Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

E’ uno dei protagonisti di questa popolare serie tv italiana

Sei qui: Home » Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Ecco le migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra. In questa serie televisiva italiana ideata dallo scrittore Roberto Saviano è Marco Palvetti ad interpretare Salvatore Conte.

Migliori frasi di Salvatore Conte. Gomorra - La serie, Marco Palvetti, Salvatore Conte, giubbotto pelle
Una scena di Gomorra – La serie che ha come protagonista Marco Palvetti – Migliori frasi di Salvatore Conte

Le migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Stagione 1 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Episodio 1 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Mammà, tu aviss’ ‘a partecipa’ a nu programma ‘e cucina dint’â televisione!

Strunze! M’hanno appiciato ‘a casa! Venite cca!

Deux fritures

Episodio 6 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Tu credi? È importante! Se tieni la fede non sei mai solo! Nun tiene paura ‘e niente! Je senza ‘a fede nun fosse juto ‘a nisciuna parte… e di questo devo dire grazie a una sola persona, ca m’ha fatto capi’ che d’è ‘a fede: a mia madre. (a Ciro)

Sti cazze ‘e russe: stanne chine ‘e sorde e cattiveria… e se penzano ca basta chille pe cumanna’… e se penzano malamente, ce vo’ chesta! Tengono ancora nu sacco ‘e strada ‘a fa’. (a Ciro)

Je nunn’aggio capito ancora chi cummanna mo’ â casa toja. (a Ciro)

Tengo una proposta migliore: passa cu mme, e te cagna a vita! (a Ciro)

Episodio 10 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

‘A verità è c’aggio lassato a Napule ‘na banda ‘e scieme ca nun trovano manco ‘o cazzo int’â mutanda! (a Massimo)

Guaglio’, lievete sta faccia ca pare che hê fatto na rapina! (a Massimo)

Stasera te ne vaje a piglia’ a tua madre e cu frateto ve ne turnate â Spagna! Je ve trovo na fatica, na cosa tranquilla. Qua lo capisci pure tu, nun putite resta’! Almeno fino a quanno nun sistemo tutte ‘e ccose chê Savastano. (a Massimo)

Sono Salvatore Conte! È tutto apposto, Danie’! È apposto, è apposto! Je ‘o ssaccio ca nunn’è stata cosa toja! T’hanno cummannato e tu n’o sapive chi era! Frateto m’ha ditto tutto! Sulo na cosa m’interessa a me: chi t’ha cummannato d’accidere a Russo? Genny? E chi allora?

Aggio capito! Viene cca! Viene cca! Vienete a piglia’ ‘o perdono! Viene cca! È tutto apposto piccirillo! Tutto apposto! È fernuto tutte cose! È apposto, è apposto, è apposto! (fredda Danielino con un colpo di pistola alla testa)

Stagione 2 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Episodio 1 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Ogge è nu grande juorno. Ammo battezzato n’alleanza nova… addo’ se pigliano ‘e decisione ‘nziemme. Je accatto a robba pe tutte quante ma ognuno è ‘o rre â casa soja. Ammo fatte gli stati uniti di Scampia-Secondigliano… e ca ‘o Signore ce benedice!

Episodio 3 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

E mica l’avit’ âccatta’ pe forza do’ mme! Je nun so’ Savastano. Accatatela do’ vulite vuje! S’ha da sempe vede’ si ‘a truvate a cchiù poco però… ‘O punto è n’ato. Vuje site libere: libero arbitrio, libero mercato, libere tutte quante… chisto è ‘o capitalismo!

C’hê maje pensate, Ciru’? ‘O serpente… sta sempe câ Maronna… e maje cu’ Gesù. Sulo essa sape’ chillo ca s’ha da fa’… cô pere… ‘o tene fiermo, ‘nterra, senza bisogno ‘e ‘o scamazza’. E pure je vuleva fa’ accussì cu’ te… ma je nun songo ‘a Maronna però! Ê serpienti comm’a te, je ‘a capa ce l’aggi’ ‘a taglia’! Je chisto mo ce ‘o porto ê cape ‘e l’alleanza ‘nziemme â capa toja!

Gomorra - La serie, Marco Palvetti, Salvatore Conte
Una scena di Gomorra – La serie che ha come protagonista Marco Palvetti – Migliori frasi di Salvatore Conte

Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra – I dialoghi

Stagione 1 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Episodio 6 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Ciro: Don Salvato’, nuje vulessemo sistema’ tutte cose!
Salvatore: Certamente! Mo’ ca ‘o marrucchino è tutto quanto ‘o mio, mo’ vulisseve sistema’ tutte cose… Pietro Savastano m’ha sempe trattato comme nu pezzente, ma je m’accato a tutte quante!
Ciro: Don Salvato’, ‘e ccose stanno cagnanno, ce sta n’aria nova!
Salvatore: E che fosse st’aria nova, tu?
Ciro: Pure. Ma soprattutto ‘o figlio.
Salvatore: ‘O chiattone? Ma quanno maje, chillo tene a capa’ pe spartere ‘e rrecchie!
Ciro: Però è nu buono guaglione, e sape sta’ a senti’ ‘e cunsiglie buone.

Ciro: Ce sta chi tene ‘e pompe ‘e benzina e chi tene ‘o petrolio, e vuje tenite ‘o petrolio, ma nuje tenimmo ‘e pompe ‘e benzina. Amm’ ‘a sta’ nu poco cchiù amice!
Salvatore: Uaglio’, te sembra ca sto facenno ‘a famme senza ‘e pompe ‘e benzina vuoste? No, dice, ti pare che mi manca qualche cosa?
Ciro: A vvuje nun ve manca niente! Però â casa nosta meglio ‘e nuje, nun ce sta nisciuno! Vuje ‘o ssapite! A me me basta sulo ca ce penzate! Ce penzate?
Salvatore: Mo’ ce penzo! Vache a fa’ na pisciata e ce penzo!

Dopo

Salvatore: Ce sta nu piezzo ‘e costa cchiù a Nord, loro se lo vulevano accatta’ pe ffa na speculazione e pe ffa nu scalo tutto loro per i carichi. Aggio ditto: “ma pecché ce l’amm’ ‘a lassa’ a lloro? Mo’ m’ ‘o accatto je, e vafanculo ê russe!” E aggio sbagliato, simmo fernuto a ce scurna’ e mo’ me trovo cu na vertebra schiacciata e stu coso vicino ‘o cuoll’ ca me sento comm’a nu cane! Farli fuori non si può, aggi’ ‘a negozia’! Allora, aggio penzato, tu vuo’ fa a pace cu mme? O vuo’ o marrucchino mio? E allora stu negoziato chê russe ‘o vaje a fa’ tu, e quanno ammo sistemato sta faccenda, ricominciamo a fare affari io e voi.
Ciro: Scusate, ma st’affare è robba vosta!
Salvatore: Ciru’, nun perdimmo tiempo! Vedi che la possibilità di dire no nunn’a tiene. Si vuo’ turna’ a casa, tu mo hê ji’ addo’ chillo sfaccimmo d’Eremenko, e c’hê dicere ca je so’ disposto a dividere l’affare! Sessanta a me e quaranta a lloro!
Ciro: Salvato’, ma je che c’azzecco cu sta storia?
Salvatore: No, tu ch’azzicche pecché chille, ‘e russe mo’ s’hanno ‘ncazzate overamente, e io non mi posso permettere di perdere un uomo mio. Hê capi’?
Ciro: Mo aggio capito! Sissanta a vvuje e quaranta a lloro!
Salvatore: Bravo!
Ciro: Si stevo mmiezzo ‘o mare, tenevo cchiù speranza!
Salvatore: E così ti sottovaluti! Rilassati, cchiù tarde te vene a piglia’ ‘o guaglione! Statte buono, Ciru’!

Episodio 10 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Massimo: Assumeglia â sigaretta vera?
Salvatore: Comm’a nu strunzo assumeglia a nu babbà!
Massimo: Vabbuò, però accussì ve tenite bbona ‘a salute!
Salvatore: A me nun me ne fotte nu cazzo dâ salute!
Massimo: E allora pecché avite smiso ‘e fuma’?
Salvatore: Ogni anno piglio na cosa ca me piace assaje e faccio voto e ne fa’ a meno.
Massimo: E pecché?
Salvatore: L’ommo ca po’ fa a meno ‘e tutte ‘e ccose, nun tene paura ‘e niente!

Episodio 12 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Dopo nel rifugio di Salvatore Conte

Salvatore: È arrivato, ‘o vi’! E comm’era chillo fatto ca ‘e Savastano erano ‘o passato? Guarda cca comme stammo! Je penzo ca tu a Gennarino nuosto l’hê sottovalutato e mo’ sî rimasto sulo tu. Gennarino e ‘e guagliuncielle suoje s’hanno fatto a tutte quante!
Ciro: Nun so’ nisciune! So’ muorte che camminano e si me state a senti’ a mme, c’ ‘e facimmo a tutte quante!
Salvatore ai suoi uomini: Guaglio’, chisto tene ‘e ppalle, chisto è ‘o mast’! Ciru’, tu ‘o ssaje ca ogni furnaro, ogni salumiere, ogni lattaro da cca a Melito sta cercanno a tte e ce stanno cientocinquantamila piezze pe chi dice tu addo’ staje! Je e tu nun tenimmo cchiù niente a ce dicere! Guaglio’, piglia ‘a cerata ca nun voglio spurca’ ‘nterra!
Ciro: Allora pecché sî turnato Salvato’? Tu ‘o ssapive ca a Tonino Russo l’aggio acciso je, e sapive pure ca ‘e viecchie dâ paranza nunn’erano cuntente ‘e Gennaro. Tu staje cca pecché sta guerra ‘a vulive fa’ pure tu! Pecché chesta è ‘a casa toja e sul’ ‘e cane se fanno caccia’ a calci in culo!
Salvatore: Je mo’ te taglio ‘a capa e ce ‘a porto a Gennarino, ce faccio a pace e m’ ‘o faccio da’ chillo ch’era ‘o mio e po’ me ne torno â Spagna! Che dice, merda? Eh?
Ciro: Je dico ca tu vuo’ ‘a capa ‘e Gennaro Savastano e sulo je t’ ‘a pozzo purta’!

Stagione 2 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Episodio 1 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Ciro: Salvato’, facimme âlleanza!
Salvatore: E je che ce guadagno?
Ciro: E tu te tuorne a piglia’ chillo ch’era ‘o tuojo! Tuorne addo stive prima dâ Spagna… Â casa toja. Però ce tuorne da padrone.
Salvatore: Vabbuò! Chi caccia ‘e sorde ave na piazza. Prima ca nu Savastano fujuto o nu Savastano resuscitato ce vene a rompere ‘o cazzo!

Episodio 3 – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

O Principe: ‘E vi’ lloco, ‘e vi’. Chiste so’ ‘e sorde dê scissioniste.
Salvatore: Cu’ diece chile quanto c’aizammo nuje? Tu ‘e faje diventa’ trenta e al dettaglio c’aizammo doje milioni e mmiezzo, è overo o no? E sti scieme nunn’arrivano manco a doje.
O Mulatto: E che ce vulite fa, don Salvato’, chiste nun so’ bbuone: se lamentano sempe ca ‘a robba ‘a pavano assaje… bubbù… babbà… ‘A verità è che nun sanno fatica’!
Salvatore: C’ammo data ‘a lanterna mmano ê cecate!

Migliori frasi di Salvatore Conte. Gomorra - La serie, Marco Palvetti, Salvatore Conte, macchina
Una scena di Gomorra – La serie che ha come protagonista Marco Palvetti – Migliori frasi di Salvatore Conte
Altre informazioni sulla serie tv presenti sul blog – Migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra

Recensione: N.P.

Curiosità sulla serie: N.P.

Altre frasi e citazioni dalla serie:

Migliori frasi di Ciro Di Marzio in Gomorra

Migliori frasi di Genny Savastano in Gomorra


Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie, potete seguire il blog sui canali Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuto l’articolo sulle migliori frasi di Salvatore Conte in Gomorra, trovate articoli simili in questa sezione: Frasi e citazioni Frasi e citazioni.

Se conoscete altre frasi di Salvatore Conte in Gomorra che vi hanno colpito da consigliare scrivetelo nei commenti!

Luca Miglietta

Libro Roberto Saviano – sponsorizzato

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.