Stefania Sandrelli su La chiave di Tinto Brass

Stefania Sandrelli su La chiave di Tinto Brass

Stefania Sandrelli su La chiave di Tinto Brass

L’attrice ha detto più volte di non essersi pentita di aver partecipato alla pellicola

Stefania Sandrelli su La chiave di Tinto Brass. La chiave, 1983, Tinto Brass, Stefania Sandrelli, Teresa Rolfe, vasca da bagno, sexy, sapone
Una scena di La chiave che ha come protagonista Stefania Sandrelli nel ruolo di Teresa Rolfe
Sei qui: Home » Stefania Sandrelli su La chiave di Tinto Brass

Stefania Sandrelli ha detto più volte la sua su La chiave di Tinto Brass. La chiave è un film erotico italiano diretto nel 1983 da Tinto Brass, basato sull’omonimo romanzo dello scrittore giapponese Jun’ichirō Tanizaki. In La chiave ci sono moltissime scene di nudo di Stefania Sandrelli all’epoca trentottenne. In molte interviste hanno chiesto all’attrice cosa pensasse della pellicola. Stefania Sandrelli ha sempre risposto a tutte le domande su La chiave senza alcun problema.

La chiave ha tra i protagonisti, oltre a Stefania Sandrelli, anche Frank Finlay, Franco Branciaroli, Barbara Cupisti, Maria Grazia Bon, Ugo Tognazzi e Ricky Tognazzi. Nel corso della sua lunga carriera Stefania Sandrelli si è spogliata altre volte davanti alla macchina da presa. Pensate al film tv Lulù della Rai diretto nel 1980 da Mario Missiroli in cui Stefania Sandrelli è completamente nuda. Quindi non era la prima volta dell’attrice, sono molte le pellicole precedenti in cui è senza veli, ne parlo in questo articolo: Stefania Sandrelli nuda al cinema.

Stefania Sandrelli quando le chiedono qualcosa su La chiave di Tinto Brass, lei dice che ne ha un buon ricordo

La chiave all’epoca fece gridare allo scandalo e di conseguenza ebbe un grande successo di pubblico. Inoltre segnò la rinascita artistica di Stefania Sandrelli, la cui carriera prima de La chiave era in caduta libera. Stefania Sandrelli in una intervista a Repubblica del primo maggio 2022 si era lasciata andare ad alcune considerazioni su La chiave.

Una sfida con l’età. Avevo superato i quarant’anni, non ero più di primo pelo e si vede. Il fisico era tonico, ho fatto danza da ragazza, sono attiva, ma era quello di una donna della mia età. Un fisico naturale, che non mi vergognavo di esporre. Che non fossi malaccio lo sapevo da quando avevo portato il mio bikini da Viareggio per la scena di Divorzio all’italiana. Ma sapevo però che se mi fossi denudata gratuitamente in un film avrei poi dovuto farlo spesso, funziona così nel cinema. Allora l’ho evitato, è stato uno slalom nella carriera. La scelta di La chiave non fu a tavolino, ma spontanea…Ed era diverso dal filone di Pierino e le pernacchie.

L’intervista di Stefania Sandrelli a Fanpage

Stefania Sandrelli ha espresso il suo pensiero su La chiave di Tinto Brass anche in una intervista del 2015 a Fanpage. L’attrice ha spiegato che, dopo il clamoroso successo di La chiave, Tinto Brass le aveva proposito anche la parte della protagonista in Miranda, ruolo poi andato a Serena Grandi.

Tinto è adorabile, ma la storia è un’altra. In realtà l’offerta per fare Miranda fu generosa. Il mio agente dell’epoca era fuori di sé: “Stefania, diventerai ricchissima”. Tanta felicità era sospetta. Così presi il copione e andai da un altro agente, Moira Mazzantini. Le dissi: “Tu mi devi salvare la vita, possiamo leggerlo insieme?”. Ci sedemmo. Iniziammo. Tenemmo il conto su un blocco: “Due seghe, 4 chiavate, 3 sodomie, qualche artifizio con la bocca”. Ci guardammo e dicemmo: “Non se po’ ffà”. E così sparammo una cifra altissima per farci dir di no.

Stefania Sandrelli su La chiave di Tinto Brass. La chiave, 1983, Tinto Brass, Stefania Sandrelli, Teresa Rolfe
Una scena di La chiave che ha come protagonista Stefania Sandrelli
L’aneddoto di Stefania Sandrelli su La chiave

Stefania Sandrelli ha raccontato un aneddoto su La chiave anche in una intervista del 29 gennaio 2018 a Oggi. L’attrice ha ricordato un episodio durante le riprese del film di Tinto Brass che l’ha aiutata a girare tutte le scene di nudo.

Le scene erotiche non sono facili, quando incroci lo sguardo degli operai, dei cameramen. Così il primo giorno ho fatto una sfilata nuda, dicendo: “Sono fatta così”. Sorrisero tutti. Abbiamo sdrammatizzato”.

La cesura

La chiave creò molte polemiche e scandalo nell’Italia dei primi anni Ottanta. Il film non ottenne solo un prevedibile successo commerciale, ma fu apprezzato anche da una parte dalla critica. La commissione di revisione cinematografica diede il permesso di far uscire La chiave nelle sale vietandolo ai minori di diciotto anni.

Prima dell’uscita della pellicola nelle sale cinematografiche però decise di censurare due scene. Una scena in cui la protagonista accarezzava esplicitamente l’uomo e quella con l’uomo chino con la testa tra le gambe della donna, sdraiata sul letto. Entrambe le scene si svolgevano nella stanza blu della locanda.

Cosa dovevano le altre attrici del regista

Ho scritto altri articoli su cosa dicevano le varie attrici del regista e dei suoi film in cui avevano recitato. Alcune non hanno rinnegato la pellicola a cui avevano preso parte, come ad esempio Debora Caprioglio. Potete leggerlo in questo articolo: Debora Caprioglio su Paprika di Tinto Brass.

Altre invece ritenevano di aver commesso un errore ad accettare la parte in una pellicola del regista come ad esempio Claudia Koll e Anna Galiena. Trovate le loro opinioni in questi due articoli: Claudia Koll su Così fan tutte di Tinto Brass e Anna Galiena su Senso 45 di Tinto Brass

Stefania Sandrelli girerebbe La chiave “anche cento volte”

Come ha rivelato in più interviste Stefania Sandrelli girerebbe La chiave “anche cento volte”, nonostante tutte le scene di nudo in cui ha dovuto recitare. Questo perché, come lei stessa ammette, il film di Tinto Brass ha contribuito a rilanciare la sua carriera e l’ha fatta diventare una sex symbol.

Sapevate cosa diceva Stefania Sandrelli su La chiave di Tinto Brass? Avete visto la pellicola? Come avete trovato il film? Vi è capitato di vedere film con Stefania Sandrelli nuda al cinema?

Infine vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Vi è piaciuto questo articolo su cosa diceva Stefania Sandrelli su La chiave di Tinto Brass? Trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità.

Luca Miglietta

Buono Regalo Amazon – sponsorizzato

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.