Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi

Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi

Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, tratti dalla pellicola di Peter Jackson

Pellicola del 2001, che ha come protagonisti Elijah Wood, Sean Astin, Billy Boyd, Dominic Monaghan, Viggo Mortensen, Ian McKellen, Orlando Bloom, John Rhys-Davies, Sean Bean, Liv Tyler, Cate Blanchett, Ian Holm, Christopher Lee, Hugo Weaving, Andy Serkis

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Elijah Wood
Sei qui: Home » Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi

Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi. Seguono ora alcune frasi e citazioni tratte dalla pellicola di Peter Jackson. Solo una breve introduzione a cui, nella seconda parte dell’articolo, seguiranno anche i dialoghi da non perdere. La seconda sezione è infatti più completa ed esaustiva.

Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi

Prima frase di Galadriel

…Il mondo è cambiato… Lo sento nell’acqua. …Lo sento nella terra. …Lo avverto nell’aria. Molto di ciò che era si è perduto, perché ora non vive nessuno che lo ricorda. Tutto ebbe inizio con la forgiatura dei Grandi Anelli. Tre furono dati agli Elfi, gli esseri immortali più saggi e leali di tutti. Sette ai Re dei Nani, grandi minatori e costruttori di città nelle montagne. E nove, nove anelli furono dati alla razza degli uomini, che più di qualunque cosa desiderano il potere. Perché in questi anelli erano sigillate la forza e la volontà di governare tutte le razze. Ma tutti loro furono ingannati, perché venne creato un altro anello. Nella terra di Mordor, tra le fiamme del monte Fato, Sauron, l’Oscuro Signore, forgiò in segreto un Anello Sovrano per controllare tutti gli altri. E in quest’anello riversò la sua crudeltà, la sua malvagità, e la sua volontà di dominare ogni forma di vita. Un anello per domarli tutti. Uno a uno, i paesi liberi della Terra di Mezzo caddero sotto il potere dell’Anello, ma alcuni opposero resistenza. Un’ultima alleanza di Uomini ed Elfi marciò contro le armate di Mordor. E sui pendii del monte Fato combatté per la libertà della Terra di Mezzo.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Cate Blanchett
Seconda frase di Galadriel

La vittoria era vicina. Ma il potere dell’Anello non poteva essere sopraffatto. Fu in questo momento, quando ogni speranza era svanita, che Isildur, figlio del re, afferrò la spada di suo padre. Sauron, il nemico dei popoli liberi della Terra di Mezzo, venne sconfitto. L’Anello passò a Isildur, che ebbe quest’unica possibilità di distruggere il male per sempre. Ma il cuore degli uomini si corrompe facilmente. E l’Anello del Potere ha una volontà sua. Esso condusse Isildur alla morte. E alcune cose che non avrebbero dovuto essere dimenticate andarono perdute. La storia divenne leggenda, la leggenda divenne mito. E per 2.500 anni dell’Anello si perse ogni conoscenza. Finché, quando si presentò l’occasione, esso irretì un nuovo portatore.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Elijah Wood e Sean Astin
Altre frasi di Galadriel

L’Anello pervenne alla creatura Gollum, che lo portò nei profondi cunicoli delle Montagne Nebbiose. E lì l’Anello lo consumò.

L’Anello diede a Gollum un’innaturale, lunga vita. Per 500 anni avvelenò la sua mente. E nell’oscurità della caverna di Gollum, attese. Le tenebre strisciarono di nuovo nella foresta del mondo. Correvano voci di un’ombra a Est, sussurri di una paura senza nome. E l’Anello del Potere percepì che era giunto il suo momento. Abbandonò Gollum. Ma accadde qualcosa che l’Anello non aveva previsto. Fu raccolto dalla creatura più improbabile che ci fosse.

La tua venuta tra noi è come le orme della rovina. Rechi un grande male qui, portatore dell’Anello.

Egli è caduto nell’ombra. La vostra missione è sulla lama di un coltello. Una piccola deviazione ed essa fallirà, per la rovina di tutti. Ma la speranza permane, fin quando la Compagnia sarà fedele. Che i vostri cuori non si turbino. Ora andate a riposare, perché siete logori dal dolore e dalla molta fatica. Stanotte dormirete in pace. Benvenuto, Frodo della Contea, colui che ha visto l’Occhio.

Addio, Frodo Baggins. Ti dono la luce di Earendil, la nostra stella più amata. Namarie. Possa essere per te una luce in luoghi oscuri, quando ogni altra luce si spegne.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Ian McKellen
Frasi di Gandalf

Lungi dall’Uscio dal quale parte / Devo seguirla contro ogni sorte / La via prosegue, non ha porte / Lungi dall’uscio dal quale parte / Ora la via si estende ancor oltre / Devo seguirla contro ogni sorte…

L’anno 3434 della Seconda Era. Qui segue il racconto di Isildur, re di Gondor, e della scoperta dell’Anello del Potere. È giunto a me… L’Unico Anello apparterrà d’ora in poi al mio regno. Tutti i miei discendenti saranno legati al suo destino, perché non voglio rischiare che l’Anello subisca danni. Mi è caro… benché lo stia acquistando con grandi sofferenze. Le incisioni sulla fascia cominciano a sbiadire. La scritta, che in principio era chiara come fiamma incandescente, è sparita del tutto. Un segreto che ora solo il fuoco può raccontare.

Seguiremo questa direzione ad Ovest delle Montagne Nebbiose per quaranta giorni. Se la fortuna ci assiste, la Breccia di Rohan sarà ancora aperta, e da lì volteremo verso Est, per Mordor.

Non abbiamo altra scelta. Dobbiamo affrontare le lunghe tenebre di Moria. State in guardia. Ci sono cose più antiche e più malvage degli Orchi, nelle profondità della terra. Ora silenzio. È un viaggio di quattro giorni fino all’altra parte. Speriamo che la nostra presenza passi inosservata.

Qui giace Balin, figlio di Fundin, Signore di Moria.” È morto, dunque.

Hanno preso il ponte, e il secondo salone. Abbiamo sbarrato i cancelli, ma non possiamo resistere a lungo. La terra trema. Tamburi. Tamburi negli abissi. Non possiamo più uscire. Un’ombra si muove nel buio. Non possiamo più uscire. Arrivano”. Idiota di un Tuc! Gettati tu la prossima volta e liberaci della tua stupidità.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Elijah Wood e Ian Holm
Frasi di Bilbo

E io stavo lì, alla mercé di tre mostruosi Troll. E tutti e tre discutevano tra loro su come ci avrebbero cucinati. Se arrostirci allo spiedo o sedersi su di noi uno a uno, riducendoci a gelatina! Passarono così tanto tempo a discutere del come e del perché, che i primi raggi del sole sbirciarono sopra la cima degli alberi! E li trasformarono in pietra.

Miei cari Baggins e Boffin! Tuc e Brandybuck! Scavari! Paffuti! Soffiatromba! Bolgeri! Serracinta! E Tronfinpiede! Oggi è il mio cent’undicesimo compleanno! Ahimè. Centoundici anni di vita non sono sufficienti in mezzo a della gente così straordinaria e ammirevole. Conosco la metà di voi solo a metà e nutro per meno della metà di voi metà dell’affetto che meritate. Io… Io ho da fare. Ho rimandato troppo a lungo. Mi duole annunciare che questa è la fine. Io me ne vado. Vi saluto dal più profondo del cuore. Addio. (prima di sparire)

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Viggo Mortensen e Liv Tyler
Frasi di Aragorn

Stanotte queste colline brulicheranno di Orchi. Dobbiamo arrivare ai boschi di Lothlorien. Andiamo, Boromir. Legolas, Gimli, falli alzare. In piedi, Sam. Frodo. Frodo!

Frodo. Gli Argonath. A lungo ho desiderato ammirare gli antichi re. La mia stirpe.

Frasi di Gimli

Preso, Mastro Elfo, gusterai la leggendaria ospitalità dei Nani! Grandi falò, birra di malto, carne stagionata con l’osso! Questa, amico mio, è la casa di mio cugino Balin. E la chiamano una miniera. Una miniera!

Shh! State vicini, giovani Hobbit! Dicono che vive una grande fattucchiera in questi boschi. Una strega-elfo con poteri straordinari. Tutti quelli che la guardano cadono sotto il suo incantesimo

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Sean Bean
Frasi di altri personaggi

Aaah! Contea! Baggins! (Gollum)

Contea. Baggins. (Nazgul)

Non ci sono Baggins qui. A Hobbiville. Di là… (Hobbit)

Il fumo si alza dal monte Fato. L’ora è tarda, e Gandalf il Grigio cavalca verso Isengard, in cerca del mio consiglio. Perché è per questo che sei venuto, non è così? Il mio vecchio amico… (Saruman)

Non puoi nasconderti. Io ti vedo. Non c’è vita nel vuoto. Solo morte. (Sauron)

Ah… i frammenti di Narsil. La lama che staccò l’Anello dalla mano di Sauron. Ah! È ancora affilata. Ma è un cimelio in frantumi. (Boromir)

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Liv Tyler

Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi

Un articolo su Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello citazioni e dialoghi. In breve una serie di dialoghi tratti da Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello, selezionati per voi.
Anche la sezione sui dialoghi contiene solo quelli più importanti. Ho però cercato di riportarli quasi interamente per essere il più esaustivo possibile.

FRODO: Sei in ritardo.
GANDALF: Uno stregone non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Né in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo.
FRODO: È meraviglioso vederti, Gandalf!
GANDALF: E io mi sarei perso il compleanno di tuo zio Bilbo?
FRODO: Che notizie dal mondo esterno? Raccontami tutto!
GANDALF: Tutto? Sei troppo interessato e curioso per un Hobbit. Non è normale. Beh, che posso dirti? La vita nel vasto mondo continua più o meno come nell’Era passata. Piena di andirivieni. A stento consapevole dell’esistenza degli Hobbit. Cosa della quale sono molto grato.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Ian McKellen
Dialogo tra Gandalf e Frodo

GANDALF: Oh, la festa tanto attesa. E come sta la vecchia canaglia? Ho sentito che sarà una festa di particolare magnificenza.
FRODO: Conosci Bilbo. L’ha trasformata in una baraonda.
GANDALF: Beh, dovrebbe fargli piacere.
FRODO: Metà Contea è stata invitata.
GANDALF: Oh, povero me!
FRODO: Ha in mente qualcosa.
GANDALF: Ah, sul serio?
FRODO: E va bene, tieniti i tuoi segreti.
GANDALF: Eh, eh, eh.
FRODO: Prima del tuo arrivo, noi Baggins eravamo ben considerati.
GANDALF: A sì?
FRODO: Mai avuto avventure o fatto cose impreviste.
GANDALF: Se ti riferisci all’incidente con il drago, c’entravo pochissimo. Ho solo dato a tuo zio una spintarella fuori dalla porta.
FRODO: In ogni modo, sei ufficialmente etichettato come “disturbatore della quiete”.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti i membri della Compagnia dell’anello
Dialogo tra Bilbo e Gandalf

BILBO: No, grazie! Non vogliamo altri visitatori, benefattori o lontani parenti!
GANDALF: Neanche vecchissimi amici?
BILBO: Gandalf?
GANDALF: Bilbo Baggins.
BILBO: Mio caro Gandalf!
GANDALF: Che bello vederti.
BILBO: Ah, ah, ah!
GANDALF: Centoundici anni di età, e chi ci crederebbe? Eh… Non sei invecchiato di un giorno. Eh, eh, eh!
BILBO: Avanti, entra! Benvenuto, benvenuto. Eccoci qua. Ah. Del the? O magari qualcosa di più forte? Mi sono rimaste alcune bottiglie di vecchi vigneti. 1296, un’ottima annata. È vecchio quasi quanto me. Fu imbottigliato da mio padre. Ne stappiamo una, eh?
GANDALF: Solo del the, grazie. Sì.
BILBO: Ti aspettavo la settimana scorsa. Non che importi, tu vai e vieni come ti pare, l’hai sempre fatto e lo farai sempre. È che mi hai colto impreparato, vedi. Abbiamo solo del pollo freddo, qualche sottaceto… Oh, qui c’è del formaggio. No, no, non può andare, troppo rischioso. Abbiamo marmellata di lamponi, torta di mele… C’è della crema da qualche parte, ma ho paura che non basti per il dessert. Oh, no, siamo a posto. Ho trovato del pan di Spagna. Ecco qua, per una piccola merenda, speriamo che basti. Posso farti delle uova, se vuoi. Oh… Gandalf.
GANDALF: Solo del the, grazie.
BILBO: Oh, certo, non ti dispiace se mangio?
GANDALF: No, affatto.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Elijah Wood
Dialogo tra Bilbo e Gandalf

BILBO: Devo allontanarmi da questi insopportabili parenti. Sempre attaccati al campanello! Mai un attimo di pace! Voglio tornare a rivedere le montagne, le montagne, Gandalf! E poi trovare un posto tranquillo dove finire il mio libro. Oh, il tè.
GANDALF: Così intendi andare a fondo con il tuo piano?
BILBO: Sì, sì, sì, sì, è tutto deciso. Ho predisposto ogni cosa. Oh, grazie.
GANDALF: Frodo sospetta qualcosa.
BILBO: È naturale, è un Baggins! Non uno zuccone Serracinta da Pietracasa!
GANDALF: Glielo dirai, non è vero?
BILBO: Sì, sì.
GANDALF: È molto affezionato a te.
BILBO: Lo so. Forse verrebbe con me se glielo chiedessi. Ma credo che dentro di sé Frodo sia ancora innamorato della Contea. Dei suoi boschi, campi, fiumiciattoli… Io sono vecchio, Gandalf. So che non lo sembro, ma comincio a sentirlo nel cuore. Mi sento sottile, quasi stiracchiato, come… il burro, spalmato su troppo pane. Ci vuole una vacanza, una lunghissima vacanza, e non penso che ritornerò. In effetti, non voglio farlo. Il Vecchio Tobia, la miglior erba-pipa del Decumano Sud. Gandalf, amico mio, questa sarà una notte indimenticabile.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Viggo Mortensen
Dialogo tra Bilbo e Gandalf

GANDALF: Ci sono molti anelli magici a questo mondo, Bilbo Baggins, e nessuno di essi va usato con leggerezza!
BILBO: Era solo per giocare un po’… Ah, probabilmente hai ragione, come al solito… Darai una mano a Frodo, non è vero?
GANDALF: Due mani, ogni volta che non dovrò usarle altrimenti.
BILBO: Lascio ogni mia cosa a lui.
GANDALF: E del tuo anello che mi dici? Lasci anche quello?
BILBO: Sì, sì. È in una busta, sulla mensola del caminetto.
GANDALF: Ah…
BILBO: No. Aspetta, ce… Ce l’ho qui in tasca. Eh… Non è… non è strano? Sì. Dopotutto, perché no? Perché non dovrei tenerlo?
GANDALF: Credo che faresti meglio a lasciartelo alle spalle, Bilbo. Ti è così difficile?
BILBO: Beh, no… Invece sì. Ora che è il momento non voglio separarmi da lui. È mio! L’ho trovato io! È venuto da me!
GANDALF: Non è il caso di arrabbiarsi.
BILBO: Se sono arrabbiato è colpa tua! È mio. Tutto mio. Il mio tesoro!
GANDALF: Tesoro? È già stato chiamato così, ma non da te.
BILBO: Ah, non sono affaracci tuoi quello che faccio con le mie cose!
GANDALF: Io credo che tu l’abbia tenuto abbastanza.
BILBO: Lo vuoi per te, ecco!
GANDALF: Bilbo Baggins! Non prendermi per uno squallido stregone da quattro soldi! Non cerco di derubarti! Cerco di aiutarti. Per tutti i tuoi lunghi anni siamo stati amici. Credimi, come in passato. Lascialo qui.
BILBO: Hai ragione, Gandalf. L’anello deve andare a Frodo. È tardi, la strada è lunga… Sì, è ora.
GANDALF: Bilbo! Hai ancora l’anello in tasca.
BILBO: Eh, eh… Già. Eh, eh… Ho pensato a un finale per il mio libro. “E visse per sempre felice e contento, fino alla fine dei suoi giorni”.
GANDALF: Sono sicuro che sarà così, amico mio.
BILBO: Addio, Gandalf.
GANDALF: Addio, caro Bilbo.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Dialogo tra Frodo e Gandalf

GANDALF: Hmmm? L’anello di Bilbo. Lui è andato a stare con gli Elfi. Ti ha lasciato Casa Baggins. Insieme a tutti i suoi beni. L’anello è tuo, ora. Non tenerlo in vista.
FRODO: E tu dove vai?
GANDALF: Ho delle cose a cui badare.
FRODO: Quali cose?
GANDALF: Domande. Che richiedono risposte.
FRODO: Ma sei appena arrivato! Non capisco.
GANDALF: Neanch’io. Tienilo segreto. E al sicuro.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Viggo Mortensen e Liv Tyler
Dialogo tra Frodo e Gandalf

GANDALF: È nascosto? È al sicuro?
FRODO: Ah. Che cosa fai? (butta l’anello nel fuoco del caminetto)
GANDALF: Allunga la mano, Frodo. È freddo. Che cosa vedi? Vedi niente?
FRODO: Niente. Non c’è niente. Aspetta… Ci sono dei segni. Mi sembra elfico. Non riesco a leggerlo.
GANDALF: Pochi ci riescono. La lingua è quella di Mordor, e non la pronuncerò qui.
FRODO: Mordor.
GANDALF: Nella lingua corrente, si dice “Un Anello per domarli tutti, un Anello per trovarli, un Anello per ghermirli e nell’oscurità incatenarli”. Questo è l’Unico Anello, forgiato da Sauron, l’Oscuro Signore, tra le fiamme del monte Fato, preso da Isildur dalle mani di Sauron in persona.
FRODO: Bilbo l’ha trovato. Nella caverna di Gollum.
GANDALF: Sì. Per sessant’anni l’Anello è rimasto quieto nelle mani di Bilbo, prolungandogli la vita, ritardandogli la vecchiaia. Ora non più, Frodo. Il male si sta scuotendo a Mordor. L’Anello si è svegliato. Ha sentito il richiamo del suo padrone.
FRODO: Ma è stato annientato. Sauron è stato annientato.
GANDALF: No, Frodo. Lo spirito di Sauron ha perdurato. La sua forza vitale è fissata all’anello, e l’anello è sopravvissuto. Sauron è tornato. I suoi Orchi si sono moltiplicati, la sua fortezza di Barad-dûr è ricostruita a Mordor. Gli occorre quest’Anello per avvolgere le terre con una seconda oscurità. Lo cerca. Lo cerca e non riesce a pensare ad altro. Perché l’Anello brama oltre ogni cosa di tornare nelle mani del suo padrone. Un tutt’uno. L’Anello, e l’oscuro Signore. Frodo, lui non deve mai trovarlo.
FRODO: Va bene. Lo mettiamo via. Lo terremo nascosto. Non ne parleremo mai più. Nessuno sa che è qui, vero? Vero, Gandalf?
GANDALF: C’era qualcun altro che sapeva che Bilbo aveva l’Anello. Ho cercato ovunque quella creatura, Gollum, ma l’ha trovato prima il nemico. Non so per quanto l’abbiano torturato. Ma tra le grida senza fine e i balbettii senza senso, hanno riconosciuto due parole…
GOLLUM: Contea! Ah! Baggins!
FRODO: Contea? Baggins? Ma questo li condurrà qui!

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Liv Tyler
Dialogo tra Frodo e Gandalf

FRODO:Prendilo, Gandalf! Prendilo!
GANDALF: No, Frodo.
FRODO: Tu devi prenderlo!
GANDALF: Non puoi offrirmi quest’anello.
FRODO: Lo sto dando a te!
GANDALF: Non… tentarmi, Frodo! Non oso prenderlo. Nemmeno per tenerlo al sicuro. Capiscimi, Frodo, userei quest’Anello per il desiderio di fare del bene. Ma attraverso me eserciterebbe un potere troppo grande e terribile da immaginare
FRODO: Ma non può restare nella Contea!
GANDALF: No! No, non può.
FRODO: Che devo fare?
GANDALF: Devi andartene. E alla svelta.
FRODO: Dove? Dove vado?
GANDALF: Allontanati dalla Contea. Và al villaggio di Brea.
FRODO: Brea… Tu cosa farai?
GANDALF: Io ti aspetterò, alla locanda del “Puledro Impennato”.
FRODO: L’Anello sarà al sicuro lì?
GANDALF: Non lo so, Frodo. Non so darti una risposta. Devo vedere il capo del mio ordine. È saggio, e potente. Fidati, Frodo. Lui saprà cosa fare. Lascerai dietro di te il nome Baggins. Questo nome non è sicuro fuori dalla Contea. Viaggia solo di giorno, lontano dalla strada.
FRODO: Posso tagliare attraverso i campi con facilità.
GANDALF: Mio caro Frodo. Gli Hobbit sono creature davvero straordinarie. Puoi imparare quanto c’è da sapere sulle loro usanze in un mese, eppure, dopo cento anni, riescono ancora a sorprenderti. Stà giù.

Dialogo tra Sam e Gandalf

GANDALF: Per tutti i diavoli, Sam Gamgee! Stavi origliando?
SAM: Non origliavo niente, signore, davvero. Tagliavo solo l’erba sotto la finestra lì. Se mi seguite…
GANDALF: È un po’ tardi per potare l’aiuola, non credi?
SAM: Le voci erano alte…
GANDALF: Cos’hai sentito? Parla!
SAM: N-n-n-niente d’importante. Ho sentito un sacco di cose su un anello e un Oscuro Signore, e forse sulla fine del mondo, ma, vi prego, vossignoria, non fatemi del male. Non trasformatemi in una strana creatura…
GANDALF: No? Forse no… Ho pensato a una soluzione migliore. Vieni, Sam, tieni il passo. State attenti, tutti e due. Il nemico ha molte spie al suo servizio: uccelli, bestie… È al sicuro? Non metterlo mai. Attirerebbe i servi dell’Oscuro Signore. Rammenta sempre, Frodo: l’Anello sta cercando di tornare al suo padrone. Vuole essere trovato. Ah!

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Elijah Wood e Sean Astin
Dialogo tra Sam e Frodo

SAM: Ci siamo.
FRODO: Che vuoi dire?
SAM: Se faccio ancora un passo, non sarò mai stato così lontano da casa mia.
FRODO: Forza, Sam. Ricorda cosa dceva Bilbo. “È pericoloso Frodo, uscire dalla porta. Ti metti in strada, e se non dirigi bene i piedi, non si sa dove puoi finire spazzato via”.

Dialogo tra Gandalf e Saruman

GANDALF: Saruman.
SARUMAN: Ne sei sicuro?
GANDALF: Senza alcun dubbio.
SARUMAN: Così l’Anello del Potere è stato trovato.
GANDALF: In tutti questi lunghi anni è stato nella Contea, sotto il mio naso.
SARUMAN: E non hai avuto la capacità di riconoscerlo. Il tuo amore per la foglia-pipa dei Mezzuomini ti ha rallentato il cervello.
GANDALF: Ma abbiamo ancora tempo, tempo per contrastare Sauron, se agiamo in fretta.
SARUMAN: Tempo? Quanto tempo credi che abbiamo? Sauron ha riacquistato molto del suo antico potere. Non può ancora assumere forma fisica, ma il suo spirito non ha perduto nulla della sua potenza. Rinchiuso nella sua fortezza, il Signore di Mordor vede, tutto. Il suo sguardo trafigge nuvole, ombra, terra e… carne. Sai a cosa mi riferisco, Gandalf. Un grande occhio, senza palpebre, avvolto nelle fiamme.
GANDALF: Sì, è Sauron.
SARUMAN: Sta richiamando a lui tutto il male. Presto avrà radunato un esercito abbastanza imponente da lanciare un attacco alla Terra di Mezzo.
GANDALF: Sai questo? Come?
SARUMAN: Perché l’ho visto.
GANDALF: Un palantír è un attrezzo pericoloso, Saruman.
SARUMAN: Perché? Perché dovremmo noi temere di usarlo?
GANDALF: Non possono spiegarci tutto, le perdute pietre veggenti. Non sappiamo chi altri potrebbe stare a guardare.
SARUMAN: L’ora è più tarda di quanto credi. Le forze di Sauron si stanno già muovendo. I Nove hanno lasciato Minas Morgul.
GANDALF: I Nove?
SARUMAN: Hanno attraversato il fiume Isen la vigilia di Mezz’Estate, travestiti da cavalieri neri.
GANDALF: Hanno raggiunto la Contea?
SARUMAN: Troveranno l’Anello. E uccideranno colui che lo porta.
GANDALF: Frodo!
SARUMAN: Non avrai pensato che un Hobbit potesse contrastare la volontà di Sauron? Nessuno può farlo. Contro il potere di Mordor non ci può essere vittoria. Noi dobbiamo unirci a lui, Gandalf. Dobbiamo unirci a Sauron. Sarebbe saggio, amico mio.
GANDALF: Dimmi, amico… da quando Saruman il Saggio ha abbandonato la ragione per la pazzia?
SARUMAN: Ti ho dato la possibilità di aiutarmi spontaneamente, ma tu hai scelto la via del dolore!

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Christopher Lee
Dialogo tra Sam e Frodo

SAM: Padron Frodo? Frodo! Frodo! Credevo di avervi perso.
FRODO: Ma di che stai parlando?
SAM: È una cosa che ha detto Gandalf.
FRODO: Che cosa ha detto?
SAM: “Non devi perderlo, Samwise Gamgee”. E non voglio farlo.
FRODO: Sam, siamo ancora nella Contea. Cosa potrebbe accadere?

MERRY: Non capisco perché è così arrabbiato. Si tratta solo di qualche carota.
PIPINO: E di qualche cavolo. Ah, e di quei sacchi di patate che abbiamo preso la settimana scorsa. E poi i funghi la settimana prima…
MERRY: Sì, Pipino. Sai che ti dico? Per me se la prende troppo. Correte!

FRODO: Devo lasciare la Contea. Sam e io dobbiamo andare a Brea.
MERRY: Bene… Il Traghetto di Buckburgo! Seguitemi. Scappiamo!

Dialogo tra Frodo e il portiere

PORTIERE: Che volete?
FRODO: Siamo diretti al “Puledro Impennato”.
PORTIERE: Hobbit. Quattro Hobbit! Che tipo di affari vi porta a Brea?
FRODO: Vogliamo alloggiare alla locanda. I nostri affari ci appartengono.
PORTIERE: Va bene, giovanotto, non volevo offendere. È mio dovere fare domande quando si fa buio. Dicono che c’è gente strana in giro. Non si è mai troppo prudenti.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti i 4 Hobbit
Dialogo tra l’oste e Frodo

OSTE: Oh, buonasera, piccoli signori. Se cercate un alloggio abbiamo disponibili delle belle, comode stanze a misura di Hobbit, signor?
FRODO: Sottocolle. Mi chiamo Sottocolle.
OSTE: Sottocolle, sì…
FRODO: Siamo amici di Gandalf il Grigio. Gli dite che siamo arrivati?
OSTE: Gandalf? Gandalf… Oh…. sì, ricordo. Un tipo anziano. Folta barba grigia, cappello a punta, eh? Non lo vedo da sei mesi.

FRODO: Scusate. Quell’uomo lì all’angolo. Chi è?
OSTE: È uno dei Raminghi. Gente pericolosa, vaga per le Terre Selvagge. Come si chiama veramente non l’ho mai saputo, ma da queste parti lo chiamano Grampasso.
FRODO: Grampasso…

PIPINO: Baggins? Ma certo che conosco un Baggins. Eccolo lì, Frodo Baggins, mio cugino di secondo grado, se consideriamo da parte di mia madre, di terzo grado se consideriamo da parte di mio padre…
FRODO: Pipino!

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Viggo Mortensen
Dialogo tra Frodo e Grampasso

GRAMPASSO Attirate troppa attenzione su di voi, signor Sottocolle.
FRODO: Cosa volete?
GRAMPASSO Che siate più attento. Non è un gingillo quello che portate
FRODO: Io non porto niente.
GRAMPASSO Ah, davvero? Io posso evitare di essere visto, se lo desidero, ma sparire del tutto… questo è un dono raro.
FRODO: Chi siete?
GRAMPASSO Avete paura?
FRODO: Sì.
GRAMPASSO Non ne avete abbastanza. So cosa vi dà la caccia.
SAM: Lascialo, o ti sistemo, Gambelunghe!
GRAMPASSO Sei risoluto, piccolo Hobbit. Ma questo non ti salverà. Non puoi più attendere lo stregone, Frodo. Stanno arrivando.

Dialogo tra Frodo e Grampasso

FRODO: Cosa sono?
GRAMPASSO Una volta erano uomini. Grandi re degli Uomini. Poi Sauron l’Ingannatore diede loro nove anelli del potere. Accecati dall’avidità, li presero senza obiettare. Uno dopo l’altro, caddero nelle tenebre. E ora sono schiavi della sua volontà. Sono i Nazgul, gli Spettri, né vivi né morti. In ogni momento avvertono la presenza dell’Anello, attirati dal potere dell’Unico. Non cesseranno mai di darti la caccia.
FRODO: Dove ci porti?
GRAMPASSO Nelle Terre Selvagge.

MERRY: Chi ce lo dice che questo Grampasso è amico di Gandalf?
FRODO: Non abbiamo altra scelta che fidarci di lui.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Viggo Mortensen e Liv Tyler
Dialogo tra Grampasso, Merry, Pipino e Sam

SAM: Ma dove ci porta?
GRAMPASSO A Gran Burrone, mastro Gamgee, alla casa di Elrond.
SAM: Avete sentito? A Gran Burrone! Andiamo a trovare gli Elfi.
GRAMPASSO Signori. Ci fermiamo quando cala il sole.
PIPINO: E la colazione?
GRAMPASSO L’avete fatta.
PIPINO: Ne abbiamo fatta una, sì. Ma la seconda colazione?
MERRY: Non credo che conosca la seconda colazione.
PIPINO: E quella delle 11? Il pranzo? Il tè pomeridiano? La cena? Lo spuntino? Questi li conosce, no?
MERRY: Non ci conterei. Pipino!

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Ian McKellen
Dialogo tra Sauron e Saruman

SARUMAN: Il potere di Isengard è ai tuoi ordini, Sauron, Signore della Terra.
SAURON: Radunami un esercito degno di Mordor.

I ORCO: Quali ordini da Mordor, mio signore?
II ORCO: Cosa comanda l’Occhio?
SARUMAN: Dobbiamo svolgere un lavoro.
ORCO: Gli alberi sono robusti, mio signore. Le radici sono profonde.
SARUMAN: Sradicateli tutti.

Dialogo tra Grampasso, Merry, Pipino, Frodo e Sam

GRAMPASSO Quella era la grande torre vedetta di Amon Sul. Riposeremo qui stanotte. Sono per voi. Tenetele accanto. Io do un’occhiata in giro. Restate qui.
MERRY: Mi si è rotto il pomodoro.
PIPINO: Mi passi la pancetta?
MERRY: Eccola.
PIPINO: Grazie. Vuoi un pomodoro, Sam?
FRODO: Che cosa fate?
MERRY: Pomodori, salsicce e pancetta croccante.
SAM: Ve ne abbiamo lasciato un po’.
FRODO: Spegnete il fuoco! Spegnetelo!

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Ian McKellen
Dialogo tra Grampasso, Frodo e Sam

GRAMPASSO È stato colpito con un pugnale Morgul. Non sono in grado di curare quella ferita. Gli occorre una medicina elfica. Presto!
SAM: Gran Burrone dista sei giorni da qui! Non ce la farà mai!
FRODO: Gandalf!
GRAMPASSO Resisti, Frodo.

SAM: Padron Frodo? Sta diventando freddo!
PIPINO: Dici che morirà?
GRAMPASSO Sta entrando nel mondo dell’Ombra. Presto diverrà uno Spettro come loro.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Viggo Mortensen e Liv Tyler
Dialogo Grampasso e Sam

GRAMPASSO Sam, conosci la pianta Athelas?
SAM: Athelas?
GRAMPASSO Foglia di re.
SAM: Foglia di re… Ah, è un’erba.
GRAMPASSO Rallenterebbe l’avvelenamento. Presto!

ARWEN: Cosa vedo… Un Ramingo colto alla sprovvista. Frodo…
MERRY: Chi è?
ARWEN: Frodo.
SAM: È un’Elfo.
ARWEN: Perde forza. Non resisterà a lungo. Dobbiamo portarlo da mio padre. Sono due giorni che vi cerco.
SAM: Dove lo portate?
ARWEN: Ci sono cinque Spettri dietro di voi. Dove sono gli altri quattro io non lo so.

Dialogo tra Arwen e il Nazgul

NAZGUL: Dacci il Mezzuomo, Elfo femmina!
ARWEN: Se volete averlo, venite a prendervelo. No, No! Frodo, no! Frodo, non arrenderti! Non adesso! Che la grazia mi ha concesso fà che vada a lui. Fà che sia risparmiato. Salvalo.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti i Nazgul
Dialogo tra Frodo e Gandalf

FRODO: Dove sono?
GANDALF: Nella casa di Elrond. E sono le 10 del mattino del 24 ottobre, se vuoi saperlo.
FRODO: Gandalf!
GANDALF: Sì, sono qui. Anche tu sei fortunato ad essere qui. Ancora poche ore, e ogni nostro aiuto sarebbe stato vano. Ma tu ne hai tanta di forza, mio caro Hobbit.
FRODO: Che è successo, Gandalf? Perché non ci hai incontrati?
GANDALF: Oh, mi dispiace, Frodo. Sono stato trattenuto.

SARUMAN: Un’amicizia con Saruman non si getta via così facilmente. Una cattiva azione ne merita un’altra. È finita. Abbraccia il potere dell’Anello, o abbraccia la tua distruzione!
GANDALF: Esiste un solo Signore dell’Anello. Solo uno può piegarlo alla sua volontà. Ed egli non divide il potere.
SARUMAN: E così hai scelto. Morte.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti i membri della Compagni dell’anello davanti ai cancelli di Moria
Dialogo tra Frodo e Bilbo

FRODO: Bilbo!
BILBO: Buondì, Frodo, mio caro!
FRODO: Bilbo! “Andata e ritorno… Un racconto Hobbit di Bilbo Baggins”. È magnifico.
BILBO: Intendevo tornare per ammirare i poteri del Bosco Atro, visitare Lago Lungo, vedere di nuovo la Montagna Solitaria. Ma la vecchiaia, a quanto pare, alla fine ha raggiunto anche me.
FRODO: La Contea. La Contea mi manca. Ho passato la mia infanzia a far finta di essere in un altro posto. Insieme a te, in una delle tue avventure. La mia avventura si è dimostrata piuttosto diversa. Io non sono come te, Bilbo.
BILBO: Mio caro ragazzo.

Dialogo tra Frodo e Sam

FRODO: Già fatto i bagagli?
SAM: Non è male essere pronti.
FRODO: Credevo volessi vedere gli Elfi, Sam.
SAM: È così.
FRODO: Più di ogni cosa.
SAM: Lo volevo. È solo… abbiamo fatto quello che voleva Gandalf, no? Abbiamo portato l’Anello fin qui a Gran Burrone, e pensavo… che visto che state guarendo, saremmo partiti presto… per Hobbiville.
FRODO: Hai ragione, Sam. Abbiamo fatto quello che dovevamo. L’Anello sarà al sicuro a Gran Burrone. Sono pronto a tornare a casa nostra.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Viggo Mortensen e Orlando Bloom
Dialogo tra Gandalf e Elrond

ELROND: Riacquista le forze.
GANDALF: La ferita non guarirà mai del tutto. La porterà con sé, per tutta la vita.
ELROND: Tuttavia, per essere giunto fin qui con l’Anello, l’Hobbit ha dimostrato una straordinaria resistenza alla sua malvagità.
GANDALF: È un fardello che non avrebbe mai dovuto portare. Non possiamo chiedere altro a Frodo.
ELROND: Gandalf, il nemico si muove. Le forze di Sauron si ammassano a Est. Il suo occhio è puntato su Gran Burrone. E Saruman, tu mi dici, ci ha traditi. La lista dei nostri alleati si assottiglia.
GANDALF: Il suo tradimento è più profondo di quanto immagini. Con le arti malefiche Saruman ha incrociato gli Orchi con i Goblin, sta generando un esercito nelle caverne di Isengard. Un esercito che può spostarsi di giorno, e molto velocemente. Saruman sta venendo per l’Anello.
ELROND: Questo anello non può essere occultato per sempre dagli Elfi. Non abbiamo la forza di combattere sia Mordor che Isengard! Gandalf, l’Anello non può restare qui. Il pericolo riguarda tutta la Terra di Mezzo. Ora decidano gli altri come farlo cessare. Il tempo degli Elfi è finito, il mio popolo sta lasciando queste sponde. A chi vi rivolgerete quando ce ne saremo andati? Ai nani? Si nascondono nelle montagne in cerca di ricchezza, indifferenti ai problemi degli altri.
GANDALF: È negli Uomini che dobbiamo riporre le speranze.
ELROND: Gli Uomini? Gli Uomini sono deboli. La razza degli Uomini sta svanendo. I discendenti di Numenor sono spossati, hanno dimenticato orgoglio e dignità. È a causa degli Uomini che l’Anello vive ancora. Io ero lì, Gandalf. Ero lì, tremila anni fa… Quando Isildur prese l’Anello. Ero lì il giorno in cui la forza degli Uomini venne meno. Isildur! Presto, seguimi! Condussi Isildur nel cuore del monte Fato. Gettalo! Dov’era stato forgiato l’Anello, l’unico luogo in cui poteva essere distrutto. Gettalo tra le fiamme! Distruggilo!

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Ian McKellen e Elijah Wood
Dialogo tra Elrond e Gandalf

ELROND: Isildur! Sarebbe dovuto cessare quel giorno. Ma al male fu permesso di perdurare. Isildur tenne l’Anello. La stirpe dei Re fu spezzata. Non c’è più forza tra gli Uomini. Sono dispersi, divisi, senza guida.
GANDALF: Esiste qualcuno che può riunirli, uno che può rivendicare il trono di Gondor.
ELROND: Ha lasciato quella strada molto tempo fa. Ha scelto l’esilio.

Dialogo tra Grampasso e Arwen

ARWEN: Perché temi il passato? Tu sei l’erede di Isildur, non Isildur stesso. Non sei legato al suo destino.
GRAMPASSO Lo stesso sangue scorre nelle mie vene. La stessa debolezza.
ARWEN: Il tuo momento arriverà. Affronterai lo stesso maligno. E tu lo sconfiggerai.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Viggo Mortensen e Orlando Bloom
Dialogo tra Grampasso e Arwen

GRAMPASSO Hai detto che ti saresti legata a me, rinunciando all’immortalità del tuo popolo.
ARWEN: E a questo mi attengo. Preferirei dividere una sola vita con te, che affrontare tutte le Ere di questo mondo da sola. Io scelgo una vita mortale.
GRAMPASSO Non puoi darmi questa.
ARWEN: È mia, da donare a colui che desidero. Come il mio cuore.

ELROND: Stranieri di remoti paesi, amici di vecchia data. Siete stati convocati per rispondere alla minaccia di Mordor. La Terra di Mezzo è sull’orlo della distruzione. Nessuno può sfuggire. O vi unirete o crollerete. Ogni razza è obbligata a questo fato, a questa sorte drammatica. Porta qui l’Anello, Frodo.
BOROMIR: Allora è vero.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Liv Tyler
Dialogo tra Boromir, Grampasso e Legolas

BOROMIR: Questo è un dono. Un dono ai nemici di Mordor. Perché non usare l’Anello? A lungo mio padre, Sovrintendente di Gondor, ha tenuto le forze di Mordor a bada. Grazie al sangue del nostro popolo, tutte le vostre terre sono rimaste al sicuro. Date a Gondor l’arma del nemico. Usiamola contro di lui!
GRAMPASSO Non potete servirvene. Nessuno di noi può. L’Unico Anello risponde soltanto a Sauron. Non ha altri padroni.
BOROMIR: E cosa ne sa un Ramingo di questa faccenda?
LEGOLAS: Non è un semplice Ramingo. Lui è Aragorn, figlio di Arathorn. Si deve a lui la vostra alleanza.
BOROMIR: Aragorn? Questo è l’erede di Isildur?
LEGOLAS: Ed erede al trono di Gondor.

BOROMIR: Gondor non ha un re. A Gondor non serve un re.
GANDALF: Ha ragione Aragorn. Non possiamo servircene.
ELROND: Non esiste altra scelta. L’Anello deve essere distrutto.

ELROND: L’Anello non può essere distrutto qui, Gimli, figlio di Gloin, qualunque sia l’arte che noi possediamo. L’Anello fu forgiato tra le fiamme del monte Fato. Solo lì può essere annientato. Dev’essere condotto nel paese di Mordor, e va ributtato nel baratro infuocato da cui è venuto. Uno di voi deve farlo.
BOROMIR: Non si entra con facilità a Mordor. I suoi cancelli neri sono sorvegliati da più che meri Orchi. Lì c’è il male che non dorme mai. E il grande Occhio è sempre all’erta. È una landa desolata, squassata da fiamme, cenere e polvere. L’aria stessa che si respira è un’esalazione velenosa. Neanche con diecimila uomini sarebbe possibile. È una follia.

Discussione alla riunione

LEGOLAS: Non avete sentito ciò che ha detto re Elrond? L’Anello deve essere distrutto!
GIMLI: E suppongo che pensi che sarai tu a farlo!
BOROMIR: E se falliamo, cosa accadrà? Cosa accadrà quando Sauron si riprenderà ciò che è suo?
GIMLI: Sarò morto prima di vedere l’Anello nelle mani di un Elfo! Nessuno si fida di un Elfo!
GANDALF: Ma non capite? Mentre bisticciamo fra noi, il potere di Sauron si accresce! Nessuno può sfuggirgli! Sarete tutti distrutti!

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Sean Bean
Nascita della Compania dell’anello

FRODO: Lo porterò io! Lo porterò io! Porterò io l’Anello a Mordor. Solo… non conosco la strada.
GANDALF: Ti aiuterò a portare questo fardello, Frodo Baggins. Finché dovrai portarlo.
ARAGORN: Se con la mia vita o la mia morte riuscirò a proteggerti, io lo farò. Hai la mia spada.
LEGOLAS: E hai il mio arco.
GIMLI: E la mia ascia.
BOROMIR: Reggi il destino di tutti noi, piccoletto. Se questa è la volontà del Consiglio, allora Gondor la seguirà.
SAM: Ehi! Padron Frodo non si muoverà senza di me.
ELROND: No, certo, è quasi impossibile separarvi. Anche quando lui viene convocato ad un Consiglio segreto e tu non lo sei.
MERRY: Ehi! Veniamo anche noi! Dovrete mandarci a casa legati in un sacco per fermarci.
PIPINO: Comunque, ci vogliono persone intelligenti per questo genere di… missioni. Ricerche. Cose.
MERRY: Ma così ti autoescludi, Pipino.
ELROND: Nove compagni. E sia! Voi sarete la Compagnia dell’Anello.
PIPINO: Grandioso. Dov’è che andiamo?

Dialogo Bilbo e Frodo

BILBO: La mia vecchia spada, Pungolo. Tieni, prendila, prendila.
FRODO: È leggera.
BILBO: Sì, sì. Fatta dagli Elfi, sai? La lama si illumina di blu quando ci sono Orchi nelle vicinanze. Ed è in momenti come questi, giovanotto, che devi essere ancora più prudente. Ecco un oggetto grazioso: Mithril, eh, eh, eh. Leggera come una piuma, e dura come le scaglie di drago. Fammi vedere come ti sta. Avanti. Oh… il… mio vecchio anello. Oh! Mi piacerebbe moltissimo tenerlo in mano un’ultima volta. Ah! Mi dispiace di averti coinvolto, ragazzo mio. Mi dispiace che tu debba portare questo peso. Mi dispiace per tutto…

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Ian McKellen
Dialogo tra Gimli e Gandalf

GIMLI: Se qualcuno chiedesse la mia opinione, e noto che nessuno la chiede, direi che abbiamo preso la strada più lunga. Gandalf, potremmo attraversare le Miniere di Moria. Mio cugino Balin ci darebbe un benvenuto regale.
GANDALF: No, Gimli. Non prenderei la strada attraverso Moria a meno che non avessi altra scelta.

BOROMIR: Che strano destino. Dobbiamo provare tanti timori e dubbi per una cosa così piccola. Un oggettino…
ARAGORN: Boromir! Da’ l’Anello a Frodo.
BOROMIR: Come desideri. Non mi interessa. Eh, eh.

SARUMAN: Così, Gandalf, hai tentato di condurli per Caradhras. E se poi fallisci? Allora dove andrai? Se la montagna ti sconfigge, rischierai una via più insidiosa?
LEGOLAS: C’è un’empia voce nell’aria.
GANDALF: È Saruman!
ARAGORN: Vuole buttare giù la montagna! Gandalf, dobbiamo tornare indietro!

BOROMIR: Dobbiamo abbandonare la montagna! Verso la Breccia di Rohan! Prendete la via Ovest per la mia città!
ARAGORN: La Breccia di Rohan ci porta troppo vicini a Isengard.
GIMLI: Non possiamo passare sopra le montagne. Passiamoci sotto! Attraverso le Miniere di Moria.

SARUMAN (voce sottofondo) : Moria. Hai paura di quelle Miniere. I Nani hanno scavato troppo a fondo e con troppa avidità. Sai cos’hanno risvegliato nell’oscurità di Khazad-dûm? Ombra… e fiamme.
GANDALF: Colui che porta l’Anello decida. Frodo?
FRODO: Attraverseremo le Miniere.
GANDALF: Così sia fatto.

GANDALF: Dunque, vediamo… Ithildin. Riflette solo i raggi del Sole e della Luna. C’è scritto: “Le porte di Durin, Signore di Moria. Dite amici ed entrate”.
MERRY: E che cosa vorrebbe dire?
GANDALF: Oh, è semplice. Se uno è amico dice la parola magica, e le porte si aprono.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Viggo Mortensen, Orlando Bloom e Ian McKellen
La Compagnia si trova davanti alle tombe di Moria

FRODO: È un enigma. Dite amici ed entrate. Qual è la parola elfica per “amici”?
GANDALF: Uh? Mellon! Oh, oh, oh!

FRODO: C’è qualcosa laggiù!
GANDALF: È Gollum.
FRODO: Gollum?
GANDALF: Sono tre giorni che ci segue.
FRODO: È fuggito dai sotterranei di Barad-dûr?
GANDALF: Fuggito. O lasciato andare? Lui odia e ama l’Anello, proprio come odia e ama sé stesso. Non si libererà mai del bisogno di averlo.
FRODO: Che peccato che Bilbo non l’abbia ucciso quando poteva.
GANDALF: Peccato? È stata la pena che gli ha fermato la mano. Molti di quelli che vivono meritano la morte, e molti di quelli che muoiono meritano la vita. Tu sei in grado di valutare, Frodo? Non essere troppo ansioso di elargire morte e giudizi. Anche i più saggi non conoscono tutti gli esiti. Il mio cuore mi dice che Gollum ha ancora una parte da recitare, nel bene o nel male, prima che la storia finisca. La pietà di Bilbo può decidere il destino di molti.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Orlando Bloom
Dialogo tra Frodoe Gandalf

FRODO: Vorrei che l’Anello non fosse mai venuto da me. Vorrei che non fosse accaduto nulla.
GANDALF: Vale per tutti quelli che vivono in tempi come questi, ma non spetta a loro decidere. Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso. Ci sono altre forze che agiscono in questo mondo, Frodo, a parte la volontà del Male. Bilbo era destinato a trovare l’Anello, nel qual caso anche tu eri destinato ad averlo. E questo è un pensiero incoraggiante. Ah! Quella è la via.
MERRY: Se l’è ricordata.
GANDALF: No, ma laggiù l’aria non ha un odore così fetido. Quando sei in dubbio, Meriadoc, segui sempre il tuo naso. Voglio osare un po’ più di luce. Ammirate il grande reame e la città dei Nani: Nanosterro.
SAM: Ti fa spalancare gli occhi, certo

FRODO: Sto bene. Non sono ferito.
ARAGORN: Dovresti essere morto. Quella lancia avrebbe trafitto un cinghiale.
GANDALF: In questo Hobbit c’è più di quanto non colpisca la vista.
GIMLI: Mithril! Tu sei pieno di sorprese, Frodo Baggins.

Arriva il Balrog

GANDALF: Al ponte di Khazad-dûm.
GIMLI: Ah!
BOROMIR: Cos’è questa nuova diavoleria?
GANDALF: Un Balrog. Un demone del mondo antico. È un nemico al di là delle vostre forze. Fuggiamo!
ARAGORN: Gandalf!
GANDALF: Conducili fuori, Aragorn. Il ponte è vicino. Fà come ti dico! Ormai le spade non sono più utili!

GANDALF: Al ponte! Avanti! Tu non puoi passare!
FRODO: Gandalf!
GANDALF: Sono un servitore del Fuoco Segreto, e reggo la fiamma di Anor! Il fuoco oscuro non ti servirà a nulla, fiamma di Udun! No! Ritorna nell’ombra! Tu non puoi passare!
BOROMIR: No! No!
FRODO: Gandalf!
GANDALF: Fuggite, sciocchi!
FRODO: Nooo! No!

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Ian McKellen e il Balrog
Dialogo tra Boromir e Aragorn

BOROMIR: Non troverò riposo qui. Ho sentito la voce di lei nella mia testa. Parlava di mio padre e della caduta di Gondor. Mi ha detto: “Perfino adesso la speranza è rimasta”. Ma non riesco a vederla. È da molto che non abbiamo più speranze. Mio padre è un nobile uomo, ma la sua guida si indebolisce. E… e il nostro… e il nostro popolo perde fiducia.Guarda a me per riordinare le cose, e io lo farei. Vedrei la gloria di Gondor ristabilita. Ah! Tu l’hai mai vista, Aragorn? La bianca torre di Ecthelion. Luccica come una lancia di perle e di argento. I suoi vessilli catturati dal vento del mattino. Sei mai stato accolto a casa dal chiaro suono di trombe d’argento?
ARAGORN: Ho visto Minas Tirith. Tempo fa.
BOROMIR: Un giorno, le nostre vie ci condurranno lì. E la guardia della torre leverà il grido: “I signori di Gondor sono tornati!”.

Dialogo tra Galadriel e Frodo

GALADRIEL: Desideri guardare nello specchio?
FRODO: Che cosa vedrò?
GALADRIEL: Nemmeno il più saggio può dirlo. Lo specchio mostra molte cose. Cose che furono, cose che sono, e alcune cose che devono ancora verificarsi.
FRODO: No!
GALADRIEL: Io so cos’è che hai visto. Perché è anche nella mia mente. È ciò che si verificherà se tu dovessi fallire. La Compagnia si sta disperdendo. La cosa è già cominciata. Tenterà di prendere l’Anello. Tu sai a chi mi riferisco. Uno a uno, l’Anello li distruggerà tutti.
FRODO: Se me lo chiedi, io ti darò l’Unico Anello.
GALADRIEL: Me lo offri di tua iniziativa? Non nego che il mio cuore l’ha desiderato a lungo. Al posto dell’Oscuro Signore tu avresti una Regina! Non oscura, ma bellissima e terribile come l’alba! Infida come il mare! Più forte delle fondamenta della Terra! E tutti mi ameranno, disperandosi! Ho superato la prova. Perderò i poteri, me ne andrò all’Ovest, e rimarrò Galadriel.
FRODO: Non posso farcela da solo.
GALADRIEL: Sei il portatore dell’Anello, Frodo. Portare l’Anello del Potere vuol dire essere soli. Questo incarico è stato affidato a te, e se tu non troverai il modo, nessuno potrà.
FRODO: Allora so cosa devo fare. È solo… che ho paura di farlo.
GALADRIEL: Anche la persona più piccola può cambiare il corso del futuro.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Gollum
Saruman incita gli orchi

SARUMAN: Tu sai come gli Orchi sono venuti al mondo? Erano Elfi, una volta. Catturati dai Poteri Oscuri, torturati, e mutilati. Una forma di vita rovinata e terribile. E ora, perfezionata. Miei lottatori Uruk-hai. Di chi siete i servi?
LORO: Di Saruman.
SARUMAN: Date loro la caccia! Non fermatevi finché non li trovate! Non conoscete né dolore né paura. Mangerete carne umana! Uno dei Mezzuomini porta una cosa di grande valore. Portatemi gli Hobbit vivi, e incolumi. Uccidete gli altri.

Dialogo tra Aragorn e Gimli

ARAGORN: Attraversiamo il lago al calare del sole. Nascondiamo le barche e andiamo avanti a piedi. Raggiungiamo Mordor da Nord.
GIMLI: Ah, sì? Un modo semplicissimo di farci strada tra gli Emyn Muil? Un labirinto impossibile di rocce affilate come lame. Dopodiché, va ancora meglio! Un suppurato, puzzolente terreno paludoso fin dove occhio può vedere!
ARAGORN: Questa è la nostra strada. Ti consiglio di riposare e recuperare le forze, Mastro Nano.

LEGOLAS: Partiamo adesso.
ARAGORN: No. Gli Orchi pattugliano la sponda orientale. Aspettiamo che ci copra l’oscurità.
LEGOLAS: Non è la sponda orientale che mi preoccupa. Un’ombra e una minaccia mi crescono nella mente. Qualcosa si avvicina. Lo sento.
GIMLI: Nessun Nano deve recuperare le forze. Non gli credere, giovane Hobbit.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista John Rhys-Davies
Dialogo tra Boromir e Frodo

BOROMIR: Nessuno di noi dovrebbe vagare da solo, e tu meno di tutti. Tante cose dipendono da te. Frodo? So perché cerchi la solitudine. Soffri, lo vedo giorno dopo giorno. Sei sicuro di non soffrire inutilmente? Ci sono altri modi, Frodo. Altre vie che possiamo prendere.
FRODO: So già cosa mi diresti. Sembrerebbe un consiglio saggio, ma il cuore mi mette in guardia.
BOROMIR: In guardia? Contro cosa? Abbiamo tutti paura, Frodo, ma lasciare che la paura ci faccia distruggere quanlunque speranza abbiamo, non capisci, questa è pazzia.
FRODO: Non esiste altro modo.
BOROMIR: Chiedo solo di avere la forza per difendere il mio popolo! Se tu mi prestassi l’Anello…
FRODO: No!
BOROMIR: Perché indietreggi? Non sono un ladro.
FRODO: Non sei te stesso!
BOROMIR: Quante possibilità credi di avere? Loro ti troveranno. Prenderanno l’Anello. E tu invocherai la morte prima della fine! Idiota! È tuo solo per un malaugurato caso! Poteva essere mio! Dovrebbe essere mio! Dammelo! Dammelo!
FRODO: No!
BOROMIR: Dammelo!
FRODO: No!
BOROMIR: Capisco le tue intenzioni. Vuoi portare l’Anello a Sauron! Ci tradirai! Andrai incontro alla tua morte, alla morte di tutti noi! Maledetto! Maledetto tu e tutti i Mezzuomini! Frodo? Frodo. Che cosa ho fatto? Ti prego, Frodo… Frodo, perdonami! Frodo!

Dialogo tra Frodo e Aragorn

ARAGORN: Dov’è l’Anello?
FRODO: Non ti avvicinare!
ARAGORN: Frodo! Ho giurato di proteggerti.
FRODO: Puoi proteggermi da te stesso? Tu lo distruggeresti?
ANELLO: Aragorn. Aragorn. Elessar.
ARAGORN: Sarei venuto con te sino alla fine, tra le fiamme di Mordor.
FRODO: Lo so. Abbi cura degli altri, specialmente di Sam. Lui non capirà.
ARAGORN: Và, Frodo. Scappa. Scappa!

LEGOLAS: Il corno Gondor.
ARAGORN: Boromir!
BOROMIR: Fuggite! Fuggite! Ah!
ARAGORN: No.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonista Sean Bean
Dialogo tra Boromir e Aragorn

BOROMIR: Hanno preso i piccoletti.
ARAGORN: Stà fermo.
BOROMIR: Frodo. Dov’è Frodo?
ARAGORN: L’ho lasciato andare.
BOROMIR: Hai fatto quello che io non ho potuto. Ho cercato di togliergli l’Anello.
ARAGORN: L’Anello è lontano da noi, ora.
BOROMIR: Perdonami. Non l’avevo previsto. Vi ho delusi tutti.
ARAGORN: No, Boromir. Hai dimostrato coraggio. Hai conservato il tuo onore.
BOROMIR: Lascia stare! È finita. Il mondo degli Uomini cadrà. Su tutto calerà il buio, e sulla mia città la rovina.
ARAGORN: Io non so quanta forza c’è nel mio sangue, ma ti giuro che non lascerò che Minas Tirith cada. Né che il nostro popolo fallisca.
BOROMIR: Il nostro popolo… Il nostro popolo… Io ti avrei seguito, fratello mio. Mio capitano. Mio re.
ARAGORN: Riposa in pace, figlio di Gondor.

SAM: Frodo!
FRODO: Vorrei che l’Anello non fosse mai venuto da me. Vorrei che non fosse accaduto nulla.
GANDALF: Vale per tutti quelli che vivono in tempi come questi, ma non spetta a loro decidere. Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Elijah Wood e Sean Astin
Dialogo tra Frodo e Sam

FRODO: No, Sam. Torna indietro, Sam. Andrò a Mordor da solo.
SAM: Certo che ci andrete. E io vengo con voi!
FRODO: Non sai nuotare. Sam, Sam!
SAM: Ho fatto una promessa, Padron Frodo. Una promessa: “Non devi perderlo, Samwise Gamgee.” E non voglio farlo. Non voglio farlo.
FRODO: Oh, Sam. Andiamo.

LEGOLAS: Presto! Frodo e Sam stanno per raggiungere la sponda orientale. Non intendi seguirli.
ARAGORN: Il destino di Frodo non è più nelle nostre mani.
GIMLI: Allora è stato tutto vano. La Compagnia ha fallito.
ARAGORN: No, se siamo fedeli l’uno all’altro. Non abbandoneremo Merry e Pipino al tormento e alla morte. Non finché ci resterà forza. Lasciate tutto ciò che non vi occorre. Viaggeremo leggeri. Andiamo a caccia di Orchi.

Dialogo tra Frodo e Sam

FRODO: Mordor. Spero che gli altri ci arrivino più facilmente.
SAM: Li aiuterà Grampasso.
FRODO: Io penso che non li rivedremo più.
SAM: Magari sì, Padron Frodo, magari sì.
FRODO: Sam… Sono contento tu sia con me.

Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello frasi e dialoghi
Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi, una scena che ha come protagonisti Viggo Mortensen e Liv Tyler

Altre informazioni a proposito della pellicola presenti sul blog – Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi

Recensione trama: non ancora presente.

Curiosità ed errori: non ancora presente.

Colonna sonora: non ancora presente.

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie, potete seguire il blog sui canali Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuto l’articolo “Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello frasi e dialoghi” lasciate un commento o condividetelo. Anche questa sezione del blog è in continuo aggiornamento, segnalate se vi sono degli errori. Vi ricordo che anche voi potete segnalare nei commenti le vostre citazioni preferite.

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terninator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Link Utili
Contatti blog Chi sono Note legali

Informazioni utili

----- Telegram: Canale su Telegram su cui trovare gli aggiornamenti del blog -----

----- WhatsApp: Canale e gruppo WhatsApp su cui trovare gli aggiornamenti del blog ----

Ecco invece gli account Instagram, Twitter e Facebook dove seguire le ultime notizie sul cinema, le serie Tv, la musica ed i videogiochi. Inoltre troverete tutti gli aggiornamenti del blog e gli ultimi articoli sulle curiosità collegate a film e serie ed approfondimenti su interessanti argomenti. Ovviamente non mancherà uno sguardo alle ultime uscite nelle sale cinematografiche e sulle piattaforme streaming Amazon Prime Video, Netflix, Disney+ e Now TV.

Avvertenze

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dellintrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta.
Non mi resta che augurarvi una buona navigazione e permanenza sul sito non son solo film ed ovviamente una buona lettura!