Clint Eastwood su Sergio Leone

Clint Eastwood su Sergio Leone

Clint Eastwood su Sergio Leone

Il famoso attore e regista americano ha parlato del primo incontro con Sergio Leone

Clint Eastwood su Sergio Leone. Il buono il brutto il cattivo, 1966, Sergio Leone, Clint Eastwood, il Biondo, corda, cappio
Una scena di Il buono, il brutto, il cattivo che ha come protagonista Sergio Leone
Sei qui: Home » Clint Eastwood su Sergio Leone

Clint Eastwood ha parlato del suo primo incontro con Sergio Leone: “arrivai a Roma con pochi vestiti e senza conoscere nessuno. Tutti avevano cercato di mettermi in guardia, consigliandomi di essere prudente, perché quella sceneggiatura era già in giro da tempo alla ricerca di un interprete. Ma a me non interessava. A me piaceva”.

Clint Eastwood e Sergio Leone all’inizio non si capivano: “incontrai Sergio, io non parlavo per niente l’Italiano e lui non parlava per niente l’Inglese. Sapeva dire ‘Good morning’ e io ‘Buongiorno’. Quindi nel nostro primo incontro ci fu molta gestualità e ci facemmo tante risate. Comunque prendemmo un interprete e andammo subito d’accordo”.

Clint Eastwood parla di Sergio Leone il regista che lo ha portato al successo

Ad un certo punto Clint Eastwood e Sergio Leone cercarono un interprete. L’attore regista americano continua: “grazie a lui, Leone e io potemmo comunicare per quel primo film. In seguito, poco alla volta, imparò meglio l’inglese e io feci altrettanto con l’italiano. Alla fine arrivammo a poter bere insieme un buon bicchiere di vino scambiando quattro chiacchiere. Con Sergio avevo un ottimo rapporto”.

Capitava di discutere, ma i rapporto tra loro due era ottimo: “certo, a volte sia arrabbiava con me, e io con lui, ma alla fine eravamo buoni amici. Ho lavorato con molti grandi registi e Sergio resta uno dei più grandi, il mio maestro. Qui è dove ho cominciato, e se non fossi venuto qui in quell’occasione, con Sergio Leone, Morricone, Dallamano, Tonino Delli Colli e tutta la troupe, chi saprebbe dove sarei ora nella vita”.

L’importanza di Sergio Leone per Clint Eastwood

Clint Eastwood aveva esordito al cinema nel 1955 con una serie di ruoli secondari in diverse pellicole. Il primo ruolo da protagonista arriva quattro anni dopo nel 1959 nella serie tv Gli uomini della prateria. La carriera di Clint Eastwood negli Stati Uniti però non decolla. Riceve la proposta di recitare un western in Europa, intitolato “The Magnificent Stranger” ed era girato in Spagna da Sergio Leone.

Il titolo del film divenne Per un pugno di dollari. L’attore nella pellicola interpretava L’Uomo senza nome, un antieroe agli antipodi del western tradizionale popolare negli Stati Uniti. Clint Eastwood grazie alla Trilogia del dollaro di Sergio Leone divenne una star internazionale. La Trilogia include le pellicole Per un pugno di dollari (1964), Per qualche dollaro in più (1965) ed infine Il buono, il brutto, il cattivo (1966).

Sergio Leone

I Western di Sergio Leone erano rivoluzionari come ricorda Clint Eastwood: “questa novità che in un western possa non succedere nulla fu una cosa rivoluzionaria. Quei film fanno parte della storia del cinema, sembrano girati oggi, non sembrano vecchi, datati”. Poi Leone e Eastwood non collaborarono più: “con Sergio non ci siamo separati, abbiamo preso filosoficamente strade diverse”.

Lui ha un modo diverso di dirigere i film di Sergio Leone: “i miei sono set molto diversi dai suoi, giro velocemente pochi ciak. Non dico nemmeno azione, motore; dico, ragazzi se siete pronti partite. Io mi indirizzavo verso storie più personali, lui amava la spettacolarità. Di Sergio ricordo le parole che mi hanno fatto diventare un attore migliore: tieniti stretta la fantasia, l’immaginazione dei bambini”.

Ennio Morricone

Clint Eastwood ha parlato del regista in una intervista al Corriere della Sera, in cui ha ricordato anche Ennio Morricone. Il compositore è stato fondamentale nella Trilogia del dollaro: “nessuno ha usato la musica come lui, cambia lo stile, l’approccio, le sue melodie sembra che aggiungano frasi alle sceneggiature, sono suoni che parlano”.

Altre curiosità su Clint Eastwood e Sergio Leone

Che ne pensate di quello che ha detto Clint Eastwood su Sergio Leone? Non trovate che il sodalizio tra il regista e l’attore abbia portato a tre film stupendi? Preferite Clint Eastwood come regista o attore? Dopo aver letto dei due, potete dare un’occhiata anche questi interessanti pezzi sull’attore:

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Vi è piaciuto questo articolo su quello che dice Clint Eastwood su Sergio Leone? Trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità.

Luca Miglietta

T-shirt – sponsorizzato

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.