Crea sito

Che fine ha fatto Jennifer Grey, la protagonista di Dirty Dancing?

Che fine ha fatto Jennifer Grey, la protagonista di Dirty Dancing?

L’attrice nella sua carriera e nella vita ha dovuto affrontare periodi molto complessi

Che fine ha fatto Jennifer Grey,  la protagonista di Dirty Dancing? Friends, Jennifer Grey, Jennifer Aniston, Rachel Green
Una scena di Friends, che ha come protagonista Jennifer Grey
Sei qui: Home » Che fine ha fatto Jennifer Grey, la protagonista di Dirty Dancing?

Che fine ha fatto Jennifer Grey, la protagonista di Dirty Dancing? L’attrice prima dell’iconico film con Patrick Swayze aveva preso parte a film come Amare con rabbia (1984), Alba rossa (1984), Cotton Club (1984), Il vincitore (1985) e Una pazza giornata di vacanza (1986). Il ruolo più importante della carriera dell’attrice è però quello di Frances “Baby” Houseman in Dirty Dancing – Balli proibiti. Una pellicola che l’ha in pochissimo tempo lanciata nell’olimpo di Hollywood.

Che fine ha fatto Jennifer Grey, iconica attrice di Dirty Dancing a 35 anni di distanza dall’uscita del film?

La relazione con Matthew Broderick e l’incidente

Jennifer Grey era legata sentimentalmente a Matthew Broderick e i due hanno avuto un grave incidente d’auto poco prima dell’uscita di Dirty Dancing. La coppia durante una vacanza in Irlanda si trovava su di un’auto a noleggio, quando Matthew Broderick, che stava guidando, si è scontrato frontalmente con un altro autista, uccidendo due persone.

Jennifer Grey non solo ha subito un trauma fisico, ma anche delle cicatrici emotive. L’attrice ad esempio dopo l’incidente ha sofferto per molti anni di dolori al collo.

Jennifer Grey in un’intervista a People del 2010 ha ricordato quel brutto scontro d’auto.

Sono diventata la fidanzata d’America cinque giorni dopo l’incidente. Proprio in concomitanza di quel profondo dolore, il senso di colpa del sopravvissuto… L’impatto è stato emotivo e fisico, il mio corpo non è mai più stato lo stesso, la mia testa non è più stata la stessa, la mia ambizione non è più stata la stessa.

Jennifer Grey non ha così potuto godersi la fama seguita al successo di Dirty Dancing come avrebbe voluto. Nel 1989 è poi tornata al cinema interpretando il ruolo di Lovely Lou in I maledetti di Broadway, dividendo la scena con Rutger Hauer, Madonna e Matt Dillon. Un film che non ha avuto recensioni molto positive, ma in cui l’attrice ha dimostrato il suo valore. Jennifer Grey in I maledetti di Broadway ha mostrato al pubblico di non saper solo ballare, ma anche cantare al fianco di Madonna.

Ha frequentato Johnny Depp

Dopo la sua relazione con Matthew Broderick, l’attrice è stata legata ad un’altra star di Hollywood. Johnny Depp poco dopo Nightmare – Dal profondo della notte ha cominciato ad uscire con Jennifer Grey. I due però sono stati legati per un solo anno e ci son poche fotografie pubbliche in cui sono ritratti insieme.

Il suo primo intervento al naso

Nel 1989 Jennifer Grey ha fatto il suo primo intervento al naso, che ha alterato radicalmente il suo aspetto. Questo forse per sentirsi più bella ed attraente, ma che ha cambiato i suoi lineamenti molto caratteristici, trasformandola in un’altra persona.

Nel 1990 si è dedicata al film tv Murder in Mississippi, diretto da Roger Young, che racconta dell’omicidio di tre attivisti per i diritti civili compiuto dal Ku Klux Klan nel 1964. Lei interpretava la moglie di Mickey Schwerner, uno degli attivisti assassinati.

Lo stesso anno ha recitato nei film tv Giustizia criminale e La scarpetta incantata, nel primo interpretava un avvocato, e nel secondo l’assistente di Rob Lowe in una rivisitazione moderna di Cenerentola. In Eyes of a Witness del 1991 invece interpretava una medichessa in Kenya il cui padre è sospettato di omicidio. Nel 1993 interpreta ancora una volta un avvocato in Una vita in pericolo. Tutti film abbastanza sconosciuti ai più e non molto rilevanti.

L’esperienza a teatro

Dopo una serie di film per la TV facilmente dimenticabili, Jennifer Grey si è data al teatro nel 1993 con un ruolo in The Twilight of the Golds. Nello spettacolo l’attrice interpretava Suzanne, la moglie incinta di un medico che faceva ricerche biotecnologiche e aveva scoperto un modo per rilevare le differenze cromosomiche all’inizio della gravidanza.

La seconda operazione al naso

Jennifer Grey ha dovuto fare un secondo intervento al naso, reso necessario dal fatto che un pezzo di cartilagine si era rotto dopo l’operazione di qualche anno prima. Mentre il primo intervento aveva alterato radicalmente il suo aspetto, il secondo l’ha resa praticamente irriconoscibile.

Secondo il NY Daily News, mentre era sedata, il dottore ha deciso di trasformare un cambiamento minore sul suo volto in un cambiamento importante. La carriera Jennifer Grey era già in fase discendente e lei dopo questa operazione è passata dall’essere ancora un nome e un volto noto al diventare una persona completamente diversa.

Ha continuato a lavorare seppur con dei lineamenti diversi

Jennifer Grey però non ha lasciato che il suo secondo intervento al naso che le alterava l’aspetto le impedisse di lavorare. Gli spettatori se la vedevano sullo schermo non riconoscevano nessuno di famigliare, per loro era noto solo il suo nome perché era quello della star di Dirty Dancing.

Jennifer Grey ha parlato della sua operazione al naso a Contact Music.

Era come essere in un programma di protezione dei testimoni o essere invisibile.

Da quel momento Jennifer Grey ha iniziato a lavorare principalmente in film a basso budget o a fare piccole parti in programmi televisivi. Ha fatto ad esempio un’apparizione in un episodio di Friends del 1995 in cui lei e Rachel avevano gusti simili in fatto di uomini. E’ comparsa anche nella serie tv poliziesca Fallen Angels dove interpretava la possibile vittima di un serial killer

Nel 1995 inoltre anche alla commedia romantica Lover’s Knot, pellicola abbastanza sconosciuta. Da lì in poi ha fatto altri ruoli abbastanza trascurabili in Portraits of a Killer (1996) in cui interpreta nuovamente un avvocato, in Red Meat (1997), in The Player (1997), in Vite violate (1998) e Da quando te ne sei andato (1998). Nel 2000 fa una piccola parte in Bounce, un film diretto da Don Roos e che ha come protagonisti Ben Affleck e Gwyneth Paltrow.

Ha pensato di cambiare il suo nome in Wanda West

Jennifer Grey a causa del suo nuovo aspetto fisico e della sua carriera stagnante si rese conto che il suo nome non aveva più l’impatto che aveva nel 1987 quando aveva avuto un enorme successo grazie a Dirty Dancing. Negli anni novanta, dopo il secondo intervento, prese addirittura in considerazione l’idea di cambiare il proprio nome e cognome.

Newsweek aveva raccontato che dopo l’operazione al naso Jennifer Grey aveva inventato il soprannome e il personaggio di Wanda West, che prende il nome dalla Wanda, la vecchia strada in cui abitava l’attrice a Hollywood.

Jennifer Grey aveva spiegato a Newsweek che Wanda West poteva potenzialmente ottenere più ruoli di quelli che otteneva lei con il suo nome originale in quel momento.

Devo dirtelo, penso che avrebbe potuto funzionare. Questa città è costruita sui nuovi volti, e nessuno avrebbe mai saputo che ero io.

Alla fine però ha deciso di mantenere il suo vero nome, scelta che però Jennifer Grey non è convinta sia stata del tutto giusta.

Immagino che sia un’occasione persa ora, sono bloccata con me stessa.

Ha interpretato se stessa in una serie TV

Dal 1999 al 2001 ha interpretato se stessa nella serie TV It’s Like, You Know… in onda su ABC. Durante la serie composta da due stagioni e 25 episodi, Jennifer Grey si è presa gioco di se stessa, comprese le sue operazioni al al naso e le sue relazioni con i colleghi attori. It’s Like, You Know… non ha però ottenuto il successo che si aspettava ed è stato cancellato a metà della seconda stagione.

Jennifer Grey ha raccontato perché ha deciso di fare questa esperienza intervistata dal Washington Post.

Ho deciso di prendermi in giro, di fare in modo che il mio fiasco diventasse la mia realtà. Dopotutto, non è il cancro, ed è assurdo che solo un intervento al naso possa provocare un tale caos.

Dirty Dancing - Balli proibiti, Jennifer Grey, Frances Baby Houseman, shorts
Una scena di Dirty Dancing – Balli proibiti, che ha come protagonista Jennifer Grey

Che fine ha fatto Jennifer Grey, la protagonista di Dirty Dancing? la vita sentimentale e i problemi di salute

Ha sposato Clark Gregg nel 2001

Nel 2001 Jennifer Grey ha trovato il vero amore quando ha sposato l’attore, regista e sceneggiatore Clark Gregg. Ha sposato la coppia Robert, padre di Clark Gregg e ministro episcopale. Cinque mesi dopo la coppia ha avuto la figlia Stella. Così la Gray ha raccontato quel periodo a People:

E’ stato molto difficile farmi uscire di casa perché non volevo perdermi nulla. Era tutta una questione di famiglia, amici.

Il lavoro di doppiatrice e gli altri lavori

Tra il 2001 e il ha partecipato ad alcuni film come Ritual (2001), Redbelt (2008), Keith (2008) e Untogether (2018) con parti minori. Nel 2010 ha preso parte all’episodio 5 della settima stagione di Dr. House – Medical Division, tra il 2014 e il 2017 ha girato 21 episodi di Red Oaks e nel 2019 ha preso parte a due episodi della quindicesima stagione di Grey’s Anatomy il dodicesimo e il tredicesimo.

Red Oaks è una serie di Amazon prime ambientata negli anni ’80, in cui Jennifer Grey interpreta la madre dello studente universitario David che ha appena ottenuto un lavoro come allenatore di tennis al Red Oaks Country Club e sta cercando di capire cosa fare del resto della sua vita.

Dal 2008 al 2014 ha inoltre doppiato diversi personaggi dello show televisivo Phineas e Ferb della Disney. Tra i personaggi a cui dava la voce c’erano Louisa Patel, l’assistente del preside, la signora Pierpoint, e il malvagio Dr. Gevaarlijk.

I problemi di salute, gli interventi chirurgici alla colonna vertebrale e la guerra contro il cancro

Negli anni successivi al suo incidente d’auto del 1987, l’attrice continuava a soffrire di dolori persistenti che continuavano solo a peggiorare. Jennifer Grey in un’intervista a People aveva parlato di mal di testa frequenti a causa di legamenti degenerati, che si erano strappati nell’incidente. Alla fine seguendo i consigli degli amici Michael J. Fox e Jamie Lee Curtis ha deciso di farsi visitare.

I medici avevano scoperto che aveva in midollo spinale compresso e che questo avrebbe potuto portare anche alla sua paralisi. Il medico dell’attrice ha deciso così due interventi chirurgici alla colonna vertebrale. Durante questi interventi il suo medico si è preoccupato per un nodulo che in precedenza le era stato detto essere un nodulo tiroideo benigno. Si è scoperto così che in realtà era un cancro alla tiroide e questo ha portato ad altri due interventi chirurgici per rimuovere completamente la sua tiroide.

Fortunatamente il tumore è stato preso per tempo è non è stata necessaria la chemioterapia. Ora dopo i quattro interventi chirurgici Jennifer Grey ha una placca di titanio al collo ed ha sconfitto il cancro.

Ha vinto Ballando con le stelle

Jennifer Grey ha partecipato all’undicesima stagione di “Ballando con le stelle“, era una sfida per lei perché significava provare danze sette giorni su sette per sei ore al giorno. L’attrice ha raccontato a People che tornare a ballare e stare sotto i riflettori, era qualcosa di magnifico. Non si era nemmeno resa conto di quanto le mancasse questo tipo di cose nella sua vita.

È come se stessi morendo di fame a causa di ciò che la gente potrebbe pensare di me. Come mangiare una deliziosa bistecca dopo 23 anni di digiuno. Se la mia danza è un disastro, non mi definisce come persona. L’unico motivo per cui lo faccio è per me stessa.

Con il passare del tempo diviene una delle favorite della stagione del reality favorito, del resto è normale per una che era diventa famosa grazie a Dirty Dancing.

Jennifer Grey alla fine della stagione ha vinto “Ballando con le stelle“.

Non ho nemmeno pensato di vincere quando ho iniziato. È così incredibile. Mi sento così grata, così benedetta, di aver avuto l’opportunità di trascorrere tre mesi imparando a ballare e di essere pagata per questo. Non so se c’è un’esperienza che sarà mai simile a questa.

Ha partecipato alla marcia per i diritti delle donne di Los Angeles

Jennifer Grey ha partecipato alla “LA Women’s March” nel gennaio 2017 insieme a migliaia di altre donne e uomini. In quest’occasione ha sfoggiato una maglietta contro Donald Trump, l’ex presidente dagli Stati Uniti. Si trattava di una manifestazione per promuovere i diritti delle donne, la riforma dell’immigrazione, i diritti LGBT e per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla disparità razziale e sulla questione ambientale.

Ha rifiutato un ruolo nel remake di Dirty Dancing

Un rifiutato di partecipare al remake di Dirty Dancing che poi è stato stroncato dalla critica. L’attrice in una intervista a The Hollywood Reporter ha spiegato perché ha rifiutato il ruolo.

Mi è stato chiesto di fare qualcosa in quel film e sono stata lusingata, voglio sempre che mi venga chiesto perché è bello voler essere considerata. Non mi sembrava appropriato per me. Non dirò quale ruolo mi è stato offerto, ma ti dirò che non era Baby!.

Una donna che ha combattuto molte battaglie

Sapevate che Jennifer Grey aveva dovuto affrontare così tante difficoltà e superare autentiche battaglie come quelle per la salute? La vita non è infatti stata semplice per lei, dopo il successo son arrivate subito le difficoltà.

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter. Se vi è piaciuto l’articolo “Che fine ha fatto Jennifer Grey, la protagonista di Dirty Dancing?“, trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità. Sul film ci sono alcuni articoli interessanti come ad esempio: “Dirty Dancing film maledetto? Una affascinante teoria” o “Patrick Swayze non amava una frase di Dirty Dancing“.

Luca Miglietta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Non son solo film non è una testata giornalistica registrata, ma un blog indipendente sul mondo del cinema, delle serie tv, della musica e dell’intrattenimento in generale. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti presenti sul blog non son solo film non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2012 - 2021 non son solo film a cura di Luca Miglietta. Buona lettura e permanenza sul sito.