Curiosità su Stranger Things

Curiosità su Stranger Things

Curiosità su Stranger Things

Una serie tv di fantascienza che omaggia la cultura il cinema e musica degli anni Ottanta

Curiosità su Stranger Things, S2 E5, Capitolo cinque Dig Dug, Winona Ryder, Sean Astin
Una scena di Stranger Things che ha come protagonisti Winona Ryder e Sean Astin – Curiosità su Stranger Things
Sei qui: Home » Curiosità su Stranger Things

Vi propongo una serie di curiosità su Stranger Things. Si tratta di una popolare serie a stelle e strisce che potete vedere in streaming su Netflix. Gli autori della serie sono due fratelli, Matt e Ross Duffer, che precedentemente avevano lavorato come sceneggiatori in quattro puntate di Wayward Pines. Uno show che per alcuni aspetti è simile proprio a Stranger Things. I fratelli Duffer hanno iniziato a provare a girare film fin da giovani in quarta elementare, quando avevano ripreso delle scene che si ispiravano al famoso gioco di carte Magic.

Per le riprese di Stranger Things si sono utilizzate le più moderne tecnologie cinematografiche. I produttori però volevano dare una sensazione visiva vintage sullo schermo, con quella grana tipica dei film anni ’80 e sono stati aggiunti dei filtri granulari per “invecchiare” le ripresa. Un’ottima scelta a parere mio, che ha dato ancora più fascino a Stranger Things.

Si tratta di una serie piena di citazioni di pellicole anni ’80, come ad esempio quelle di E.T., Karate Kid, Ghostbusters e Ritorno al futuro. Non mancano neppure le citazioni a serie Tv di quel periodo, ad esempio la camicia indossata da Jim Hopper è un palese richiamo a Magnum, P.I.. Ci sono inoltre richiami a Twin Peaks, come nel finale della prima stagione quando Will, davanti allo specchio del bagno, si ritrova per un momento di nuovo nel Sottosopra. Non mi resta che parlarvi ora di tutte le altre curiosità su Stranger Things.

Stranger Things, S3.E8, Capitolo otto La battaglia di Starcourt, David Harbour, Jim Hopper
Una scena di Stranger Things che ha come protagonista David Harbour – Curiosità su Stranger Things

Tutte le curiosità su Stranger Things

I protagonisti crescono velocemente

Una prima curiosità su Stranger Things riguarda i giovani protagonisti della serie tv. Matt e Ross Duffer hanno spiegato che è stato necessario scrivere e produrre lo show velocemente perché gli attori sono adolescenti e quindi crescono rapidamente. Motivo per cui hanno dovuto fare anche dei salti temporali.

Hanno girato tutti i dialoghi e le scene che prevedevano la presenza dei bambini prima della fine delle riprese, per evitare che i ragazzi in età pre-adolescenziale potessero cambiare voce. Cosa che peraltro è davvero accaduta perché Gaten Matarazzo, che interpreta Dustin Henderson cambiò completamente voce alla fine della fine della prima stagione, rendendo impossibile la registrazione dei nuovi dialoghi.

Curiosità su Stranger Things e Millie Bobby Brown

Un’altra serie di curiosità su Stranger Things riguardano Millie Bobby Brown, che interpreta Undici. L’attrice è nata a Marbella, una città spagnola dell’Andalusia da genitori inglesi e per imparare l’accento americano guardava spesso i programmi su Disney Channel. Millie Bobby Brown è completamente sorda da un orecchio, ma questo non le ha impedito di intraprendere la carriera di attrice.

Inizialmente Millie Bobby Brown per interpretare la protagonista doveva essere completamente calva, ma gli autori si resero subito conto che la cosa poteva non piacere su un personaggio femminile. Decisero di lasciarle i capelli ma rasarglieli. Millie Bobby Brown era perplessa per il taglio dei suoi capelli, allora i fratelli Duffer gli hanno mostrato le foto di Charlize Theron in Mad Max: Fury Road per convincerla che tutto sommato non era così male farlo.

Una delle cose più difficili per Millie nell’interpretare Undici è stato imparare a parlare con solo i movimenti del viso. In tutta la prima stagione infatti Undici dice solo 246 parole. Un’atra curiosità infine su Stranger Things e Millie Bobby Brown riguarda il suo primo bacio. Millie ha dato il suo primo bacio proprio sul set di Stranger Things!

Curiosità su Stranger Things, S3 E3, Capitolo tre Il caso della bagnina scomparsa, Winona Ryder
Una scena di Stranger Things che ha come protagonista Winona Ryder – Curiosità su Stranger Things
Il casting dei protagonisti

Non può che esserci un’altra serie di curiosità su Stranger Things che riguardano il casting. Il 15 giugno 2015 la produzione annunciò la presenza nel cast principale della serie di Winona Ryder, un’iconica attrice cinematografica degli anni Ottanta e Novanta. Lo stesso giorni si scoprì che David Harbour avrebbe interpretato il poliziotto JIm Hopper. L’annuncio dei protagonisti più giovani arrivò molto temo dopo, il 20 agosto 2015. Il reparto che si occupava dei casting di giovani attori ha infatti fatto un provino a 906 ragazzi e 307 ragazze per trovare i protagonisti.

Il provino si basava su delle scene del primo episodio di Stranger Things e del film cult Stand by Me – Ricordo di un’estate di Rob Reiner. Il casting coinvolse giovani attori e aspiranti tali di varie parti del mondo. Finn Wolfhard aveva precedentemente preso parte ad un episodio di The 100, mentre Millie Bobby Brown era apparsa come co-protagonista della serie Intruders. Gaten Matarazzo aveva partecipato ad un episodio di The Blacklist. Noah Schnapp si era visto precedentemente in Il ponte delle spie, mentre Natalia Dyer nel film I Believe in Unicorns.

Come si è creata sintonia tra gli attori di Stranger Things

Un’altra curiosità su Stranger Things riguarda l’armonia che si era creata tra i protagonisti della serie. Tutti i ragazzi prima di iniziare le riprese si sono ritrovati per conoscersi meglio e fare amicizia. Vista la giovane età di molti attori inoltre la produzione ha allestito sul set di Stranger Things una classe, dove tutti i bambini potevano studiare e imparare.

I fratelli Duffer hanno inoltre chiesto ai giovani attori di guardare i grandi film classici degli anni ’80 per meglio entrare nell’atmosfera di quel periodo. Quando i bambini erano terrorizzati dai mostri di Stranger Things i fratelli Duffer gli dicevano che erano delle creature uscite da Monster&co.

Stranger Things, S4.E5, Capitolo cinque Il progetto Nina, Millie Bobby Brown, Undici, lacrime
Una scena di Stranger Things che ha come protagonista Millie Bobby Brown – Curiosità su Stranger Things
Le somiglianze tra E.T. e Undici

C’è un’altra curiosità su Stranger Things che riguarda anche E.T.. Ci sono molte somiglianze infatti tra E.T., iconico personaggi protagonista del film degli anni Ottanta di Steven Spielberg e Undici. Ad esempio ad entrambi gli amici danno un nome fittizio e si devono travestire per non farsi riconoscere. Entrambi sono i grado di fare volare gli oggetti fanno volare oggetti ed infine utilizzano i loro poteri solo in situazioni critiche.

L’intero arco narrativo di Undici nella prima stagione di Stranger Things è una continua citazione di E.T. l’Extraterrestre. Pensate all’uso del linguaggio del corpo, al vestito rosa o alla parrucca bionda che indossano per camuffarsi. I fratelli Matt e Ross Duffer sono infatti grandi ammiratori di Steven Spielberg e hanno voluto omaggiare il regista con tante riferimenti a uno dei suoi film più famosi.

Le riprese di Stranger Things

Un’altra serie di curiosità su Stranger Things riguarda le riprese. La città di Hawkins in Indiana non esiste. Le riprese della prima stagione si sono svolte principalmente nei dintorni di Jackson, in Georgia. Altre location delle riprese sono Atlanta, Stockbridge, Douglasville, Palmetto e il campus dell’Università Emory. La scuola è la High School Patrick Henry a Stockbridge, il laboratorio da cui scappa Undici è invece un’ala del Campus Briarcliff dell’Università Emory di Atlanta.

Le scene nei boschi sono state girate nel Georgia International Horse Park e nello Stone Mountain Park di Atlanta. In origine gli autori avevano intenzione di girare e ambientare la serie a Montauk, nella costa meridionale di Long Island, pensando di ricreare un’ambientazione simile a quella dell’Isola di Amity di Lo squalo. Si spostarono poi in Georgia per esigenze produttive.

Per girare la scena in cui Undici s’immerge nella vasca di deprivazione sensoriale per potersi concentrare per entrare in contatto con il Sottosopra la produzione ha utilizzato più di mezza tonnellata di solfato di magnesio per permetter al corpo di Millie di galleggiare.

Curiosità su Stranger Things, S3 E4, Capitolo quattro La sauna, Finn Wolfhard, Mike Wheeler, Noah Schnapp, Will Byers
Una scena di Stranger Things che ha come protagonisti Finn Wolfhard e Noah Schnapp – Curiosità su Stranger Things
La seconda stagione di Stranger Things aveva predetto la terza

Un’altra curiosità su Stranger Things riguarda il fatto che Stranger Things 2 aveva predetto la terza stagione della serie tv. L’arrivo dei russi, che saranno i cattivi della terza e della quarta stagione era stato più volte anticipato durante la seconda serie. Murray Bauman, il divertente scienziato cospirazionista, nella seconda stagione cerca di convincere JIm Hopper del fatto che i russi si fossero infiltrati a Hawkins.

Inoltre il dottor Sam Owens, parlando con Nancy e Jonathan durante un visita ai laboratori Hawkins, chiede ai ragazzi di immaginarsi cosa potrebbe succedere se uno stato straniero come l’Unione Sovietica venisse a conoscenza del loro errore. Sta parlando degli esperimenti che hanno portato all’apertura del portale tra la realtà e il sottosopra. Lui dice letteralmente: “cosa succederebbe se cercassero di riprodurlo?”.

La malattia di Gaten Matarazzo

Un’altra curiosità su Stranger Things riguarda Gaten Matarazzo che interpreta Dustin Henderson, uno dei protagonisti della serie. Come il suo personaggio, anche Gaten soffre di disostosi cleidocranica, una malattia che limita lo sviluppo osseo e che gli ha causato la mancanza dei denti davanti.

Nelle apparizioni in pubblico Gaten Matarazzo indossa una speciale protesi. Questo però non significa che l’attore si vergogni della sua condizione, perché è molto impegnato nel sensibilizzare le persone sulla sua patologia. Cerca infatti di portare alla conoscenza di tutti della necessità di investire sulla ricerca per trattare al meglio la disostosi cleidocranica.

Stranger Things, S4.E1, Capitolo uno Hellfire Club, Joseph Quinn, Eddie Munson
Una scena di Stranger Things che ha come protagonista Joseph Quinn – Curiosità su Stranger Things
Le citazioni dei film in Stranger Things

Sono molte le curiosità su Stranger Things che riguardano le citazioni dei film nella serie. Uno dei pochi negozi dello Starcourt è il Kaufman Shoes. Si tratta di un omaggio al dottor Dan ‘Danny’ Kauffman uno dei protagonisti di L’invasione degli ultra corpi. Nella serie non solo si cita Ritorno al futuro, ma alcuni personaggi si trovano proprio al cinema durante la proiezione del film. Quando Steve Harrington parla di Michael J. Fox, il protagonista di Ritorno al futuro però chiama Alex Keaton.

Questo perché Michael J. Fox all’inizio degli anni Ottanta era diventato famoso proprio per aver interpretato il personaggio di Alex Keaton nella serie Casa Keaton. Lucas Sinclair in un episodio indossa una maglietta con dei kanji giapponesi che si possono tradurre in Karate Kid, film cult del 1984. Non si tratta dell’unica citazione del film, perché Max e Undici parlano esplicitamente di Ralph Macchio, l’attore che interpreta la saga di Karate Kid, compreso il più moderno Cobra Kai.

Winona Ryder che in Stranger Things interpreta Joyce Byers, chiese un’acconciatura simile a quella di Meryl Streep in Silkwood. Nella seconda stagione troviamo Paul Reiser, che interpreta il dottor Owens, lui cerca di convincere Will e Joyce a fidarsi di lui. Carter J. Burke, interpretato sempre da Paul Reiser, ha lo stesso comportamento nei confronti di Ripley in Aliens – Scontro finale, diretto nel 1986 da James Cameron.

Curiosità su Stranger Things, S3 E8, Capitolo otto La battaglia di Starcourt, Brett Gelman, Murray Bauman
Una scena di Stranger Things che ha come protagonista Brett Gelman – Curiosità su Stranger Things
Altre curiosità su Stranger Things
  • Holly Wheeler, la sorella minore di Mike e Nancy, nella serie è interpretata dalle sorelle gemelle Anniston e Tinsley Price. Le due sorello hanno preso parte anche a The Walking Dead.
  • Stranger Things è stata rifiutata ben 14 volte, perché pensavano che fosse una cattiva idea creare uno show per adulti con un cast così giovane. Stranger Things invece è stata acquista solo ventiquattro ore dopo la sua presentazione da Netflix.
  • Charlie Heaton dal 2017 ha una relazione con Natalia Dyer. Nella serie interpretano rispettivamente Jonathan Byers e Nancy Wheeler.
  • Mentre si stava girando una scena all’interno di un bus scolastico ci fu un singolare incidente che rese necessario interrompere le riprese. Uno dei ragazzi aveva fatto una “puzzetta” e si dovette aspettare che l’aria all’interno del mezzo tornasse respirabile.
  • Grigori, il russo interpretato da Andrey Ivchenko, ha le movenze, gli abiti e persino i lineamenti simili a Arnold Schwarzenegger in Terminator, diretto nel 1984 da James Cameron.
  • Winona Ryder e Matthew Modine in precedenza avevano lavorato insieme nel video musicale della canzone “A Love So Beautiful” di Roy Orbison.
Curiosità su Stranger Things, S4.E5, Capitolo cinque Il progetto Nina, Maya Hawke, Natalia Dyer, Caleb McLaughlin, Sadie Sink, Joe Keery, Gaten Matarazzo
Una scena di Stranger Things che ha come protagonisti Maya Hawke, Natalia Dyer, Caleb McLaughlin, Sadie Sink, Joe Keery e Gaten Matarazzo – Curiosità su Stranger Things
Altre curiosità ed approfondimenti su Stranger Things

Conoscete altre curiosità su Stranger Things? Sono molti i fatti curiosi e le notizie interessanti sulla serie!

Vi ricordo che, per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti film, serie TV, musica e cartoni animati, potete seguire il blog sui social. Non sono solo film ha un canale Telegram e pagine su Facebook, Instagram e Twitter.

Vi è piaciuto questo articolo sulle molte curiosità su Stranger Things? Trovate articoli simili nella sezione del blog non son solo film dedicata alle curiosità.

Luca Miglietta

T – shirt della serie TV

Pubblicato da Luca Miglietta

Luca Miglietta, classe 1988, nato a Torino, appassionato di cinema e di tutto il mondo che lo circonda. Cresciuto fin da piccolo con la passione per il grande schermo guardando saghe come Ritorno al Futuro, Star Wars ed Indiana Jones. Difficile dire quale sia il mio film preferito in assoluto, perché generalmente non mi affeziono a un singolo film a parte quelli sopracitati che sono legati alla mia infanzia. Se dovessi però dirne qualcuno penserei a: Blade Runner, Terminator o Apocalypse Now. Non amo solamente il cinema, ma anche la letteratura e la fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.