L’imbroglio – The Hoax verso la fine diventa più convenzionale quando per Clifford Irving l’imbroglio diventa così tanto un’ossessione da fargli credere di aver davvero collaborato con Hughes. Il film rimane comunque godibile fino alla fine ed interessante visto che ci permette di conoscere la vicenda di questo spregiudicato scrittore di cui pochi ricordavano le malefatte.

Curiosità su L’imbroglio – The Hoax
Incasso al botteghino

L’imbroglio – The Hoax ha guadagnato 1.449.320 dollari nel suo weekend di apertura in nord America. A fine corsa ha incassato 7.164.995 dollari negli Stati Uniti e in Canada e 4.607.188 nel resto del mondo per un totale mondiale di 11.772.183 dollari.

Il commento di Irving

Clifford Irving protagonista del film ha parlato negativamente di L’imbroglio – The Hoax. Riteneva che la pellicola avesse “una storia storicamente stravagante” e ha condannato le sue caratterizzazioni imprecise. Era scontento inoltre di essere ritratto come “disperato e senza umorismo, uno scrittore sgangherato che vive in un sobborgo conservatore di New York”.

Il film non centra il punto secondo cui la bufala di Howard Hughes era una storia d’avventura dal vivo inventata da due scrittori hippie di mezza età espatriati e un’ereditiera svizzera. Edith, la mia allora moglie, una donna di grande entusiasmo, è ritratta come una noiosa hausfrau, e Nina van Pallandt, la mia amante danese, appena un livello sopra una prostituta d’albergo di New York. Dick Suskind, spiritoso amico e co-cospiratore, viene offerto al pubblico come un buffone ipocrita e sudaticcioo. Ci sono parecchie scene totalmente inventate.

Premi

Il London Film Critics Circle ha nominato Alfred Molina come attore non protagonista britannico dell’anno e Richard Gere ha ricevuto la nomination per il Satellite Award come miglior attore in un film musicale o commedia.

Altre curiosità su L’imbroglio – The Hoax

Il Los Angeles Times e Newsweek hanno inserito L’imbroglio – The Hoax nella Top 10 dei film dell’anno.

  • Richard Gere appare con la vera Nina van Pallandt in American Gigolo del 1980.
  • I libri che vengono bruciati alla fine del film sono copie in eccesso di “Knife of Dreams“, l’undicesimo romanzo della serie Wheel of Time di Robert Jordan.
  • Clifford Irving è morto il 19 dicembre 2017 a 87 anni.
  • Il vero Irving comparve anche nel film F come falso (1973) di Orson Welles insieme al celebre falsario d’arte Elmyr de Hory, di cui aveva scritto la biografia. Si tratta proprio del periodo in cui si svolgono i fatti di L’imbroglio – The Hoax.

Dati tecnici del film

Titolo originale: The Hoax
Paese di produzione: Stati Uniti d’America
Anno: 2006
Durata: 115 min
Genere: commedia, drammatico

Regia Lasse Hallström
Soggetto: dal romanzo di Clifford Irving
Sceneggiatura: William Wheeler

Fotografia: Oliver Stapleton
Montaggio: Andrew Mondshein
Musiche: Carter Burwell
Scenografia: Mark Ricker

Frasi citazioni e dialoghi tratti da L’imbroglio – The Hoax

Il mio professore alla Cornell mi ha paragonato a Hemingway!

Clifford Irving

Cliff, se pubblichi questo ti pioverà addosso una tempesta di me*da.

Dick Suskind
Trailer di L’imbroglio – The Hoax

Streaming del trailer di L’imbroglio – The Hoax in italiano su YouTube: Non ancora presente

Ecco infine il link del trailer in lingua originale: The Hoax

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuta la recensione di L’imbroglio – The Hoax, trovate questa ed altre schede dei film in questa sezione: Recensione.

Luca Miglietta

DVD L’imbroglio – The Hoax – sponsorizzato

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terninator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Link Utili
Contatti blog Chi sono Note legali

Informazioni utili

----- Telegram: Canale su Telegram su cui trovare gli aggiornamenti del blog -----

----- WhatsApp: Canale e gruppo WhatsApp su cui trovare gli aggiornamenti del blog ----

Ecco invece gli account Instagram, Twitter e Facebook dove seguire le ultime notizie sul cinema, le serie Tv, la musica ed i videogiochi. Inoltre troverete tutti gli aggiornamenti del blog e gli ultimi articoli sulle curiosità collegate a film e serie ed approfondimenti su interessanti argomenti. Ovviamente non mancherà uno sguardo alle ultime uscite nelle sale cinematografiche e sulle piattaforme streaming Amazon Prime Video, Netflix, Disney+ e Now TV.

Avvertenze

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dellintrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta.
Non mi resta che augurarvi una buona navigazione e permanenza sul sito non son solo film ed ovviamente una buona lettura!