BoJack Horseman, l’irriverente e cinica serie animata Netflix

BoJack Horseman, l’irriverente e cinica serie animata Netflix

BoJack Horseman, scheda serie animata Netflix

Uno show con poanista il cinico ed egocentrico cavallo antropomorfo

BoJack Horseman, Diane Nguyen, Netflix
Una scena della serie che ha come protagonisti BoJack Horseman e Diane Nguyen
Sei qui: Home » BoJack Horseman, l’irriverente e cinica serie animata Netflix

BoJack Horseman è una serie animata creata da Raphael Bob-Waksberg e fruibile in streaming su Netflix. Nella serie disegnata dalla fumettista Lisa Hanawalt convivono personaggi umani con animali antropomorfi. A volte si ha l’impressione che gli animali presenti nello show abbiano sentimenti più profondi dei protagonisti umani veri propri. BoJack Horseman fa satira sull’ambiente hollywoodiano e sul mondo delle celebrità che ne fanno parte. Allo show della famosa piattaforma streaming hanno preso parte numerose personalità importanti come Margo Martindale, Daniel Radcliffe, Henry Winkler, Jessica Biel, Zach Braff e Paul McCartney.

Il protagonista è BoJack Horseman un cavallo antropomorfo che attraversa una parabola discendente che lo porta alla depressione ed all’autodistruzione, tramite l’abuso di alcool e droga. Lui potrebbe essere un essere umano e poco cambierebbe nella trama, ha pregi e difetti che si possono notare i tanti uomini e donne reali. Non si tratta semplicemente di una serie che punta al far ridere lo spettatore perché c’è molta alternanza tra scene divertenti ed altre estremamente amare e tristi. Inoltre troviamo un’ironia e un sarcasmo così pungenti da finire per diventare spietati nel loro cinismo.

La trama di BoJack Horseman

La serie animata è ambientata in una Hollywood in cui umani e animali antropomorfi convivono, contribuendo a dare colore allo show. BoJack Horseman è una star della sitcom degli anni novanta “Horsin’ Around“, che non è riuscita a rimanere sulla cresta dell’onda dopo la chiusura della serie. Lui, caduto nel dimenticatoio, decide di tornare ad essere una star tramite un’autobiografia scritta dalla ghostwriter Diane Nguyen.

La serie nel corso delle stagioni esplora l’animo del protagonista e dei personaggi che lo circondano e descrive la decadenza che può attraversa un artista. La sua parabola discendente dal successo al dimenticatoio.
BoJack dividerà lo schermo con altri svariati personaggi, tra cui la sua agente Princess Carolyn, il suo strambo coinquilino il nullafacente Todd Chavez, l’attore Mr. Peanutbutter e la giornalista Diane Nguyen.

BoJack Horseman, Mr. Peanutbutter, Netflix, divano
Una scena della serie che ha come protagonisti BoJack Horseman e Mr. Peanutbutter

BoJack Horseman ha un protagonista pieno di difetti e tanti altri personaggi complessi che dividono la scena con lui

Non solo il protagonista è pieno di difetti perché anche gli altri personaggi umani ed animali che circondano BoJack Horseman sono problematici e con un carattere molto sfaccettato. Princess Carloyn, Mr. Peanutbutter, Todd Chavez e Diane Nguyen inoltre sono personaggi che nel corso delle stagioni avranno una maturazione progressiva e troveranno la loro strada poco per volta.

BoJack Horseman

BoJack Horseman non riesce quasi ad ammettere le proprie colpe, perché si sforza ogni volta di trovare una scusa per farla franca. Lui è inoltre è intenzionato a redimersi dai suoi peccati, ma non riesce mai ad andare fino in fondo alla cosa. Questo perché probabilmente non crede davvero che sia un percorso facile da affrontare e soprattutto utile per lui. E’ un personaggio molto complesso e dalle mille sfaccettature, estremamente ipocrita e meschino, ma anche fragile come può essere ogni essere umano.

Non è un protagonista che si possa definire buono o cattivo, perché non è né crudele o malvagio, né gentile o amorevole. Bojack Horseman a causa dei suoi molti difetti particolarmente umani riesce ad empatizzare col pubblico, che comunque non riesce a predargli completamente in suo egocentrismo, che lo porta a fregarsene degli altri.

La distorta concezione dell’amore di Bojack Horseman

Bojack spesso scambia per amore il suo continuo bisogno di affetto e questo lo porta ad avere molte relazioni e avventure di una notte. E’ consapevole di questo suo problema perché ammette di averlo nel settimo episodio della prima stagione davanti alla sua agente ed ex ragazza Princess Carolyn:

Siamo solo due persone sole che cercano di odiare se stesse un po’ meno. Forse questo è tutto quello che saremo mai, forse è ciò che siamo sempre stati.

La distorta concezione dell’amore di Bojack Horseman probabilmente deriva dal suo passato e dal pessimo esempio avuto dai suoi genitori. Loro non provavano alcun sentimento l’uno per l’altra ed erano incapaci di dimostrare il minimo affetto verso di lui.

BoJack Horseman, Todd Chavez, Netflix, cellulare
Una scena della serie che ha come protagonista Todd Chavez

Todd Chavez

E’ un ventiquattrenne disoccupato che vive a casa di Bojack Horseman e che ha spesso idee stravaganti e bizzarre. Todd Chavez è uno dei personaggi più divertenti della serie ed è difficile non affezionarsi a lui. Riesce sempre a mettersi in situazioni assurde ed a volte pericolose che lo portano a finire in prigione o addirittura in u episodio a scambiarsi di ruolo con il dittatore di Cordovia, un paese immaginario dell’Europa orientale.

Todd è asessuale, non prova alcun tipo di attrazione sessuale né per gli uomini, né per le donne. Alla fine della quarta stagione, Todd rivela alla sua amica Emily di non provare alcun tipo attrazione sessuale e questo a volte lo fa sentire a disagio. Il suo coming out viene però accettato dagli altri personaggi e nel corso dello show conoscerà altri individui asessuali come lui. Incontrerà ad esempio Yolanda e scoprirà come gli asessuali possono comunque innamorarsi tra di loro.

C’è chi ritiene che Todd Chavez sia in parte ispirato a Jesse Pinkman, perché come il personaggio della serie cult Breaking Bad è un giovane disoccupato e disadattato. Ad aumentare le somiglianze tra i due personaggi è sicuramente il fatto che a doppiare Todd sia proprio Aaron Paul, l’attore che vestiva i panni di Jesse.

Diane Nguyen

E’ una giovane giornalista piena di ideali, che la portano a voler cambiare il mondo. Diane Nguyen si batte con passione quando sostiene una causa, ma spesso deve scontrarsi con la cruda realtà. Lei è molto simile a Bojack Horseman, perché pessimista di natura e sente di non avere un obiettivo o uno scopo nella vita.

Diane Nguyen non ama i sentimentalismi a casa del suo carattere cinico e iper-razionale, ma quando è sola capisce di non stare bene. Si sposa con Mr. Peanutbutter, che la ama moltissimo, ma dopo poco lei si sente soffocare dalla relazione. Diane infatti preferisce la carriera alla famiglia. E’ una donna che pur sembrando forte è comunque fragile e con alla spalle una famiglia problematica e complicata.

BoJack Horseman, Diane Nguyen, Princess Carolyn, Netflix
Una scena della serie che ha come protagoniste Diane Nguyen e Princess Carolyn

Princess Carloyn

E’ una manager di successo, ed almeno all’apparenza è spietata e arrivista. Princess Carloyn è la tipica self made woman, che è riuscita a farsi strada in un mondo difficile come quello dello spettacolo grazie alle sue capacità. E’ spesso disillusa e disposta a sfruttare qualsiasi situazione a suo vantaggio anche compiendo scorrettezze. Si dedica anima e corpo al suo lavoro e per questo ha difficoltà nel costruire la famiglia che tanto desidera.

Ad esempio Princess Carloyn nella quarta stagione vuole avere un figlio, ma questo suo desiderio sembra troppo difficile da realizzare a causa del suo lavoro che la impegna giorno e notte. E’ una gatta antropomorfa ed è la manager di Bojack Horseman.

Mr. Peanutbutter

E’ un simpatico labrador retriever giallo legato sentimentalmente a Diane. E’ una famosa celebrità ed è protagonista della sitcom “Mr. Peanutbutter’s House”, rivale dello show “Horsin’ Around”. Prima di Diane era stato sposato con Katrina e con l’attrice Jessica Biel. E’ completamente diverso da Bojack Horseman perché ha un atteggiamento positivo, è energico, solare e sempre allegro. Nonostante la rivalità si preoccupa molto dell’opinione di BoJack e lo ammira per il suo lavoro.

Mr. Peanutbutter può sembrare frivolo e superficiale, ma è capace di grandi gesti romantici e di amare anima e corpo una persona.

BoJack Horseman, Mr. Peanutbutter, Netflix, tazza
Una scena della serie che ha come protagonista Mr. Peanutbutte
Perché vedere BoJack Horseman?

Si tratta di una serie tv che riesce a mescolare momenti divertentissimi con altri più seri ed in grado anche di far riflettere lo spettatore. BoJack Horseman infatti alterna con sapienza momenti comici e demenziali a situazioni più riflessive e dal sapore dolce-amaro. Una serie più matura e pensata di rispetto ad esempio ai Griffin o Rick and Morty che puntano quasi solo sul lato comico e soprattutto demenziale. Uno show che ci induce a sperare che Bojack possa ottenere un po’ di felicità nella sua vita tormentata.

BoJack Horseman ovviamente è una serie animata solo per adulti a causa dei suoi temi impegnativi e di una profonda complessità. Ad esempio temi come quelli dei rapporti famigliari, del femminismo, dell’utilizzo di armi da fuoco, dei pregiudizi ed ovviamente della finzione che sta dietro lo show business. Da non dimenticare anche la riflessione sul fatto che i media tendano a giustificare e coprire i misfatti commessi da personaggi amati dal pubblico.

Il protagonista, un cavallo, che nella prima serie ammette di avere 49 anni, non ha nulla da invidiare ai personaggi in carne ed ossa che compaiono in altre serie tv. Lui è in continuo conflitto col suo passato e cerca di migliorare se stesso senza mai riuscirci. Ricade prima o poi sempre nelle sue pessime e negative abitudini. Avrà comunque nel corso delle stagioni di BoJack Horseman un’evoluzione personale, così come gli altri personaggi che lo circondano.

BoJack Horseman, Diane Nguyen, Netflix, tetto
Una scena della serie che ha come protagonisti BoJack Horseman e Diane Nguyen
Dati tecnici della serie

Lingua originale: inglese
Paese: Stati Uniti d’America
Autore: Raphael Bob-Waksberg
Soggetto: Raphael Bob-Waksberg
Char. design: Cody Walzel, Phylicia Fuentes, Lotan Kritchman, Jonas Walden, Katherine Clark
Musiche: Patrick Carney, Ralph Carney

Numero episodi: 77
Durata ep. 25 min
Periodo messa in onda negli USA: 1ª TV 22 agosto 2014 – 31 gennaio 2020
Versione in streaming su Netflix in italiano: 1ª TV it. 22 ottobre 2015 – 31 gennaio 2020

Curiosità su BoJack Horseman

Ecco una serie di curiosità trovate in rete, principalmente su IMDb, che riguardano la popolare serie animata BoJack Horseman.

L’amicizia tra Raphael Bob-Waksberg e Lisa Hanawalt

Il creatore dello show, Raphael Bob-Waksberg, e la disegnatrice Lisa Hanawalt, si conoscono conoscono da molto tempo, infatti frequentavano lo stesso liceo. Molti dei personaggi che compaiono nel corso di BoJack Horseman sono inoltre ispirati a persone realmente esistite e che i due hanno conosciuto durante la loro vita.

BoJack Horseman, Diane Nguyen sexy, fiori, Netflix. S05E02
Una scena della serie che ha come protagonisti BoJack Horseman e Diane Nguyen
Le serie che hanno influenza lo show

BoJack Horseman per ammissione del suo stesso creatore è stata influenzata da alcune serie animate a partite dai Simpson di Matt Groening, più famosa ed influente del genere. Inoltre Raphael Bob-Waksberg ha dichiarato di essersi ispirato a Daria, cartone andato in onda negli anni Novanta su MTV ed alla serie animata per adulti Archer, ideata da Adam Reed.

Horsin’ Around“, la sitcom di cui BoJack Horseman è protagonista è ispirata a vari show anni Ottanta e Novanta, come Gli amici di papà, La famiglia Brady e Una bionda per papà. La serie “Philbert” di cui Bojack Horseman è il protagonista sembra invece quasi parodiare la prima stagione di True Detective.

BoJack Horseman inoltre sul suo profilo Instagram, ha postato numerosi omaggi a film e serie tv, come Star Wars, L’Esorcista, El Camino, Stranger Things, Game of Thrones e Friends.

I doppiatori

Tra gli attori che doppiano i personaggi in lingua originale troviamo Will Arnett (BoJack), Aaron Paul (Todd), Amy Sedaris (Princess Carolyn), Alison Brie (Diane) e Paul F. Tompkins (Mr. Peanutbutter).

BoJack Horseman, Princess Carolyn, Netflix
Una scena della serie che ha come protagonisti BoJack Horseman e Princess Carolyn
Il sito di Bojack Horseman

Bojack Horseman è proprietario di un sito internet. Si tratta di una mossa di marketing, per pubblicizzare la serie, operazione molto simile a quando era stato creato il sito “Save Walter White” per reclamizzare Breaking Bad. Il sito di Bojack ha un design anni Novanta e potete trovarlo cliccando sul seguente link.

Le relazioni interspercie

E’ una serie con esseri umani, cavalli, gatti, cani, civette e tante altre specie. Visto che ogni animale è antropomorfo questo permette relazioni tra le varie razze. Le relazione tra specie diverse non sono un tabù e razze animali diverse e uomini possono intrattenere anche relazioni amorose ed avere figli.

Questo succede ad esempio quando Diane, una donna ed il labrador Mr. Peanutbutter potrebbero aver un figlio, ma lei abortisce. Lo stesso protagonista è un cavallo ma ha relazione donne umane e gatte come Princess Carloyn.

BoJack Horseman, Mr. Peanutbutter, Netflix, macchina
Una scena della serie che ha come protagonisti BoJack Horseman e Mr. Peanutbutter
Altre curiosità su BoJack Horseman
  • Il ritratto raffigurante Bojack Horseman sul bordo di una piscina che guarda se stesso è ispirato all’opera “Ritratto di un artista“, del pittore David Hockney.
  • Esiste anche nella realtà la Penguin Books.
  • Bojack Horseman in realtà non potrebbe vomitare, questo perché i cavalli in natura non possono farlo.
Colonna sonora di BoJack Horseman

Il tema principale che si sente nella sigla è stato composto da Patrick Carney, batterista dei Black Keys e da suo zio Ralph Carney. Mentre scorrono i titoli di testa sentiamo un motivo realizzato con un sintetizzatore analogico Roland Jupiter-4 a cui Patrick Carney ha aggiunto la batteria acustica. Hai poi inviato la musica a suo zio Ralph che ha aggiunto varie parti di sassofono e trombone basso.

Il tema dei titoli di coda “Back in the 90s (BoJack’s Theme)” invece è stato eseguito dal gruppo indie-pop Grouplove. Il resto dei brani presenti nella serie son stati composti quasi tutti da Jesse Novak.

Se non riuscite a vedere l’anteprima del video, ecco lo streaming su YouTube dei titoli d’apertura con la sigla della serie: BoJack Horseman | Opening Credits Theme Song [HD] | Netflix

Altre informazioni su BoJack Horseman – Gli intrighi del potere presenti sul blog

Colonna sonora show: trovate alcune informazioni in questa recensione

Frasi e citazioni tratte dalla serie: Le migliori frasi di BoJack Horseman

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuto la recensione di BoJack Horseman, trovate questa ed altre schede sugli show televisivi in questa sezione: Serie tv.

Luca Miglietta

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terninator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Link Utili
Contatti blog Chi sono Note legali

Informazioni utili

----- Telegram: Canale su Telegram su cui trovare gli aggiornamenti del blog -----

----- WhatsApp: Canale e gruppo WhatsApp su cui trovare gli aggiornamenti del blog ----

Ecco invece gli account Instagram, Twitter e Facebook dove seguire le ultime notizie sul cinema, le serie Tv, la musica ed i videogiochi. Inoltre troverete tutti gli aggiornamenti del blog e gli ultimi articoli sulle curiosità collegate a film e serie ed approfondimenti su interessanti argomenti. Ovviamente non mancherà uno sguardo alle ultime uscite nelle sale cinematografiche e sulle piattaforme streaming Amazon Prime Video, Netflix, Disney+ e Now TV.

Avvertenze

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dellintrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta.
Non mi resta che augurarvi una buona navigazione e permanenza sul sito non son solo film ed ovviamente una buona lettura!