Melissa P., film di Luca Guadagnino con Maria Valverde

Melissa P., film di Luca Guadagnino con Maria Valverde

Melissa P. di Luca Guadagnino

Un film del 2005 che ha come protagonisti Maria Valverde, Geraldine Chaplin, Primo Reggiani, Claudio Santamaria e Elio Germano

Melissa P., 2005, Luca Guadagnino, María Valverde, dink
Una scena del film che ha come protagonista María Valverde
Sei qui: Home » Melissa P., film di Luca Guadagnino con Maria Valverde

Melissa P. è un film di Luca Guadagnino liberamente ispirato al best seller “100 colpi di spazzola prima di andare a dormire” della baby-scrittrice siciliana Melissa Panarello. La pellicola era uscita il 18 novembre 2005 ed era vietata ai minori di 14 anni. Melissa P. racconta, come il libro, l’adolescenza tormentata e un po’ perversa della giovanissima Melissa.

Lei passa da un rapporto sessuale all’altro, trasformandosi lentamente da preda sessuale di Daniele e dei suoi amici a predatrice a sua volta. Melissa P. segna il debutto da produttrice dell’attrice Francesca Neri.

Trama di Melissa P.

Melissa è una studentessa sedicenne che vive in Sicilia. Sua madre Daria è una negoziante, che nonostante sia sempre presente in casa, sembra, alla ragazza, più distante del padre ingegnere che lavora lontano su una piattaforma petrolifera nell’Oceano Indiano. In casa vive anche la nonna paterna Elvira, che è l’unica che la capisce perfettamente e che diventa spesso sua complice.

Melissa da un anno ama disperatamente Daniele, un suo compagno di scuola, non accorgendosi di Marco. Marco è un eccentrico compagno di classe che veglia sempre su di Melissa come un angelo custode, ma che purtroppo viene ignorato da lei. Melissa un giorno scopre il sesso con il suo amato Daniele. L’esperienza però si rivela dolorosa e umiliante per lei, molto lontana dalla tenerezza che aveva sempre immaginato.

Per capire il perché di questa delusione e cosa sia davvero il sesso Melissa comincia a cercare la sua identità attraverso i rapporti con molti uomini. Registra di volta in volta le sue esperienze sul suo diario, che considera il suo migliore amico. Su di esso Melissa appunta non solo gli incontri con i vari uomini che conosce, ma anche i suoi dolori e le sue incertezze di adolescente.

Melissa P., 2005, Luca Guadagnino, María Valverde
Una scena del film che ha come protagonista María Valverde

Melissa P. il film tratto da “100 colpi di spazzola prima di andare a dormire” di Melissa Panarello

Le scene di sesso arrivano già nei primi fotogrammi di Melissa P. e non poteva essere diversamente in una pellicola così. Luca Guadagnino nel 2005 dirige Melissa P., la sua seconda pellicola da regista dopo The Protagonists. Durante un’intervista del 2018, il regista ha rivelato però che, durante la post-produzione, gli venne tolto il montaggio finale. La versione di Melissa P. arrivata nelle sale quindi non coincide con l’idea originale del regista.

Melissa sul grande schermo ha il volto della giovane attrice spagnola Maria Valverde. L’attrice è brava a mettere in atto giochi erotici sempre più cinici della protagonista. La sua madre assente Manuela è interpretata invece da Fabrizia Sacchi. Nel cast, nel ruolo della nonna Elvira c’è Geraldine Chaplin. Elio Germano interpreta Arnaldo, mentre Claudio Santamaria il custode del museo. A dare il volto a Daniele è infine Primo Reggiani.

Perché vedere Melissa P

Melissa P non è un bel film, diretto da un Luca Guadagnino lontano parente di quello che nel 2018 ha ricevuto la candidatura all’Oscar per il miglior film per Chiamami col tuo nome. La trama di Melissa P non è particolarmente interessante e viene per di più sviluppata in modo noioso.

Una pellicola persino mal recitata che annoia lo spettatore e precede in maniera insignificante. Melissa P non ci risparmia neppure un finale moralista di cui non se ne sentiva il bisogno. Non ve lo consiglio, se passa in tv o trovate Melissa P su qualche piattaforma streaming lasciate perdere.

Dati tecnici di Melissa P.

Paese di produzione: Italia, Spagna
Anno: 2005
Durata: 97 min
Genere: erotico, drammatico
Regia: Luca Guadagnino
Soggetto: Melissa Panarello (romanzo)
Sceneggiatura: Barbara Alberti, Cristiana Farina, Luca Guadagnino

Fotografia: Mario Amura
Montaggio: Walter Fasano
Musiche: Lucio Godoy
Scenografia: Gianni Silvestri
Attori: Maria Valverde, Letizia Ciampa, Fabrizia Sacchi, Geraldine Chaplin, Primo Reggiani, Marcello Mazzarella, Claudio Santamaria, Elio Germano.

Melissa P., 2005, Luca Guadagnino, María Valverde, piscina
Una scena del film che ha come protagonista María Valverde
Curiosità su Melissa P.
Maria Valverde sul suo personaggio

Maria Valverde, che interpreta la protagonista di Melissa P, ha parlato del suo personaggio. All’inizio delle riprese Maria Valverde era spaventata dalle scene di sesso, ma ha avuto per sua fortuna il sostegno psicologico della produttrice Francesca Neri.

Mi sono innamorata di Melissa P, ma nel film, rispetto al libro, ci sono molto più amore e passione. Quando ho iniziato le riprese avevo davvero paura delle scene di sesso ma per fortuna ho trovato il sostegno psicologico di Francesca Neri che con il suo entusiasmo, la sua chiarezza, mi ha fatto credere ancora di più nel progetto. Rispetto al libro il film racconta una storia differente: mette in luce la voglia di vivere della protagonista, l’amore di Melissa per Daniele che la spinge su strade oscure e la fa diventare un mostro. La storia racconta tre solitudini: quella di Melissa, di sua madre e della nonna. Penso sia un film soprattutto per i genitori.

Cosa ha detto Francesca Neri del film

Anche Francesca Neri, che ha debuttato per la prima volta da produttrice al cinema, aveva parlato di Melissa P. Aveva rivelato di essere emozionato per questa sua prima volta.

Sono più emozionata per questa prima volta che per la prima volta come attrice. Quello che mi ha spinto a fare questo film non è la morbosità del libro, di cui tanto si è parlato, ma la storia di sentimenti duri, il percorso di sofferenza di un’adolescente che lotta per diventare donna. L’adolescenza è un periodo fatto di esagerazioni e di esasperazione di ogni sentimento, ma è un passaggio fondamentale. La storia estrema di Melissa è un modo per rappresentare proprio l’interiorità di un’adolescente e i suoi estremi.

La sceneggiatura è stata disconosciuta da Melissa Panarello

Melissa Panarello, l’autrice del libro da cui è tratto Melissa P. ha disconosciuto la sceneggiatura del film. Francesca Neri aveva spigato il perché di tale scelta.

Lei all’inizio ha collaborato con noi poi però si è resa conto che la storia non era esattamentre quella del romanzo: questo le ha provocato difficoltà, e ha preferito allontanarsi. Si tratta di un diario intimo, frammentario. Dunque, per avere una struttura narrativa che lì non c’era, abbiamo creato alcuni personaggi, come la nonna e l’amica del cuore. E ne abbiamo cambiati altri.

La scene di nudo di María Valverde in Melissa P.

María Valverde Rodriguez ha girato parecchie scene completamente nuda in in Melissa P. Non è stato facile per lei perché era solamente alla sua seconda pellicola dopo aver vinto il premio Goya nel 2004 come miglior attrice rivelazione per la pellicola La flaqueza del bolchevique. Era ancora un’attrice alle prime armi sul set e María Valverde doveva girare delle scene di sesso senza nulla addosso e questo era complicato. Non aveva ancora compiuto vent’anni e si trovava davanti un ruolo così complesso. L’attrice per girare il film dovette abbandonare persino la scuola, ma per lei Melissa P. è stata una rampa di lancio al cinema.

Con Melissa P. ho capito che volevo fare l’attrice per lavoro, e non per semplice passione. Per non perdere quell’occasione dovetti lasciare la scuola, partendo da Madrid per Roma a soli 17 anni, senza sapere la lingua, lontana dagli amici e parenti, ma fu una grandissima lezione. Fino a quel momento non mi ero mai chiesta se ci fossero dei ruoli adatti per me, o che mi avrebbero cambiato la vita: Melissa P. me l’ha migliorata. Devo ringraziare Luca Guadagnino, che mi scelse per la parte, ma soprattutto quel libro da cui tutto è partito” ha dichiarato in un’intervista di qualche tempo fa.

Le riprese di Melissa P.

Il libro è ambientato a Catania, ma è stato girato a Lecce e dintorni per sette settimane. Si vede ad esempio nella pellicola il quartiere San Lazzaro di lecce, ma non si fa alcuna menzione specifica dei luoghi. Si vede comunque che le riprese si sono svolte in una città del sud.

Incasso di Melissa P.

Melissa P. è costato 3 milioni e 400 mila euro messi insieme da Francesca Neri tramite la sua Bess Movie, dalla spagnola Pentagramma e dalla Columbia Sony Pictures. Il film ha incassato in Italia un totale di 6006000 euro.

Altre curiosità su Melissa P.
  • Secondo un’inchiesta fatta dal mensile Ciak tra i suoi lettori, Melissa P è stato il peggior film del 2005 insieme a Troppo belli.
Colonna sonora di Melissa P.
  • 1 Elisa– Swan
  • 2 Lucio Godoy– Besame
  • 3 Lucio Godoy, Elisa Toffoli– Deception
  • 4 Arto Lindsay– Kamo (Dark Stripe)
  • 5 Lucio Godoy– Gym
  • 6 Lucio Godoy– First Time
  • 7 Lucio Godoy, Elisa Toffoli– Melissad
  • 8 Siwel– Lullaby
  • 9 Lucio Godoy– Bathub
  • 10 Elisa– Rainbow (Bedroom Rockers Rmx)
  • 11 Lucio Godoy– One Hundred Hits
  • 12 Laura Di Lecce– Anything Else
  • 13 Lucio Godoy, Elisa Toffoli– Threesome
  • 14 Sidonie– Cousteau’s Zodiac
  • 15 Arto Lindsay– 1000 Commands
  • 16 Lucio Godoy– Five Boys
  • 17 Nathalie Tanner– Aimer Est Mourir (Time To Undress Edit)
  • 18 Lucio Godoy– Myself – Anyone
  • 19 Lucio Godoy– Melissa Confronts Mother
  • 20 Lucio Godoy– Mother Hugs Melissa
  • 21 Lucio Godoy, Elisa Toffoli– Melissa E Marco
  • 22 Wally Lopez, David Ferrero– Going Insane
  • 23 Lucio Godoy, Elisa Toffoli– The Cliff
Frasi citazioni e dialoghi tratti da Melissa P.
Citazioni e frasi tratte da Melissa P.
Frasi di Melissa

Alle quattro del pomeriggio eravamo lì, per tutto il tragitto avrei voluto fermare il motorino e fare marcia indietro, avevo il cuore in gola.

Caro diario, mia madre è un mostro. E mio padre? Erano d’accordo. Non riesco a crederci. Ma se fosse così? Mi vorrei ribellare, ma non posso fare niente. Non conto niente. Ormai sono sola, completamente sola. Rabbia, rabbia, rabbia, schifo…

Credono di sapere tutto di me, ma non sanno niente. Diranno che sono una puttana: comprerò un vestito sexy e farò vedere che razza di puttana posso essere!

Nessuno riuscirà più a farmi del male. Vincerò il dolore con la rabbia. Mi sono tagliata il viso con la lametta: un male cane, ma ho resistito. Io sono forte, io non piango, io sono forte, io non piango. Io sono forte, io non piango. Papà finalmente ha chiamato, per dirmi che non verrà a Natale. (piangendo)

Sei tu che devi avere paura. Vedrai se invento.

Frasi di altri personaggi

Be’? Adesso che c’è? Su, su, bambina! (a Melissa)

Dialoghi tratti da Melissa P.

Daniele: Melissa, non fare la bambina!
Melissa: Bambina? Bambina, eh? Sono una bambina?
Arnaldo: Sì, sei una bambina fantastica…
Melissa: Te lo faccio vedere io che bambina!

Subito dopo

Melissa: Perché sei qui? La tua ragazza non ti sa spogliare così? Ascolta, ho un’idea: oggi sono io la tua ragazza!
Arnaldo: Stai zitta…
Melissa: Dimmi se ti piace… Daniele, guarda come si fa…

Dopo

Prima ragazza, leggendo il diario di Melissa: Caro diario: neanche io riesco a crederci, sono stata con il custode del museo. Mi ha portata in un luogo nascosto e l’abbiamo fatto! Il mio corpo è esploso di piacere…
Seconda ragazza: Che troia!
Prima ragazza: Non so con quale coraggio, Daniele mi abbia telefonato: a casa sua c’era una piccola festa con delle persone che non conoscevo, mi sono fatta toccare da un ragazzo più grande solo per far morire Daniele di gelosia!
Manuela: Ma no, dai!

Subito dopo

Prima ragazza, leggendo il diario di Melissa: Poi d’improvviso nei momenti più strani: ora in classe voglio venire mentre il professore spiega!
Terza ragazza: Questa è malata!
Prima ragazza: Oggi compio 16 anni, non sono più una bambina. Mi sento diversa, più libera, più vera… Vorrei parlare con Manuela, ma lei non mi capisce: se ne sta lì avvolta nel suo “bozzolo di ciccia” e ha paura anche della sua ombra…

Trailer di Melissa P.

Ecco il trailer in inglese di Melissa P. in streaming su YouTube: Link

Ecco il trailer in italiano di Melissa P. in streaming su YouTube: Link

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuta la recensione di Melissa P, trovate questa ed altre schede dei film in questa sezione: Recensione.

Luca Miglietta

100 colpi di spazzola prima di andare a dormire – libro sponsorizzato

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.