Perchè le giocatrici di beach volley indossano il bikini?

Perchè le giocatrici di beach volley indossano il bikini?

Perchè le giocatrici di beach volley indossano il bikini?

In molte pellicole, ma anche in tv o sulle spiagge si nota questo abbigliamento inconfondibile

Perchè le giocatrici di beach volley indossano il bikini? Paradise Beach - Dentro l'incubo, 2016, Blake Lively, bikini, spiaggia
Una scena di Paradise Beach – Dentro l’incubo, che ha come protagonista Blake Lively
Sei qui: Home » Perchè le giocatrici di beach volley indossano il bikini?

Perchè le giocatrici di beach volley indossano il bikini? Nei film, in tv ed in spiaggia si nota che le sportive che praticano questo sport indossano un costume aderente, c’è una ragione? Mi sembrava giusto scrivere un articolo in proposito visto che in questi giorni sono in corso Giochi olimpici di Tokyo 2020. Il beach volley come tutti gli sport è estremamente competitivo e si deve adottare qualsiasi accorgimento per rendere la vita più semplice agli atleti.

Questo sport ha l’intensità della pallavolo, ma ha ulteriori difficoltà, che derivano dal giocare all’aperto, al caldo e sotto il sole. Non bisogna anche dimenticare un’altra difficoltà in più rispetto allo sport al chiuso, provocata dal dover correre sulla sabbia della spiaggia.

Non ci si può quindi meravigliare se le giocatori di beach volley indossano il bikini. Puntano a rendere meno stancanti dal punto di vista fisico le loro prestazioni, ottimizzando ogni aspetto del loro abbigliamento. Il tradizionale modo di vestire delle donne in questo sport talvolta ha però causato delle controversie. Uno dei motivi del contendere era quello di consentire alle donne di decidere privatamente cosa fare del loro corpo.

Perchè le giocatrici di beach volley indossano il bikini? Ci si può vestire diversamente?

Nel 2020, in vista delle Olimpiadi estive che si dovevano svolgere Tokyo, poi rinviate causa Covid-19, la Federazione Internazionale di Pallavolo ha aggiornato il suo codice di abbigliamento. Questo per consentire alle giocatrici di scegliere di giocare con la divisa in cui si sentono più a loro agio. Una decisione che si attendeva da tempo.

Per le giocatrici di beach volley però l’uniforme atletica standard e più usata è il più comodo bikini. Alcuni critiche sono nate dal fatto che le atlete giocano in bikini, mentre gli uomini normalmente sono in pantaloncini e canottiera. Effettivamente è una osservazione corretta! Qualcuno ha ritenuto che questa discriminazione tra donne e uomini fosse sessista, altri continuano a sostenere che lo sport venga praticato in bikini perché è l’abbigliamento più comodo ed ottimale.

Per gli atleti conta indossare l’abbigliamento con cui si sentono più a loro agio

La cosa più importante è che gli atleti e le atlete siano in grado di indossare qualsiasi attrezzatura atletica che consenta loro di sentirsi a proprio agio. Un modo per concentrarsi solo sul gioco e competere al meglio.

Molte giocatrici hanno difeso l’utilizzo del bikini, come aveva detto Corinne Calabro, la portavoce del volley americano a Insider.

Alle atlete è permesso indossare maniche lunghe, possono indossare pantaloncini, canottiere. Ma abbiamo registrato molte atlete che dicono che preferiscono indossare un due pezzi perché ci sono meno posti dove può nascondersi la sabbia. Non lo vedono come un costume da bagno o qualcosa di simile a qualcosa di moda. Per loro, quella è la loro uniforme.

Cosa dicono le giocatrici di beach volley

Le giocatrici di beach volley sono delle atlete professioniste e non vogliono che nulla impedisca loro di dare il meglio di sé. Cercano quindi di avere la migliore attrezzatura possibile per competere ad alti livelli. E’ allora giusto che chi vuol indossare qualcosa di più coprente possa farlo, mentre chi ritiene che indossare dei pantaloncini possa essere scomodo, abbia l’opportunità di mettere un bikini. E’ interesse delle atlete di beach volley indossare i bikini perché offrono loro una grande libertà di movimento e le aiuta a non patire troppo il caldo.

L’opinione Jennifer Kessy, argento olimpico a Londra 2012

L’ex pallavolista e giocatrice di beach volley statunitense Jennifer Kessy ha spiegato a Today che preferiva il bikini perché non limitava i movimenti.

Giocare in un pezzo unico non è mai stato comodo per me. Limitava i miei movimenti. Mi sono ritrovata ad aggiustare il mio pezzo per tutto il tempo. Era imbarazzante, certo e mi ha anche distolto la concentrazione dalla partita che stavo giocando. È una scelta totalmente personale… è importante avere la libertà di scegliere ciò che funziona meglio per te. le giocatrici dovrebbero essere in grado di indossare ciò che vogliono e ciò che le fa funzionare al meglio.

Nell’intervista l’ex giocatrice di beach volley aveva anche aggiunto che non solo il tipo di costume, ma anche il genere di tessuto e il colore dell’abbigliamento dei giocatori può influire sulle loro prestazioni. Un’intervista aiuta a capire perché le giocatrici di beach volley indossano il bikini.

I film i cui compare il beach volley

Tra le pellicole in cui compare questo sport vi ricordo: Girls with Balls (2018), The Miracle Season (2018), Impact Point (2008), Green Flash (2008), All You’ve Got (2006), Cloud 9 (2006), Air Bud: Spikes Back (2003), The Iron Ladies 2 (2003), The Iron Ladies (2000), South Beach Academy (1996) e I re della spiaggia (1990).

Avete capito perché le giocatrici di beach volley indossano il bikini? Voi cosa ne pensate? Quali sono i vostri film preferiti in cui si pratica questo sport?

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Se vi è piaciuto l’articolo “Perchè le giocatrici di beach volley indossano il bikini?“, trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità.

Luca Miglietta

sponsorizzato costumi

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terninator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Link Utili
Contatti blog Chi sono Note legali

Informazioni utili

----- Telegram: Canale su Telegram su cui trovare gli aggiornamenti del blog -----

----- WhatsApp: Canale e gruppo WhatsApp su cui trovare gli aggiornamenti del blog ----

Ecco invece gli account Instagram, Twitter e Facebook dove seguire le ultime notizie sul cinema, le serie Tv, la musica ed i videogiochi. Inoltre troverete tutti gli aggiornamenti del blog e gli ultimi articoli sulle curiosità collegate a film e serie ed approfondimenti su interessanti argomenti. Ovviamente non mancherà uno sguardo alle ultime uscite nelle sale cinematografiche e sulle piattaforme streaming Amazon Prime Video, Netflix, Disney+ e Now TV.

Avvertenze

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dellintrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta.
Non mi resta che augurarvi una buona navigazione e permanenza sul sito non son solo film ed ovviamente una buona lettura!