Matilde Gioli sul maschilismo nel mondo del cinema

Matilde Gioli sul maschilismo nel mondo del cinema

Matilde Gioli sul maschilismo nel mondo del cinema

L’attrice si era espressa su questo argomento molto sentito da molte donne

Il capitale umano, 2013, Paolo Virzì, Matilde Gioli, Serena Ossola
Una scena di Il capitale umano che ha come protagonista Matilde Gioli
Sei qui: Home » Matilde Gioli sul maschilismo nel mondo del cinema

Matilde Gioli in una intervista al Corriere del novembre 2021 ha detto la sua opinione sul maschilismo nel mondo del cinema. La sua prima pellicola è il film Il capitale umano, diretto da Paolo Virzì nel 2013. Grazie alla pellicola l’attrice ha mostrato un grande talento, nonostante fosse al suo esordio cinematografico, e ha vinto numerosi premi, tra cui il Premio Guglielmo Biraghi ai Nastri d’argento del 2014 e il Premio Alida Valli durante il Bari International Film Festival. Lei ha potuto partecipare al film in maniera del tutto causale.

Matilde Gioli aveva infatti accompagnato suo fratello a minibasket e i provini del film Il capitale umano di Virzì si svolgevano proprio lì. Ha deciso di fare il provino ed è piaciuta a tutti ed in particolare al regista. Paolo Virzì la scelse perché vide che lei aveva talento ed era diversa dalle attrici professioniste con le quali era abituato a lavorare. Matilde Gioli ha debuttato nel ruolo di Serena Ossola e per interpretare il personaggio ha dovuto giare alcune scene completamente nuda. Non una cosa facile al suo primo film.

Matilde Gioli riflettendo sul maschilismo ha detto che il mondo del cinema italiano lo è abbastanza. Però ha anche aggiunto che lei, con piacere, ha notato che c’è stato un cambio di rotta. Matilde Gioli ha poi aggiunto che il grado di maschilismo nel mondo del cinema dipende anche dalle persone che incontri.

Matilde Gioli dice che il maschilismo nel mondo del cinema c’è, ma le cose stanno migliorando

Nell’intervista sul Corriere del 22 novembre 2021 intitolata “A 16 anni rischiai la paralisi, oggi lo racconto con gioia. Il cinema è un po’ maschilista”, Matilde Gioli ha detto tutto ciò che pensa sul maschilismo nel mondo del cinema.

In Italia, abbastanza. Il tema è sul tavolo da tempo e devo dire con piacere che ho notato un cambio di rotta. Poi dipende dagli incontri. Virzì è un regista che cura e attribuisce grande importanza ai ruoli femminili ma su cento film italiani ne troviamo tanti con personaggi femminili un po’ confinati. Mogli di protagonisti, fidanzate di protagonisti, figlie di protagonisti maschili.

Matilde Gioli ha poi continuato a spiegare cosa pensa del maschilismo nel mondo del cinema.

Credo sia molto difficile esprimere giudizi sulle responsabilità perché stiamo parlando di un argomento che ha a che fare con nodi complessi di una cultura. Spesso certi ruoli femminili non mi sembrano valorizzati, storie interessanti che finiscono per essere trascurate. Ma evidentemente esistono molte persone alle quali va bene così.

Cos’è il divismo per Matilde Gioli

Nella stessa intervista in cui Matilde Gioli ha detto la sua sul maschilismo nel mondo del cinema, l’attrice ha parlato anche di divismo. Lei ha spiegato che ci sono varie tipologia di divismo. Matilde Gioli in ogni caso non sopporta gli eccessi nel divismo che portano i personaggi famosi ad essere arroganti e fare i capricci.

Alcune persone manifestano un’aura affascinante ma penso si debba fare molta attenzione a non scivolare verso l’arroganza o la presunzione. Cerco di non essere giudicante, per me uno se la può anche tirare, non mi infastidisce. A patto che non perda la misura, l’educazione, l’attenzione verso gli altri. Quando vedo gli eccessi del divismo, vale a dire scortesia nei confronti della troupe, una certa arroganza, capricci di fronte a cento persone, la faccenda si fa insopportabile.

Alte curiosità su Matilde Gioli

Dopo aver letto cosa pensa Matilde Gioli sul maschilismo nel mondo del cinema, potete leggere anche questi interessanti articoli sull’attrice:

Condividete quello che dice Matilde Gioli sul maschilismo nel mondo del cinema? Trovate che abbia ragione? Sicuramente quando Matilde Gioli parla di maschilismo nel mondo del cinema non ha tutti i torti.

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Vi è piaciuto questo articolo su quello che dice Matilde Gioli sul maschilismo nel mondo del cinema? Trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità.

Luca Miglietta

Femminili singolari. Il femminismo è nelle parole libro di Vera Gheno – sponsorizzato

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.